6 novembre 2009

128 Esito rilevazione isola pedonale di via Cairoli

Buona giornata a tutti.
Il blog ha completato un altro sondaggio, permettendo ai cittadini di dire la loro.
La questione sottoposta riguardava la chiusura al traffico di via Cairoli, il cui nuovo porfido è peraltro già minacciato dallo stato usurato dei tubi dele fognature sottostanti....

Prima di relazionarvi sui risultati, un incipit su un tema che a Sannazzaro da qualche anno è al centro delle questioni : le escort da strada, ovvero le prostitute che battono on zona circonvallazione sud. Ho paura che ci stiamo facendo dellepie illusioni. occhio !!
L'Amministrazione comunale (il Sindaco Bolognese per la precisione) non ha fatto bene a fare l'ordinanza imponendo le multe per clienti e signorine.
Ha fatto benissimo.
E vorrei fare una semplice domanda da cittadino ai vecchi amministratori a Schiaretti, De Battista, Fazzini, Abela, Invernizzi : perchè non è stata fatta prima ?
Ma dire che tale ordinanza basti è pura ipocrisia, la stessa con la quale il governo mesi fa sbandierò la "Legge Carfagna" che debellava il sesso in strada. Alzi la mano chi ci credette alla bufala.
Le multe vanno bene, ma con le multe occorrono almeno altre 2 cose.Cioè, ce ne vorrebbero 3, ma in Italia di riaprire le case chiuse non se ne parla, con i governi(di sx e dx da sempre vicinissimi al Vaticano..
1) Verifica affitti.
Esiste un personaggio
in paese, sappiamo tutti chi e'(gira con un camioncino...) ed affitta i suoi appartamenti alle escort da strada.
Bene. In passato ha gia' avuto alcune multe dalla Finanza.
Ma evidentemente il tizio se ne frega e continua imperterrito nel suo mestiere : sfruttamento della prostituzione.
Il tipo occorrerebbe "marcarlo a uomo", comminargli le multe per tutte le azioni illegali che svolge, dal divieto di sosta al trasporto di merci (gira per il paese, è facile vederlo) etc.
Insomma deve sentire il fiato sul collo.
Se fossi il Sindaco o un assessore, lo chiamerei e lo "inviterei" a smetterla di fare ciò che fa, di sfruttare le ragazze (con gli affitti) e di insozzare il nome del paese.
Lo sappiamo tutti chi e' e lo sanno anche in Comune e i carabinieri. Che cosa stiamo aspettando ?2) Per debellare il fenomeno ci vorrebbero anche i Volontari civici i quali, stazionando nelle ore serali sulla circonvallazione camminando e parlando con le prostitute, di fatto "rompono le palle" ai clienti, che sarebbero costretti a cambiare mercato.
Due idee semplici, impegnative ma che segnerebbero la vera soluzione per la prostituzione.

E veniamo alla rilevazione su via Cairoli che, anche in questo caso come le precedenti, si è peraltro confermata con i dati raccolti dal Blog un'opinione diffusa.
L'argomento di discussione era maturato nei giorni della sagra, quando in dviersi cittadini si sono chiesti se, almeno in quelle giornate, non era forse il caso di impedire alle quattro ruote di invadere la principale via centrale del paese.
In tutti i centri abitati, da tempo, è in atto un'inversione di tendenza : fuori le auto e spazio a pedoni e biciclette.Non è solo una questione ambientale, ma proprio di educazione civica, di possibilità di vivere "l'urbe" senza l'assillo continuo e dilagante dei motori, dando la possibilità ai commercianti di proporre soluzioni per il rilanciare gli asfittici affari.
Peraltro con il rifacimento della pavimentazione delle vie e delle piazze del centro, si sono create le condizioni per una misura di questo tipo.
I risultati della rilevazione : l'80% chiede che via Cairoli sia chiusa in concomitanza con lcuni eventi, l'8% chiede che la via esti sempre chiusa e il 12% che resti sempre aperta al traffico e si oppone a qualsiasi forma di limitazione della circolazione.4 voti su cinque (70 quelli inseriti complessivamente) smentiscono quindi coloro che, in passato, con una visione assolutamente superata e miope, hanno sostenuto che i sannazzaresi girano per il centro in auto.
Anche se così fosse, è proprio dovere di chi amministra introdurre gradatamente misure per cambiare in meglio le nostre abitudini.
Questo è il dato, come si dice, nudo-e-crudo.
Adesso sta all'Amministrazione di concerto con i commercianti, valutarne la fattibilità, peraltro proprio in concomitanza con le prossime feste natalizie, dove sembra peraltro che quest'anno ci possano essere alcuni eventi orientati finalmente all'attrazione commerciale.
Speriamo che vi sia, almeno stavolta, un atteggiamento coraggioso da parte degli uni e degli altri.
E se l'affluenza della gente, anche in caso di isola pedonale, non dovesse rispecchiare le attese, la strada va perseguita, nell'interesse di tutti, soprattutto dello stesso commercio che appare a Sannazzaro in crisi, ma soprattutto ripiegato su se stesso e arido di proposte innovative.
Se si vuole poi avviare una reale alternativa all'ipotetico futuro centro commerciale, queste sono le occasioni in cui i commercianti possono scendere in campo e giocare le proprie possibilità.
Nuove tariffeGas : il cittadino-consumatore chiede, il Comune risponde.Ecco, questo è un (ulteriore) esempio dei vantaggi della rete e di uno strumento come un Blog aperto ai cittadini e al confronto con chi ci amministra.
L'amico Marco Schena mi solleva la presente questione:
"Ciao Elvio, ho notato che la maggior parte delle persone (me compreso) che ha ricevuto la bolletta del gas con allegata la lettera inerente il nuovo metodo tariffario non ha ben capito questo nuovo metodo di calcolo.
Anche nel sito del comune c'è la stessa lettera a mio parere incomprensibile.
Potresti far chiarezza sul blog?
Ciao, Marco.

Debbo dire che ho avuto l'identico pensiero anch'io leggendo proprio l'altro ieri la bolletta, che tutto è tranne che comprensibile ai cittadini.
Ecco come viene speigato il nuovo metodo tariffario sulla lettera allegata

Nuovo metodo tariffario GasSi informa che, ai sensi della delibera n° 64/2009 Autorità Energia Elettrica e gas, in vigore dal 01.07.2009 è stato introdotto un nuovo metodo tariffario. Precedentemente, le tariffe del gas, venivano costituite applicando il coefficiente M, si agiva sul prezzo di vendita, che su disposizione dell'Autorità, veniva aumentato del 5%; ora invece ai sensi della succitata delibera, dovendosi adeguare al coefficiente C, si agisce invece sui metri cubi consumati che costituiscono il valore corretto. In altre parole, se ad esempio vengono consumati 100 mc di gas, ne saranno fatturati 103 mc, che sono denominati mc standard ( Smc ). Tutte queste informazioni, con il correttore applicato, sono esplicitate sulle bollette del gas, rimaniamo comunque a disposizione per ogni chiarimento che si dovesse rendere necessario."
Una nota che risulta abbastanza chiara nella motivazione, meno in quello che dovrebbe essere l'esempio chiarificatore.
Ho girato la cosa al Vice Sindaco (insieme a qulche chiarimento sulla modalità di pagamento) il quale mi ha risposto con una efficiente tempestività. Ecco:

"Purtroppo e' quasi impossibile spiegarlo diversamente:abbiamo riportato quanto imposto dall'autority;l'esempio è stato fatto in quanto il rischio e' che l'utente, vedendosi riportati in fattura alcuni m.cubi che in effetti non ha consumato, pensi ad un errore del contatore o degli uffici, mentre la maggiorazione serve solo per il calcolo della tariffa.
Allo stessso modo abiamo fatto riportare "a disposizione per ogni chiarimento"dato che immaginavo un po' di confusione.
Quanto alla domiciliazione, e' possibile farla solo presso le Banche su piazza, grazie alla buona volonta'dei colleghi bancari: essi prendono materialmente tutte le bollette dei loro clienti, le sommano ogni volta che c'e'una scadenza e le portano tutte assieme, con tanto di assegno circolare, al Tesoriere del Comune (BRE) per farle quietanzare una ad una tutte a mano!!!
Ho avuto recentemente un incontro con BRE per attivare RID, MAV, domiciliazioni ecc.,il tutto complicato dal fatto che al 31/12 scade la convenzione di Tesoreria ed e' incorso la gara per il rinnovo. Nei presupposti per l'aggiudicazione di detta gara ho fatto inserire la disponibilita'alle attivazioni di quanto sopra entro il 30/6/2010 al massimo.
Ad abundantiam aggiungo che Scaldasole non ha questo problema, in quanto il contatore generale posto a valle della "flangia" che collega il ns gasdotto a quello di detto Comune ,e' provvisto di correttore automatico del coefficiente di cui si parlava, credo installato da ENEL gas che ha rilevato dalla ditta Viletti gli utenti di Scaldasole.
Chiedero'se tecnicamente e' possibile farlo anche a Sannazzaro.
Pietro Signorelli

Ottimizzazione organizzativa in ComuneL'Amministrazione ha avviato un'analisi in merito alla ottimizzazione organizzativa e gestionale del personale comunale.
Tale attività è stata affidata al Dottor Broglia Cluadio che percepirà per tale incarico 2.000 euro (da ottobre a gennaio 2010), come pubblicato negli incarichi esterni comunali.
Due considerazioni
1) Trasparenza.Tutti i cittadini sono in grado di sapere gli incarichi esterni a chi sono affidati, quanto costano e quanto durano.
Il Ministro Brunetta, artefice della normativa in materia di trasparenza, ha introdotto una misura meravigliosa che aiuta noi cittadini a capire meglio come i nostri dipendenti (amministratori comunali e servizi comunali) spendono i nostri soldi.
Sta poi a noi cittadini pretendere che il Comune (ma anche la regione, la provincia, l'asl etc..) adempino a tale obbligo e a Sannazzaro sinora mi pare che le cose stiano andando discretamente bene.
2) Servizi comunali.
Dopo la modifica dell'orario con apertura al pubblico di pomeriggio (una misura giusta che riposiziona Sannazzaro al pari di molti altri centri), scrissi che era illusione aspettarsi un salto di qualità dell'efficienza dei servizi comunali solo da tale variazione.Lo scrissi in realtà anche molto tempo prima, ma certi concetti evidentemente non erano stati capiti.
Ci vuole una rivisitazione del funzionamento della macchina organizzativa, in quanto una buona organizzazione del lavoro è alla base del funzionamento del servizio.
Non solo negli enti pubblici, ma ovunque.Per fare scopa, però, ci vorrebbe a mio avviso anche un altra iniziativa ( peraltro a costo molto basso) : la rilevazione tra i cittadini del gradimento dei diversi servizi comunali.
Il blog l'aveva fatto a gennaio e i risultati sono sempre disponibili nella sezione a destra.
Non è un sondaggio, ma una vera e propria rilevazione sui singoli servizi per i quali indicare diversi livelli di gradimento.
Tramite internet, la cosa verrebbe resa ancora più semplice.

L'intimidazione ricattatoria della C.R.
Ci risiamo..
La C.R., la ditta di Merlino da Paderno Dugnano, continua con le sue dichiarazioni minacciose.

Se non si fa l'inceneritore (chiamato termovalorizzatore per fare meno paura alla gente) per rifiuti speciali (cioè nemmeno per rifiuti normali, no quelli "speciali" ....) la ditta minaccia di ridurre la propria attività a Sannazzaro e di trasferirsi.

Di pancia mi verrebbe da dire arrivederci a mai più, ci leveremmo di torno una ditta la cui recentre storia è molto discussa, tra incendi , incidenti con una vittinma e il titolare già al centro di questioni con le autorità sanitarie del comune dove operava prima di arrivare da noi, dove la Provincia di Pavia ha rilevato irregolarità nelle sue attività.
Insomma la ditta e il suo titolare sono soggetti a modo di cui fidarsi ciecamente in caso di attivazione di un inceneritore a pochi passi dagli impianti ENI e dalle abitazioni e a poche centinaia di metri dal paese. Verrebbe da chiedersi come solo l'idea di piazzare qui una nuova ciminiera abbia potutro fare strada.
Ecco perchè ho detto che l'inceneritore farlo da noi è una pura follia.
L'Amministrazione comunale continua con il fermno intento di bloccare la CR nella sua intenzione e questo è molto positivo.
Mi chiedo il Comune di Ferrera cosa stia pensando e soprattutto il Sindaco Fassina che recentemente è parso possibilista....
Ma poi qualcuno deve spiegarmi una cosa : se adesso la C.R. lavora con un certo numero di addetti, perchè in caso di stop del folle progetto dovrebbe diminuire la forza lavoro attuale ? Ecco perchè le dichiarzioni della C.R. sono intimidatorie.

E come sempre chi ne fa le spese sono i lavoratori miunacciati dalla ditta, lavoratori che sono giustamente preoccupati per il loro futuro, ma forse in passato avrebbero (tramite i sindacati) preoccuparsi anche della loro stessa sicurezza, visto gli incidenti (con una vittima) accaduti in loco.
Gaspare Amari scrive al BlogE a proposito di rifiuti, Il Presidente del Circolo l'airone della Lomellina, Gaspare Amari, mi invia quanto segue:
"Nessuno prenda impegni martedì 10 novembre.Alle ore 21 nell'Aula Magna dell'Università di Pavia farà tappa la carovana antimafia, organizzata da Arci, Libera e Legambiente.Tema della serata Ecomafia e mafia al NordNon mancate. Sappiamo bene quanto il tema dei rifiuti e del suo smaltimento sia importante anche a Sannazzaro."





Avis in festa con la "4a Festa del Donatore"Domenica 29 novembre gli avisini sannazzaresi festeggeranno la 4a festa del donatore, in concomitanza con la celebrazione per il 4° anniversario dalla rifondazione della sezione.
Quest'anno si prevede un'affluenza superiore agli anni scorsi, in quanto i donatori viaggiano ormai oltre le 50 unità.
Sono in via di distribuzione i coupon e gli inviti, che possono essere consegnati entro il 20 novembre presso l'esercizio "Ottica Marinelli" di via Cairoli. In oni caso la sezione Avis è a disposizione per ogni chiarimento al 333.6381.251 oppure recandosi tutti i giovedì dalle 21.00 presso la sede all'interno del Centro Polifunzionale Mattei.

Soggiorno climatico invernale per i nostri anziani.L´Amministrazione Comunale di Sannazzaro de´ Burgondi "Assessorato Servizi alla Persona" organizza "Il soggiorno invernale climatico per pensionati" presso - Alassio - NUOVO HOTEL SUISSE dal 14 Gennaio al 4 Febbraio 2010. Le adesioni dovranno pervenire dal 06.11.2009 al 15.12.2009 presso l´Agenzia "Crimar Viaggi" di Sannazzaro de´ Burgondi.
Al momento dell´adesione sarà richiesto in versamento di un anticipo di € 100,00.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all´Ufficio Servizi Sociali del Comune di Sannazzaro, Telefono 0382-995608/32/31/41.
Inaugurazione nuovo mezzo Crocde d'OroDomenica avverrà l'inaugurazione della nuova Ambulanza della Croce d'Oro sul sagrato della Chiesa Parrocchiale.
Alle ore 12.00 verrà tagliato il nastro del nuovo mezzo che si affianca a quelli già in dotazione dall'associazione.

4 commenti:

Marco Schena ha detto...

he he he paguro mi hai battuto sul tempo....neanche io capisco ancora il nuovo metodo: mi sento un po' "nonnina".

Marco Schena ha detto...

Elvio hai cancellato l'altro post....adesso sembro un pazzo che parla da solo ;-P

elvio vivaldini ha detto...

Marco, non sei assolutamente un pazzo (anzi..)
Avevo già ribadito in più occasioni che sul Blog si può dire tutto e il contrario di tutto, si può commentare positivamente o criticare chiunque.
Ovviamente senza insultare e diffamare, cosa sinora quasi mai avvenuta.
L'unica cosa che chiedo (e mi sembra sinceramente di non chiedere la luna) è di inserire le proprie generalità.
Proprio come fanno quelli come te, che pazzi non sono.

Anonimo ha detto...

Questo è stato davvero interessante. Ho amato la lettura.