13 novembre 2009

129 Achtung achtung. Arriva l'inverno ... e la neve.




Buona Giornata a tutti.Oggi ci portiamo avanti con i lavori, parlando di neve, anzi di nevicate.
Prima però un commento su quanto riportato dalla stampa in settimana.
Al centro la sicurezza, la lotta alla prostituzione dell'Assessore Fuggini.
Arrivano finalmente le prime multe ai clienti e alle signorine del sesso e arriva, quindi, la fine della menefreganza (menefreghismo e tolleranza) di chi ci ha amministrato in precedenza.
Però, occhio, come ho già scritto di non creare illusioni, perchè queste come le bugie hanno le gambe corte (per inciso giovedì poco prima di mezzanott le "escort on the road" erano ben 8, di cui 4 proprio nel tratto finale di via Roma ovvero davanti ai cancelli di ingresso delle abitazioni.
Vanno bene le multe (soprattutto ai clienti...), vanno bene i presidi di carabinieri e polizia locale, vanno bene anche i cartelli che intimano di non esercitare in strada il mestiere più vercchio del mondo.
Ma se (e sottolineo se...) le prostitute spariscono dalle strade, adescheranno sempre più negli appartamenti.

Ecco perchè è fondamentale il controllo degli affitti e avviare quanto prima l'operazione "fiato sul collo" a coloro (almeno uno è noto in paese per alcuni precedenti simili...) che affittano le case alle prostitute.
Questi sono i veri papponi, i veri responsabili del degrado morale del paese.
E già che ci siamo, suggerisco una misura già avanzata qualche anno fa dalla precedente lista di centro-destra "Alternativa per Sannazzaro", ovvero sollecitare la popolazione a rivolgersi in Comune e denunciare i casi "anomali" di affitti con le relative fequentazioni sospette.
Delazione ? Forse, ma sempre meglio delatori che complici.

E adesso parliamo di nevicate (non solo quella "made in ENI" già al centro del dibattito proprio l'anno scorso tra l'allora Vice Sindaco Fazzini e quello attuale Signorelli)

Tutti Vi ricorderete la grande nevicata del gennaio scorso, quando in due riprese cadde quasi mezzo metro di neve.
Vi ricorderete che sul Blog ne scrivemmo compiutamente.
In particolare, ad inizio febbraio, il blog pubblicò un post dove si riepilogava la lezione che quell'evento provocò, con l'obiettivo di migliorare la risposta al presentarsi di un'altra simile emergenza
Ecco il post di febbraio che parlava degli effetti della nevicata e di alcuni suggerimenti da valutare

Come dissi allora Comune, cittadini, ditte che hanno in appalto il servizio di sgombero e Protezione Civile devono fare gioco di squadra, svolgendo ognuno il proprio ruolo per superare bene l'emergenza.
La risposta verrà da se alla prossima nevicata.



Tassa sui rifiuti : svelato il mistero della Tarsu.

Alcuni post fa avevo sollevato il problema : come mai a fronte di un incremento (seppur esiguo) della differenziata la tassa sui rifiuti non solo non si è abbassato ma si è persino incrementata ?Mi scrive il Vice Sindaco Signorelli:
"Elvio, in merito all questione sollevata, ti informo che, per Legge, il Comune non puo' "guadagnare"dal servizio raccolta rifiuti ma solo chiudere in pareggio.
Negli ultimi tre anni la percentuale di copertura del servizio e' stata dal 93 al 97%, pertanto la differenza e' stata corrisposta a CLIR dal Comune di Sannazzaro.
In effetti la "differenziata"costa di piu' come manodopera (tre addetti anziche' uno solo e raccolta "a mano"porta a porta.)
Mi dicono che solo a Brescia, Novara ed altre poche citta' il costo per l'utente e' diminuito, in quanto tutto il ciclo rifiuti viene gestito dalla locale ASM.
Per quanto di competenza di Clir, si segnala che il rapporto economico non è tra cittadino e Clir, ma tra cittadini e singolo Comune che regolamenta (secondo la legge) come meglio ritiene opportuno il calcolo della Tarsu.
E' quindi evidente che l'eventuale aumento che un Comune pratica dipende ad. es. anche dalla percentuale di copertura del servizio rispetto al fatto che invece il Clir rchiede il proprio corrispettivo al singolo Comune.
Nel corso di questi anni Clir ha aumentato la propria richiesta ai Comuni in modo molto esiguo, nel complesso, anche se comunque un aumento lo si è dovuto applicare nonostante la differenziata sia aumentata e sia incrementata quindi come da te citato, la possibilità di "vendere" il rifiuto che va a recupero.
Tuttavia essedoci comunque sempre stato un incremento complessivo di produzione di rifiuto anche l'aumento della differenziata non ha impedito che gli aumenti superassero gli introiti da rivendita. Pertanto il risultato finale è quello che abbiamo ora.
Pietro Signorelli"

La nota del Vice Sindaco evidenzia tre aspetti
1) La quota che il Comune versa al Clir è certa, calcolata sul rifiuto raccolto.
2) La quota che il Comune incassa dai cittadni dipende, di fatto, dall'onesta di questi ultimi.
L'evasione della Tarsu, provoca di fatto un deficit tra quanto incassato dal Comune e quanto questo deve versare al Clir, deficit a carico di tutti quelli che pagano.
Forse l'avvio di un'indagine sulle riscossioni (come fatto a Ferrera) abbasserebbe il deficit (quel 3-7% citato dal Vice Sindaco) e pertanto si riddurrebbero anche le bollette Tarsu a carico di chi già paga.
3) In effetti Clir vende il rifiuto differenziato raccolto
4) Occorrerebbe produrre meno rifiuti per beneficiare maggiormente degli introiti della differenziata

Ringrazio Signorelli per le spiegazioni ai cittadini-contribuenti.


Maggi vs Fazzini : "La sua Amministrazione distratta sulla trasparenza"A livello politico sono due le caratteristiche salienti che vedono chiudersi la settimana in corso
La prima è in realtà un proseguimento della campagna per la sicurezza in atto da settimane che Roberto Fuggini, vulcanico assessore comunale alla sicurezza, sta conducendo su più fronti.
Nei giorni scorsi Fuggini ha preso di mira il mercato del sesso che si consuma ogni sera in via Voghera e dintorni.
Sulla questione ne abbiamo già parlato sopra, ma ci terrei qui a ribadire il mio giudizio positivo sulla sterzata impressa sul tema della legalità, la cui difesa va perpretata nel tempo ed estesa alla radice del problema ovvero, nel caso della prostituzione, con la lotta allo sfruttamento di papponi & affittacamere vari.
La seconda è la centralità nel dibattito politico conquistata da Giovanni Maggi.
L'altro giorno la stampa locale ha riportato un commento del consigliere comunale di Aria Nuova sui primi mesi dell'amministrazione di centro-destra, che mi sembra possa essere così sintetizzato : è ancora presto per fare un vero bilancio, ci sono al momento molte attese che sinora sono rimaste tali e qualche ombra.
Parallelamente, Maggi continua il dibattito a distanza con Fazzini (Sannazzaro cresce), inviando al Blog la seguente nota:
(Leggi la cronologia dei loro interventi precedenti)
Caro Elvio,
vorrei chiarire dubbi ed equivoci che sono emersi in chi ha mal interpretato le mie osservazioni relative al pieghevole "democraticaMENTE".
Il mio sfogo non contiene astio nei confronti di alcuno ma nasce da una istintiva reazione alla lettura di ciò che mi è parso l' ennesimo inno alla retorica politica.
Mi sono chiesto come sia possibile che, di fronte a risultati negativi, i politici non
manifestino il minimo accenno a riconoscere i propri errori e non avvertano il dovere di scusarsi con gli elettori che in loro hanno riposto fiducia.
Considerazioni che
nascono come Maggi Giovanni "comune cittadino" e non come "politico" , termine quest'ultimo anche eccessivo per la nostra realta' locale.
Non avrei immaginato di sollevare un vespaio, scatenando le ire di Fazzini e del Circolo PD.
Non ho mai avuto la presunzione di voler ficcare il naso nelle loro faccende e di insegnare come si fa politica.
Una semplice riflessione: i leader della sinistra sannazzarese sono riusciti a conseguire nel
2009 quella sconfitta che avevano mancato miracolosamente nel 2004 solo perché la Lega decise, per evitare il rischio Baldi, di votare in massa Debattista.
Il recente insuccesso è figlio dell'ambizione che li contraddistingue da anni e della convinzione di poter contare
sulla cieca fortuna disponendo, a piacimento, di un elettorato troppo accomodante verso i loro capricci.
Gli elettori non hanno avuto
bisogno "del Maggi, uomo della provvidenza" per capire che questa logica perversa andava spezzata, ci hanno pensato da soli.
Tranquillizzo il leader di SANNAZZARO CRESCE in merito alla eventualita' che il sottoscritto e ARIA NUOVA stiano tirando la volata a qualcuno perché, pur essendo gli "ultimi arrivati", non siamo sprovveduti.
Abbiamo la piena consapevolezza che una ipotetica ricerca di alleanze fatta oggi sarebbe inutile, considerando il tempo che ancora ci separa dalle prossime elezioni. Ciò non significa che, in specifiche circostanze ed a vantaggio del paese, non sia opportuno che l' opposizione faccia fronte comune per dare peso a certe scelte.
Questo mio pensiero Fazzini lo conosce bene ma, se non gli fosse ancora chiaro, gli dichiaro qui la mia aperta disponibilita'.
Non capisco poi che vantaggi avrei ad "accreditarmi" presso una maggioranza che non ha bisogno di me, disponendo gia' di uno scarto schiacciante di consiglieri.
Ed io non ho bisogno della maggioranza poiché intendo svolgere con il massimo scrupolo e diligenza il mio mandato.
Il circolo PD che mi accusa di aver votato a favore di alcune scelte che riguardano il bilancio dimentica che è ancora quello predisposto
da Fazzini.
Nel mio operato di Consigliere, cerco di usare il buon senso e di non intralciare inutilmente una Amministrazione che sta concludendo un anno in cui non ha grosse responsabilita' ma difendo (vedi piano casa, accesso all'informazione, prezzo gas, contravvenzioni selvagge ecc.) e difenderò sempre l' interesse dei
Sannazzaresi.
In un' ottica finanziaria il nostro Comune è sicuramente privilegiato
(compensazioni ENI, gestione GAS) e non avra' mai problemi di bilancio
ma questo privilegio lo paga, su altri fronti, a caro prezzo.
Quindi ARIA NUOVA continuera' ad essere coerente con il proprio programma:
maggiori benefici economici (fisco, servizi) e maggior sicurezza (ambiente, persona) per i cittadini.
Desidero chiudere la diatriba, ma mi rimane la curiosita' di capire come mai Fazzini abbia controdedotto tutte le mie osservazioni tralasciando la più significativa, cioè quella relativa alla distrazione della passata Amministrazione in merito alla norma che la obbligava a dare pubblicit? a collaborazioni e consulenze.
Allora non era all' opposizione.
Giovanni Maggi
Consigliere Aria Nuova - Sannazzaro


Cartelli anti-nomadi... finalmente !Il Blog l'aveva scritto a febbraio, dopo che qualche settimana prima il parcheggio dello stadio era stato occupato da una carovana di nomadi.
Li chiamai "invasori" e dopo che se ne andarono mi chiesi, come molti cittadini, che cosa si potesse fare per evitare il ripetersi di tali episodi.
Non era e non è un discorso razzista o simile. No.
E' un fatto di civiltà ed un tema di salute pubblica.
Ecco perchè sul Blog pubblicai una delibera già pronta per essere adottata per impedire la sosta di nomadi e campeggiatori vari (visto che non esistono siti allestiti allo scopo)
Ecco la delibera, bastava fare il "copia e incolla".
Allora non la fecero, adesso sembra di si.

La scelta del Blog.
Qualcuno mi ha chiesto perchè da tempo non legge più le mie note su un giornale della free-press locale.
La risposta è semplice, perchè non le invio più da quando ho aperto questo Blog nell'agosto del 2008.
Il vantaggio del Blog è enorme rispetto alla stampa (soprattutto nel caso del giornale in questione che è un mensile).
Anzitutto non esiste un limite di spazio, per cui le note inviate erano spesso soggette a tagli del sottoscritto per restare dentro i limiti di impaginazione.
Poi, il Blog può avere una frequenza variabile, volendo anche più volte al giorno.
Ogni lettore può inserire in tempo reale i propri commenti, vederli pubblicati e soprattutto letti dagli altri visitatori.
Ecco, scusate, ma Cambia Sannazzaro è un sito che parla di Sannazzaro, del nostro paese e a tutt'oggi non esiste un altro canale informativo che possa raccontare esclusivamente (o quasi) i fatti sannazzaresi (ad esclusione della bella novità di Tele Racconto e dell'Eco che però è edito dal Comune), ma che soprattutto sia nato per commentare quanto accade in paese e per stimolare la discussione tra i cittadini (la piazza virtuale).
Certo, il blog utilizzando la rete non è accessibile a tutti, ma sono certo (per riscontro diretto)che anche tra chi non ha un PC esistono molti che conoscono Cambia Sannazzaro.

Detto questo, invece, devo fare i complimenti a Stefano Calvi (direttore de "La Lomellina"), perchè ogni settimana dedica ampio spazio a Sannazzaro e spero che in futuro ne possa dedicare anche di più.




Corso di italiano per stranieri.
Si, mi sembra questa una "good new", una buona notizia
Anche quest'anno il Comune ha programmato un corso di lingua italiana per stranieri.
Trovo l'iniziativa molto giusta, anzi molto saggia. Dobbiamo sempre più pensare agli stranieri considerando due aspetti da cui non si può prescindere:
1) Immigrazione/integrazione.
Un immigrato senza integrazione è un rischio per lui e per la comunità ospitante.
E' fondamentale che lo straniero venga messo in condizione di inserirsi nel tessuto sociale in cui vive.
L'alternativa sono i ghetti e le zone popolate solo da stranieri (magari della stessa etnia) con scarsa relazione con il territorio circostante e con tutte le conseguenze negative che ciò comporta. Lo stranierio, ovviamente, deve fare la sua parte perchè l'integrazione avviene tra due soggetti.
Comune, realtà produttive ed associazioni devono avere anche questo tra gli obiettivi, creare un ponte tra i residenti ed i nuovi arrivati.
Il Comune, in particolare, deve creare le condizioni perchè l'integrazione sia possibile, ed ecco perchè penso sia positivo l'istituzione di tali sessioni formative.
2) Opportunità.
Gli stranieri hanno dei costi e portano alcuni problemi.
Detto questo, però, occorre sempre considerare le opportunità che essi rappresentano per chi li ospita.
Esistono mansioni che gli italiani da tempo ormai non svolgono più, ma che sono necessarie per il nostro stesso Paese.
Nel lavoro gli stranieri in molti casi non sono pertanto "concorrenziali" rispetto agli italiani, ma semma "complementari".
Come sempre il tutto deve avvenire nel rispetto della legalità e delle regole.
Regole e legalità che però noi stessi spesso infrangiamo (a partire dai più alti livello di chi ci governa..).

3 commenti:

mike ha detto...

Buongiorno a tutti, a seguito della verifica TARSU, di cui solo in parte si è fatta luce. Ritengo per mancanza di volontà da parte dei vecchi e nuovi assessori/ consiglieri di approfondire sia sulla diversa metodologia di applicazione che in ambito evasione.
Vorrei proporre una riflessione sul tema ICI, ovvero una delle ormai poche entrate certe delle Amministrazioni, il recente PGT adottato ha generato nuovi ambiti edificatori (da non dimenticare il comparto "centro commerciale"), quindi nuove aree edificabili soggette ad aliquota ICI pari al 7 per mille; mi domando se la nuova amministrazione ha intenzione di di gestire al meglio queste entrate attuando una revisione della tabella valori di riferimento così da evitare contenziosi e "buchi".
Grazie

elvio vivaldini ha detto...

Mi sembra una domanda interessante e sono certo che in Amministrazione susciterà qualche riflessione, visto che anche a Palazzo Pollone il Blog viene letto.
Però caro Mike, un discorso già fatto in passato.
Aprezzo il tono costruttivo del tuo commento dove evidenzi una questione precisa a fronte della quale esponi un interessante suggerimento.
Tuttavia, anche nel tuo caso, mancano le generalità e devo quindi a malincuore considerarti un anonimo.
Cartellino giallo.
Spero di ritrovarti presto sul Blog senza la maschera.
ciao

elvio vivaldini ha detto...

Mi sembra una domanda interessante e sono certo che in Amministrazione susciterà qualche riflessione, visto che anche a Palazzo Pollone il Blog viene letto.
Però caro Mike, un discorso già fatto in passato.
Aprezzo il tono costruttivo del tuo commento dove evidenzi una questione precisa a fronte della quale esponi un interessante suggerimento.
Tuttavia, anche nel tuo caso, mancano le generalità e devo quindi a malincuore considerarti un anonimo.
Cartellino giallo.
Spero di ritrovarti presto sul Blog senza la maschera.
ciao