21 marzo 2009

I redditi dei sannazzaresi (evasione a parte...)


Buona Giornata a tutti.

Stamattina (sabato) ho fatto un giro per il centro. A piedi
Lo faccio più volentieri da quando è stato rifatto il porfido ed allargati i marciapiedi di via Cairoli.Peccato che c'era un auto proprio davanti al Bar Roma sul marciapiede e peccato che il solito budello di via Bigli (parcheggio gratis e libero a 50 metri) era ostruito dalle auto in sosta selvaggia.
Peccato che in due ore non ho visto l'ombra di un vigile....

Comunque oggi parliamo di redditi, quelli dei sannazzaresi.
Quelli dei sannazzaresi che pagano le tasse ovviamente e che non evadono (la situazione dell'evasione fiscale in Italia è uno schifo e il recupero di metà dell'evaso sarebbe la cura di tutti i mali dell'Italia.)
Non che vengano evasi solo i redditi.
A Sannazzaro si evade anche l'ICI e sarebbe interessante sapere anche qual'è l'arretrato delle bollette del gas e dell'acqua....
In ogni caso, si dice che Sannazzaro sia un Comune ricco.
Ricco perchè beneficia dei proventi dell'ENI.
Negli ultimi anni, in effetti ENI ha girato al Comune importi rilevanti, impiegati dall'Amministrazione per diverse realizzazioni.
Non voglio entrare qui nel merito della modalità con cui sono stati impiegati i soldi e ogni cittadino è libero ovviamente di avere una propria opinione.
Ci sono poi i soldi (tanti) che il Comune incassa dall'intermediazione "acquisto Gas da ENI e rivendita ai cittadini".
Personalemte penso che in tempi di crisi una parte di questa intermediazioni debba essere devoluta ai cittadini, abbattendo le tasse, sostenendo le famiglie più bisognose o con altre tipologie di interventi a favore della popolazione.
Ma un paese è ricco non solo perchè vive di eventuali convenzioni con industriedella zona o di proventi simili.
Un paese è ricco o benestante anche in base al livello di reddito de ipropri abitanti.
E qui scopriamo che Sannazzaro è meno ricca di quanto si pensi.
Banalizzando possiamo dire, al netto dei contributi extra-imposte, che tanto più i redditi degli abitanti sono alti, tanto più le casse comunali sono piene.
Quindi la vera domanda è: qual'è il reddito dei sannazzaresi.
Ovviamente la vergognosa evasione fiscale non permette di avere proprio un collegamento diretto tra guadagni e imposte, ma questo vale (purtroppo) per tutti i comuni.
Ecco i dati riferiti al 2006 (reddito imponibile ai fini Irpef) comparati con altri comuni.
Un abitante di Dorno ha un reddito medio di 18.703 euro, uno di Garlasco 18.395, uno di Mede 17.655 euro.
Uno di Pavia di 26.040 euro e uno di Milano addirittura 30.972 euro.
Un sannazzarese, ha un reddito in media di19.126 euro e quindi meglio della media della nostra zona, ma molto distante da Pavia e anni luce da Milano.
Cosa se ne trae da questa statistica?
Che sicuramente Sannazzaro è una buona realtà dal punto di vista delle redditi medi e certamente la presenza di ENI incide.
Per completezza,bisognerebbe verificare se a fronte di maggiori redditi, corrispondono maggiori introiti nelle casse comunali e soprattuto migliori servizi alla comunità.
E sui servizi comunali esiste più di un dubbio sulla modalità con cui vengono impiegati i soldi delle nostre tasse.




Giuliano Barbierato scrive al Blog.
"Ciao Elvio,
preparati perchè, tra non molto, il tuo Blog sarà preso "d'assalto".
Come ben sai stiamo entrando in campagna elettorale (a proposito tu che mi dici?
Ne sai qualcosa?
Sei mica, per caso, coinvolto in prima persona?) e sono sicuro che tanti candidati delle varie Liste (quante saranno non si sa ancora) ti chiederanno ospitalità per comunicare le loro idee.
Visto che il Bolg si chiama "Cambia Sannazzaro" parecchi vorranno esprimere come intendono cambiare Sannazzaro.
E allora qui, ti voglio vedere all'opera! Vorrò vedere come saprai gestire la moltitudine di richieste, (almeno spero). Non nascondo il fatto che fra i richiedenti potresti trovare il sottoscritto (ad oggi ti confesso che non ho ancora deciso).
Per cui ti sarei grato se tu,sin da oggi, potessi pensare ad una "formula informatica" in cui liberamente ognuno sia libero di esprimersi, assumendosi la responsabilità delle proprie promesse.
In attesa che i vari protagonisti, della prossima Campagna Elettorale, definiscano i programmi e la composizione delle proprie liste, ti saluto cordialmente.
Ciao Giuliano

Carissimo.
Non ti nascondo, come non l'ho nascosto ad altri, che l'ipotesi di dare una mano in prima persona per migliorare (e diciamo pure "Cambiare") Sannazzaro mi solletica.
Tanto che sto valutando il contesto politico, così come si sta delineando in campagna elettorale.
In ogni caso, per rispettare le mie posizioni assunte negli ultimi anni e palesate anche sul mio Blog, non potranno essere liste di partito che potrebbero vedere un mio coivolgimento diretto. Cambiare Sannazzaro è anche questo : superare i vetusti, inutili e per il paese dannosi, steccati ideologici nazionali, per poter riunione le migliori persone, capacità e forze con l'unico fine di migliorare il paese in cui viviamo.
E' per questo che ho espresso anche direttamente ad un candidato Sindaco le mie perplessità sull'approccio "partitico" che è obsoleto e a livello locale annche controproducente.
Detto tutto ciò, se e quando decidessi di scendere in campo, per correttezza il Blog, pur restando consultabile a chiunque, probabilmente resterà in stand-by.
A presto

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ad esempio
Perche' non dare in appalto la riscossione dell'ici evasa, del gas evaso etc?
Ecco la politica con la P maiuscola

Anonimo ha detto...

Caro Vivaldini, come penso tu abbia ben capito i nostri amministratori ed i loro collaboratori in blocco hanno deciso di non rispondere alle istanze che tu poni quasi quotidianamente sul blog. Preferiscono parlare senza alcun contraditorio da qualsiasi pezzo di carta venga pubblicato in provincia e nella zona autolodandosi sperticatamente delle loro azioni tralasciando ovviamente di rispondere alle critiche . Il più "logorroico " di tutti è senz' altro Fazzini che assieme alla Invernizzi ci vuole dimostrare che Sannazzaro è il paese del Mulino Bianco .
Volendo vedere il lato positivo del fatto che sfuggano al confronto è segno di debolezza e paura il che fa ben sperare che la gente capisca qaul' è lo spessore di chi li amministra e che alle prossime elezioni li mandi a casa. Per quanto riguarda il gas perchè non diciamo apertamente che l' evasione è sotto sotto , ma poi non tanto , favorita perchè può rappresentare un grande serbatoio di voti a spese di chi paga?