6 maggio 2011

201 - Il voto consapevole : ecco le risposte dei 3 candidati

Buona settimana.
Ci siamo.
Mancano solo 7 giorni alle prossime elezioni comunali, credo le più interessante e le più incerte degli ultimi 20 anni.
3 Liste in competizione e 3 candidati a Sindaco.
E 3 possibili vincitori, nessuno escluso
Oggi pubblico le risposte alle 8 domande del Blog: un modo per fare una SCELTA CONSAPEVOLE, comparando le risposte delle Liste.
Consultando anche il Dodecalogo del Blog.

Unico commento a livello nazionale
(tralascio per pietà e per non soffrire ulteriormente l'indecoroso spettacolo dei nuovi sottosegretari chiamati con grande ironia "responsabili") è l'uscita di un libro sul grande Giorgio Gaber.
E’ uscito da pochissimi giorni i “Quando parla Gaber, pensieri e provocazioni per l’Italia di oggi” (Chiarelettere).
Una raccolta di riflessioni e di aforismi del signor G., una persona che davvero ci manca tanto.
Eccone una brevissima sintesi del primo capitolo.

Secondo me gli italiani e l’Italia hanno sempre avuto un rapporto conflittuale, ma la colpa non è certo dell’Italia, ma degli italiani, che sono sempre stati un popolo indisciplinato, individualista, se vogliamo un po’ anarchico e ribelle, e troppo spesso cialtrone.
Secondo me gli italiani non si sentono per niente italiani, ma quando vanno all’estero, li riconoscono subito.
Secondo me gli italiani sono cattolici e laici, ma anche ai più laici piace la benedizione del papa. Non si sa mai.
Secondo me gli italiani sono poco aggiornati e un po’ confusi, perché non leggono i giornali. Figuriamoci se li leggessero.
Secondo me non è vero che gli italiani sono antifemministi. Per loro la donna è troppo importante, specialmente la mamma.
Secondo me gli italiani hanno sempre avuto come modello i russi e gli americani. Ecco come va a finire quando si frequentano le cattive compagnie. (Brano dello spettacolo “Un’idiozia conquistata a fatica”, l’ultimo del Teatro Canzone, portato in scena da Gaber tra il 1998 e il 2000).
Secondo me gli italiani sentono che lo Stato gli vuol bene, anche perché non li lascia mai soli.
Secondo me gli italiani sono più intelligenti degli svizzeri, ma se si guarda il reddito medio pro capite della Svizzera, viene il sospetto che sarebbe meglio essere un po’ più scemi.
Secondo me gli italiani sono tutti dei grandi amatori, peccato che nessuna moglie italiana se ne sia accorta.
Secondo me gli italiani al bar sono tutti dei grandi statisti, ma quando vanno in parlamento sono tutti statisti da bar.
Secondo me un italiano, quando incontra uno che la pensa come lui, fa un partito. In due è già maggioranza.
Secondo me gli italiani sono i maggiori acquirenti di telefonini, e non è vero che tutti quelli che hanno il telefonino sono imbecilli. È che tutti gli imbecilli hanno il telefonino.
Secondo me gli italiani non sono affatto orgogliosi di essere italiani, e questo è grave. Gli altri sono invece orgogliosi di essere inglesi, tedeschi, francesi e anche americani, e questo è gravissimo.
Secondo me gli italiani sono i più bravi a parlare con i gesti, e quando devono pagare le tasse fanno [gesto dell’ombrello].
Secondo me gli italiani e l’Italia hanno sempre avuto un rapporto conflittuale. Ma la colpa non è certo degli italiani, ma dell’Italia che ha sempre avuto dei governi con uomini incapaci, deboli, arroganti, opportunisti, troppo spesso ladri, e in passato, a volte, addirittura assassini. Eppure gli italiani, non si sa con quale miracolo, sono riusciti a rendere questo paese accettabile, vivibile, addirittura allegro. Complimenti.

Come recuperare la fiducia nel senso collettivo? La disfunzione dello Stato è la disfunzione dei partiti. La Rai è piena di funzionari di Stato, e chi li muove più da lì? Il discorso allora si fa burocratico, il che è gravissimo. Gli ospedali fanno schifo, è roba dello Stato. L’Inps è una vergogna, è roba dello Stato. Scusate, ma io non ne sento parlare, né da Berlusconi, né da nessun altro. Perché? (1995) (pagina 14)

Oggi non c’è nessuno che dica che in un terzo dell’Italia non c’è lo Stato: da Frosinone in giù lo Stato non esiste. Mi hanno raccontato che, per portare via i rifiuti dal Napoletano con destinazione Germania, un treno è stato fatto partire di notte, per non farsi vedere dalla camorra. Lo Stato è dunque clandestino, mentre la camorra è ufficialità.
Poi si parla dei grandi progetti per il Mezzogiorno, dei grandi risultati ottenuti grazie ai pentiti, della mafia che è stata sconfitta. Intanto lo Stato non c’è, o è allo sfascio e si fa finta che basti un attimo a rimettere tutto a posto.
In realtà non è così, grazie a un’inamovibile burocrazia. In tutto questo io mi sento un perdente comunque.
Ma chi ha vinto, mi chiedo? (2001) (p. 15)

Avere un presidente del Consiglio che ha sei televisioni mi sembra una cazzata.
Possiede anche dei giornali? Una cazzata.
Ogni apporto alla mia conoscenza è in realtà viziato da un gioco di parte, il che mi fa dire che la mia speranza, questo mio sogno collettivo, non è nel gioco dei partiti, nel gioco del potere, ma è nel gioco di un movimento in cui le idee circolino liberamente, sottraendosi a questo ricatto costante dello schieramento. (1995) (pagina 15)
Credo che ognuno di noi sarebbe interessato a pensare a cose anche più sue, e invece siamo costretti a pensare ad altro, distratti non certo da grandi pensieri, ma da come si amministrano le cose, da come funziona lo Stato.
Credo di essere, anche mio malgrado, costretto a intervenire su questioni che mi interessano molto relativamente. (1993) (p.27)
Non ho mai dato un colpo al cerchio e uno alla botte.
Il pubblico dei miei spettacoli, lo dico con orgoglio, è certamente vario: operai, studenti, impiegati, professionisti, intellettuali e intellettualoidi che tuttavia, se questi ultimi in particolare hanno orecchie buone per sentire, sono sicuramente dei masochisti a rimanere in sala fino alla fine. (1975) (pagina 47)
M’indigno molto meno di un tempo.
Mi sono assuefatto allo sfascio e al ridicolo.
Quando si sorride per le cose che non vanno, non c’è più spazio per la rabbia, che invece sarebbe ancora tanto utile. Io tifo più per l’autoironia, il guardare se stessi da un’altra angolazione, cercando di capire qualcosa in più di ciò che siamo.
L’ironia ci deve coinvolgere, altrimenti si trasforma in sarcasmo, che è un modo ingeneroso di avvicinarsi agli altri. (1992) (pagina 50)


In settimana a Sannazzaro ....
Si è svolta la manifestazione che ha visto come ottima location il Palazzetto dello Sport : La fase regionale della Coppa Italia di Scherma.
325 atleti di tutta la Lombardia hanno dato vita ad un evento sinora mai visto a Sannazzaro, con la possibilità offerta ai cittadini di vedere gli spadaccini (maschi e femmine) impegnati a fondo nelle tre discipline trasdizionali : spada, fioretto e sciabola.
AVIS Sannazzaro, La Palextra, Comune e Poolsar hanno collaborato in un perfetto gioco di squadra dal quale ne è uscita (lo so per certo...) un'immagine di Sannazzaro da ricordare positiviamente per gli atleti.
Le foto sono consultabili su www.avissannazzaro.it.

E a proposito di AVIS e di associazionismo, cito un ottimo esempio di sinergie tra le associazioni.
La Corale Vivaldi, prestigiosa associazione sannazzarese, organizza in collaborazione con il Comune, la Biblioteca e la Pro Loco il terzo concorso lirico internazionale, una competizione alla ricerca di talenti nella musica lirica.
La selezione finale, effettuata da autorevoli personalità nel mondo musicale, avverrà sabato 28 maggio ore 21.00 presso la Sala Lunghi della Biblioteca Civica.
La Corale Vivaldi ha deciso di devolvere l'intero incasso della serata finale proprio agli avisini sannazzaresi che possono così continuare l'opera di espansione (da 12 a 80 donatori in 4 anni).
Rivendita biglietti Biblioteca civica, via Mazzini 80.
Vi terrò informati.

Good news dalla raccolta differenziata in Lomellina, o almeno per quella parte del territorio servita dal Consorzio Lomellino Rifiuti (Clir).
La percentuale di “differenziata” nel 2010 è stata pari al 40% del totale rifiuti, una quota che ci riporta vicina alla media della Lombardia.
Purtroppo il resto della provincia di Pavia nagiva ancora sotto il 30%, segnalandosi come fanalino di coda dell’intera regione.
Di passi avanti a livello provinciale se ne sono fatti diversi (basta ricordare che solo agli inizi degli anni 2000 la raccolta differenziata non arrivava al 10%), tuttavia occorre correre ancora tanto.
Come lomellini dobbiamo ritenerci soddisfatti del livello raggiunti, anche se dobbiamo ancora migliorarci e del resto la soluzione per raggiungere percentuali davvero avanzate (70-80%) è l’estensione a tutto il territorio della raccolta porta-a-porta, cosa che a Sannazzaro avviene ancora solo nelle zone centrali.
Purtroppo non ho idea del dato relativo a Sannazzaro (l’ho cercato inutilmente sul sto della Provincia di Pavia, … e ti pareva che la Provincia servisse a qualcosa!)

Prima di venire alle risposte dei candidati alle domande del Blog, un suggerimento a chiunque vinca le elezioni : organizziamo gli Stati Generali sannazzaresi.
Provate a pensare : mondo delle imprese, commercianti, associazioni, enti pubblici, Comune etc, tutti riuniti per costruire insieme il futro di Sannazzaro, il futuro della città, con l'Amministrazione che ascolta e recepisce le istanze.
Sarebbe davvero un evento unico.
Invito le tre liste a parlarne in questi ultimi 8 giorni di campagna elettorale e soprattutto di realizzare la cosa una volta insediate a Palazzo Pollone

Veniamo al post di oggi
Un post importante, per capire meglio cosa i candidati sindaci hanno risposto al Blog e quindi cosa ne pensano dei temi che ci riguardano tutti e che cosa ci promettono.
Queste elezioni credo che saranno ricordate per diverse novità.
A me piace sottolinearne una in particolare : l’utilizzo massiccio della Rete.
Le tre Liste sono presenti in Facebook con dei propri gruppi, i quali hanno raccolto circa 120 adesioni ognuno.
Permettetemi di autoincensarmi ogni tanto e credo che anche grazie a “Cambia Sannazzaro”, da sempre al servizio dei cittadini e diventato nel tempo una piazza virtuale dove informarsi/informare, comunicare, proporre etc. le presenti elezioni saranno ricordate in futuro come la prima esperienza di voto con un notevole utilizzo della rete.
Sui profili Facebook delle tre Liste, ho pubblicato settimane fa le 8 domande con le quali a mio avviso i cittadini possono conoscere meglio i programmi e le intenzioni dei 3 candidati a Sindaco e relativi candidati consiglieri.
In pratica una sorta di intervista, gestita SOLO IN RETE....
Trattandosi di domande identiche a tutte le Liste, adesso i cittadini possono :
a) comparare tra loro le risposte
b) leggere in futuro quanto scritto dai diversi candidati (“verba volant, scripta manent”)
Infine, prima di dare spazio alle risposte, un sincero grazie alle 3 Liste e ai candidati a Sindaco che, dimostrando collaborazione e innovazione, hanno accettato da subito questo confronto.
Adesso sta ai cittadini valutare...

Ecco le domande. (Per ognuna ho riportato le risposte delle Liste nello stesso ordine con cui sono numerate sulla scheda elettorale)
________________________________________________________________
1) L'organizzazione nei servizi pubblici è la base per un buon funzionamento. Come si pensa di evolvere e migliorare il funzionamento della macchina comunale e dei relativi servizi ?
Lista Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
Servizi pubblici che funzionano sono il miglior biglietto da visita di una comunità efficiente. Il nostro programma da priorità all’eccellenza dei servizi.
Non pensiamo a progetti faraonici che sanno solo di campagna elettorale.
Vogliamo ascoltare la gente ed essere interprete e risolutore dei problemi.
Vogliamo operare come il buon padre di famiglia che guarda con attenzione a far funzionare le cose di tutti i giorni senza perdere le opportunità quando si creano le occasioni.
Quando le cose che tocchiamo con mano quotidianamente funzionano ne guadagna la qualità della vita.
Allora nel contenitore città di Sannazzaro ci vogliamo mettere l’anima, cose per il bene del cittadino, richieste concrete che in questi giorni ho raccolto ascoltando la gente, girando nella campagna elettorale.
Vogliamo una città viva e vissuta dove le cose funzionano ad esempio:
il paese deve avere rispetto, decoro e pulizia le auto devono essere parcheggiate negli spazi dedicati non sui marciapiedi la gente deve poter girare per il paese senza la pura che ti rubino il portafogli o trovare la casa svaligiata se serve la farmacia o il medico alla domenica deve esserci o almeno sapere dove trovarlo e così via
Il nostro intervento per migliorare il funzionamento della macchina comunale è mirato a ridurre il più possibile la burocrazia per rispondere agevolmente alle richieste dei cittadini.
Sarà fondamentale l’uso e lo sviluppo di nuove tecnologie in primis internet.
Il nostro programma in merito all’innovazione tecnologica si basa su tre punti fondamentali: informazione,comunicazione e partecipazione del cittadino.
e poi c’è il lavoro il primo punto all’ordine del giorno

Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi
Il nostro si caratterizza per essere un Piano di Lavoro privo di utopie e realisticamente fattibile, orientato ai bisogni della gente.
Razionalizzeremo l’utilizzo degli edifici pubblici, l’organico dei vigili urbani dovrà essere completato ed alleggerito da incarichi burocratici di scarsa pertinenza per favorire una maggior presenza e controllo del territorio.
Ne beneficerà il servizio erogato.

Realizzeremo la nuova Caserma dei Carabinieri ed alieneremo il vecchio edificio.
Per i servizi allo sport, creeremo, a ridosso delle attuali aree sportive di Via S.Francesco, campi di calcetto (anche indoor) e campi di basket e pallavolo a disposizione di giovani e meno giovani nell’ottica di trasformare l’intero complesso anche come area attrezzata per il tempo libero.

Sarà estesa la rete fognaria nella zona sud-ovest dell’abitato e completata nelle zone carenti.
Per il verde e gli animali, una iniziativa innovativa per Sannazzaro, sarà la creazione di spazi attrezzati per i cani nelle aree pubbliche.
Per le famiglie, si favorirà la messa a disposizione di un “Posto di sollievo” per ricoveri d'emergenza e uno sportello di aiuto per le famiglie presso il Pensionato Sannazzarese. Salute e ambiente troveranno risposte nell’implementazione , in stretta collaborazione con ASL il Polo Socio-Sanitario di piazza Palestro, recuperando servizi fondamentali come le vaccinazioni e le visite specialistiche.
Verrà istituito inoltre un Centro di Prevenzione e Igiene Pubblica previsto dal progetto “Sapere è Salute”, finalizzato all’ educazione dei cittadini partendo dalla individuazione delle patologie prevalenti.

Nell’ottica di “non promettere l’impossibile, ma garantire il possibile”, sarà organizzato un servizio navetta comunale per collegare le scuole con la piscina di Sommo.
Si creeranno le condizioni per far sorgere con intervento di privati e la collaborazione di ENI un“ Centro Benessere” con Piscina coperta di dimensioni proporzionate al bacino di utenza.


Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini

Per rispondere alla domanda occorre premettere che due anni fa il Comune aveva un’insufficiente organizzazione e questo si riversava negativamente sui servizi alla cittadinanza.
Tra l’altro, il personale
era mal distribuito e non venivano rispettati i criteri di competenza e di meritocrazia.
Abbiamo dovuto cambiare diverse cose: un nuovo Segretario Comunale, uno studio di valutazione
delle capacità e competenze dei dipendenti, la loro ridistribuzione tra i diversi uffici e la loro partecipazione ad un corso manageriale tenuto da dirigenti ENI.
Senza dimenticare l’aumento delle ore
di apertura al pubblico degli uffici.
Inoltre, lo spazio a disposizione a Palazzo Pollone era insufficiente per cui abbiamo provveduto a trasferire i Servizi Sociali presso la vecchia sede di Piazza Palestro con i relativi costi!!!
L’ulteriore passo per migliorare la macchina comunale sarà quello della riforma dell’assetto istituzionale che si ispirerà a principi della Democrazia Partecipativa per ristabilire quella fiducia che deve contraddistinguere il rapporto tra amministratori e cittadinanza.
Dunque, lo Statuto del Comune
verrà REVISIONATO. Quindi, continueremo ad instaurare con i Sannazzaresi un rapporto improntato sul criterio della massima collaborazione e trasparenza per raggiungere e soddisfare le esigenze e le aspettative della comunità.
In questa direzione costituiremo l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) e continueremo
l’informatizzazione del Comune per rendere nuovi servizi soprattutto nei confronti dei cittadini più portati all’utilizzo delle nuove tecnologie.
________________________________________________________________
2) I rapporti con la prima realtà produttiva di Sannazzaro, l'ENI, sono importati per le ricadute positive sulla vivibilità. Il tutto considerando l'impatto ambientale.
Come si pensa di gestire al meglio le relazioni con ENI ?
Lista Progetto Sannazzaro - Candidato Roberto Zucca
Massimo rapporto di collaborazione nel rispetto paritetico dei ruoli.
Una linea che ho già avuto modo di sperimentare con successo nella gestione dell’impianto EST dove entrambe le parti hanno concertato la giusta misura.

Per quanto riguarda l’impatto ambientale come Presidente della Commissione di salvaguardia ambientale ho lavorato e contribuito con il vicesindaco Signorelli e la Commissione all’attuale decreto che ha invertito il trend e portato interessanti benefici al territorio in termini economici e buone soluzioni per l’ambiente.
Il lavoro è un punto importantissimo del nostro programma.
Le aziende e i lavoratori locali sono preparati e competenti, possono garantire professionalità e metodi di lavoro che daranno vantaggio al polo industriale in termini di produttività, qualità, sicurezza.
Parametri che devono essere considerati al momento delle scelte e nelle assunzioni.
Lavoreremo per creare i presupposti perché le aziende e i lavoratori locali possano avere attenzione presso il polo industriale della raffineria e restituire ai cittadini e alle aziende quello che ci spetta di diritto.

E’indispensabile nei rapporti ENI-Comune proseguire un confronto costante nel rispetto dei ruoli per affrontare le varie tematiche che si presentano.
Il progetto della nostra lista si basa sullo sviluppo sostenibile governato dalle tre gambe della sostenibilita’: ambiente,economia e società.
Anche per questo diventa sempre più fondamentale rendere costante il tavolo di lavoro che si instaura in seno alla Commissione di salvaguardia ambientale e alla Consulta ambientale al fine di incrementare i controlli per la salvaguardia ambientale e la salute ed estenderli ad altre realtà industriali.

LAVORO: PRIMA I RESIENTI lo abbiamo scritto pubblicamente in questi giorni.

Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi
L’esperienza dimostrata in passato sarà perseguita in uno stretto e rinnovato rapporto con ENI.

Le compensazioni socio-urbanistiche saranno curate con la massima attenzione per capitalizzare al meglio gli importi previsti dalla convenzione EST.

Verranno istituiti corsi di alta specializzazione post diploma e post-laurea onde facilitare l’ inserimento nel mondo lavorativo.

Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini
Le relazioni con ENI S.p.A. sono già ottime grazie anche al rapporto privilegiato ereditato dal Sindaco, ing. Roberto Bolognese. Per quanto riguarda le ricadute positive su Sannazzaro de’ B., Ti confermo che le due convenzioni con ENI S.p.A. garantiranno la realizzazione di importanti opere urbanistiche e di mitigazione ambientale già inserite nel nostro programma elettorale.. Il problema, quindi, non è rappresentato dai rapporti con ENI S.p.A., ma dalle scelte che l’amministrazione dovrà prendere per rendere effettivamente utili queste opere alla cittadinanza. Mi riferisco, in particolare, alle precedenti amministrazioni per come male hanno gestito i contributi della Raffineria negli ultimi vent’anni. Sicuramente Sannazzaro de’ B. avrebbe meritato di più... In questa prospettiva, vorremmo mettere a disposizione di ogni nucleo famigliare una copia semplificata del bilancio comunale in modo che i cittadini possano verificare le scelte dell’amministrazione ed evitino gli sperperi del passato (vedi i continui rifacimenti delle piazze).
_________________________________________________________________
3) Siete disposti a mettere persone di altra provenienza, se capace e competente, a capo di alcune commissioni o consulte comunali ?

Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
La pluralità e l’emblema della nostra lista, certamente aperta a persone capaci e competenti che portano upgrade alla gestione del Comune.
Essendo una lista civica a tutti gli effetti non subiamo le ingerenze dei partiti e possiamo scegliere con la massima libertà dando spazio a chi merita.
Vivere insieme le idee.
Eliminare la negazione di quello che dice l’avversario solo perché e avversario, ma accettare e considerare le idee.
Una idea è giusta perché è giusta indipendentemente da chi la dice.
Il mio obiettivo non è la rendita politica ma lo sviluppo del paese.

La nostra lista è già di fatto una lista civica formata da gente capace e competente di varia estrazione culturale e politica; comunque siamo sempre aperti ad incontrare nuove persone di varia estrazione che con professionalità possano con noi collaborare.

Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi Nessun vincolo particolare, se non la competenza e il rispetto dei regolamenti di commissioni e consulte.

Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellin
i
Le persone che fanno parte del nostro gruppo sono altamente qualificate e competenti per presiedere le Commissioni e le Consulte comunali per cui non sarà necessario affidare gli incarichi ad altri.
Naturalmente, continueremo a garantire la partecipazione di tutte le rappresentanze politiche e sociali che vorranno farne parte, nel rispetto dei regolamenti vigenti.
________________________________________________________________
4) Come intendete sviluppare il sito internet, evolverlo con nuove funzioni al servizio dei cittadini ?
Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
Le risposte sono nel nostro programma: sito work in progress, sempre aperto ad aggiornamenti per sfruttare al meglio le tecnologie, la base per lo sviluppo al passo con i tempi. Pratiche on line, trasparenza, opportunità per forum e voce alle associazioni. Credo nelle nuove tecnologie come base per innovarsi. Leggendo il programma troverete molti punti che rispondono a questa domanda.
Alcuni esempi:
- Modulistica e attività dove possibile in internet per evitare viaggi inutili e costosi per chi usa le tecnologie
- Trasformare le nuove tecnologie e le innovazioni telematiche in opportunità, in spazi di espressione
- Pubblicare nel web informazione e documenti
- Creare mail list per con registrazione per avvisi eventi scadenze newsletter etc.. via mail o sms
Intendiamo sviluppare il sito internet come illustra il nostro progetto nel capitolo INNOVAZIONE che prevede certamente l’uso di nuove tecnologie e la creazione di un’area di lavoro ON LINE.

Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi
Il sito web del Comune potrà disporre di appositi link riservati per tutte le realtà associative presenti sul Territorio al fine di permettere a tutte le organizzazioni no-profit di mettersi in vetrina e promuovere le proprie attività anche in rete.

Verranno implementate le possibilità di accesso on-line ad atti e certificati pubblici mediante tessera di accesso per i cittadini che potranno accedere anche tramite l’innovativa tecnologia Wi-Fi .

Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini
La nostra intenzione è quella di continuare ad agevolare la consultazione dei contenuti del sito
comunale (da ampliare) e nel quale saranno reperibili informazioni di interesse per tutti i cittadini.
L’informatizzazione diffusa permetterà una migliore e più rapida via comunicativa tra amministrazione e cittadino.
Inoltre, vorremmo costituire un servizio di internet WI-FI gratuito nei luoghi di ritrovo della comunità
(ad es. in Piazza Aldo Palestro) per incentivare, tra l’altro, la socializzazione delle persone.
________________________________________________________________
5) Sannazzaro città : oltre alla richiesta formale da avanzare alle Istituzioni, avete un progetto per far diventare Sannazzaro città ?
Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
Far funzionare i servizi e quanto esistente a Sannazzaro attuando il nostro programma è già un buon passo per uscire da questa limbo fra paese e città.
Perché è dall’efficienza dei servizi che si incomincia a diventare città.
Il programma come deve essere è aperto a cogliere le opportunità.
Il progetto per far diventare città Sannazzaro è di fatto il contenuto progettuale della nostra lista.
Il nostro progetto di lista attraverso la completezza dei suoi argomenti e le 15 S( 15 settori di intervento) che lo caratterizzano mira a migliorare ed a sviluppare il nostro paese al fine di farlo diventare città.


Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi

Percorreremo il percorso formale per la richiesta alle istituzioni.
Ma per noi città non vuol dire solo un “Titolo”, ma dare servizi e infrastrutture degne di una città.
Il progetto di città deve essere un progetto di tutti i Sannazzaresi
Del resto il nostro Piano di Lavoro è tutto orientato ad una realtà cittadina.


Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini

Vorremmo sottolineare che prima di noi nessuno parlava di CITTA’.
Siamo contenti che, oggi, anche i
nostri avversari politici attribuiscano questo titolo a Sannazzaro de’ B. pur in attesa del conferimento ufficiale.
Significa che anche in questo caso abbiamo lavorato bene riuscendo a migliorare la mentalità
delle persone. Per quanto riguarda il progetto per far diventare Sannazzaro de’ B. città, lo stesso è contenuto in modo dettagliato nel nostro programma.
Dopo le illusioni del passato abbiamo annunciato che ad ottobre 2012 inizieremo i lavori del Centro
Natatorio Ludico-Sportivo e Riabilitativo, dotato di piscina olimpionica, vasche per disabili ed anziani, dal tetto rimovibile, per l’utilizzo in tutte le stagioni, che sarà inoltre un centro di aggregazione per giovani e meno giovani grazie ai diversi servizi offerti all’utenza (bar, birreria, baby park coperto…), è già stato studiato tutto nei minimi dettagli dall’ubicazione alle tecnologie (progetto compreso) ed il tutto senza la MINIMA incidenza nei confronti delle TASCHE DEI CITTADINI.
Ed ancora: sistemazione e ampliamento del cimitero (cappelle, porticati, colombari). Caserma dei
Vigili del Fuoco. Istituzione dell’Agente di Prossimità.
Attivazione delle colonnine SOS nei parchi.
Indagine epidemiologica. Campagne di misurazione delle emissioni della Raffineria e costanti controlli della qualità dell’aria e dell’acqua.
Internet WI-FI gratuita nelle piazze. Collaborazione con ENI per la
realizzazione di un Progetto di Teleriscaldamento. Inoltre, in cinque anni creeremo un unico Polo Scolastico che diventerà come una piccola città comprendendo asilo nido, scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, palestra, biblioteca e auditorium.
In totale i locali ospiteranno tra i 700 e 750 ragazzi: 150 tra i bambini
del nido e della scuola dell’infanzia, 250 alla primaria e 300 alla secondaria di primo grado.
E ci sarebbe dell’altro.
Il tutto realizzabile, anche grazie ai contributi con ENI S.p.A..

________________________________________________________________
6) Come si intende gestire l'integrazione degli stranieri ?

Progetto Sannazzaro - Candidato Roberto Zucca
Tolleranza zero ma accoglienza e rispetto.
Corsi di integrazione per gli stranieri
E’ prioritario secondo noi facilitare l’apprendimento della lingua italiana agli stranieri con appositi corsi di insegnamento. L’integrazione agli stranieri va facilitata con strumenti e modelli di aiuto per individuare e rispondere alle loro necessità.

Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi
Non siamo d’accordo nell’associazione “Stranieri=criminalità”.

Ma è indubbio che, ad esempio, la prostituzione è un fenomeno che vede coinvolte per lo più donne straniere.
A tal proposito, la prostituzione sarà abolita grazie al supporto di enti e associazioni che hanno esperienza in materia.
Verranno ripresi i corsi di lingua italiana per gli stranieri per i quali sarà molto più facile integrarsi.


Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini

La nostra politica di gestione dell’integrazione degli stranieri è partita dalla prevenzione
dell’immigrazione irregolare con controlli sui permessi di soggiorno, verifica della regolarità dei contratti di affitto, delle condizioni igienico-sanitarie degli alloggi in locazione e del numero di persone con regolare contratto di lavoro a seguito della richiesta di iscrizione e variazione anagrafica.
Questo ci ha permesso in meno di due anni di diminuire il numero dei clandestini a Sannazzaro de’ B., come risulta dai dati statistici che abbiamo reso pubblici. Contestualmente, abbiamo garantito il diritto all’istruzione scolastica per i minori stranieri e, più in generale, l’accesso a tutti i servizi comunali.
Agli immigrati abbiamo spiegato che il rispetto delle nostre tradizioni e regole è il presupposto per
vedere rispettate le loro.
Solo così potranno pretendere ed ottenere la piena integrazione con la nostra
comunità.
Nel prossimo futuro, occorrerà anche incentivare lo “sportello lavoro” presso la Biblioteca comunale stipulando accordi con le Istituzioni preposte sia a livello provinciale che regionale per effettuare corsi di formazione professionale o di riqualificazione anche per gli extracomunitari residenti e prevedere incontri con gli imprenditori locali per meglio definire le figure professionali che necessitano.
________________________________________________________________
7) Sannazzaro è una company-town (città dipendente da una prevalente realtà produttiva).
Come si intende gestire lo sviluppo del paese attivando altre realtà produttive ?
Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
Occorre una strategia di marketing per portare il territorio fuori dai confini di Sannazzaro fatto di visibilità come richiede il mondo globalizzato.
La politica deve creare i presupposti perché le aziende possano cogliere le opportunità e investire
Penso a:
- Polo tecnologico in collaborazione con l’università dove si fa ricerca e si sviluppano innovazioni per le aziende del distretto
- Un centro servizi comune al commercio dove negozi aziende locali hanno l’opportunità di avere visibilità vendite on line e cogliere molte altre opportunità che offre un fronte comune concertato ad un tavolo di lavoro
- Usare meglio le aree verdi che si andranno a creare con percorsi didattici e vita ad esempio un parco educazione stradale dove le famiglie o i ragazzi delle scuole possono venire in gita imparare l’educazione stradale, girare con biciclette o macchine a pedali su percorsi con varie difficoltà di segnaletica controllati da persone che fanno i vigili e alla fine della giornata verrà rilasciato il patentino. Un modo per avere visibilità farsi conoscere e avere risorse per la manutenzione.
- Dobbiamo uscire dai confini locali
Creare i presupposti perché chi intende investire a Sannazzaro sia invogliato a farlo
rinvigoriamo fra i giovani lo spirito imprenditoriale di un tempo dove diversi imprenditori sannazzaresi si sono distinti con aziende che hanno fatto la storia di Sannazzaro e non solo.
Il nostro programma si basa sulla individuazione di agevolazioni e incentivi per aziende artigiane e industriali che intendono insediarsi sul territorio privilegiando realtà ad alto contenuto tecnologico e basso impatto ambientale.
L’insediamento di nuove realtà industriali sarà in rapporto a ciò che prevede il Piano di Governo del Territorio ed ai tre punti della sostenibilità che interagiscono tra loro:ambiente,economia e società.
Ecco i punti del programma per l’argomento in questione:
Creare agevolazioni e incentivi per aziende artigiane e industriali che intendono insediarsi sul territorio privilegiando realtà ad alto contenuto tecnologico e basso impatto ambientale.
- Agevolare l’insediamento di offerta commerciale di piccole e grandi imprese per aumentare la pluralità dell’offerta e salvaguardia alle attività commerciali esistenti.
Apertura veloce e on line delle attività commerciali (scia/dia ….)
- Attenzione alle aziende agricole e all’agricoltura una risorsa importante del territorio
- Attivare corsi formativi in collaborazione con le scuole e aziende che consentono il reinserimento nel mondo del lavoro. Stage aziendali non solo con il polo della raffineria. Riprendere il MASTER in collaborazione con ENI e Università attivato in precedenza e attualmente sospeso.
- Attivare tavoli con aziende del territorio per favorire consorzi e associazioni d’impresa ed essere competitivi nelle gare in raffineria e altre realtà.
- Creare lo sportello lavoro e attività produttive e potenziamento informa giovani per dare spazio all’energia e talento dei giovani.
- Istituire giornate dedicate agli acquisti con manifestazioni finalizzate ad attrarre acquirenti da fuori paese
- Attivare tavoli per potenziare il commercio locale


Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi

Intanto congiuntamente agli altri paesi della zona, si punterà alla realizzazione del Casello Autostradale di Pieve Albignola (MI-GE) al fine di favorire l’accesso alla grande area industriale. Questo oltre ad alleggerire il traffico sul Ponte della Gerola, creerà le condizioni per un maggiore sviluppo di attività produttive.
Realizzeremo gli interventi previsti nel PGT (Piano di Governo del Territorio), sia residenziali che produttivi e commerciali.
Applicheremo il PUT (Piano Urbano del Traffico) per fluidificare il traffico nelle zone centrali, aumentare i posteggi, in modo da facilitare le attività produttive.

Attività produttive vuol dire anche lavoro.
A fianco di Informagiovani, nascerà uno sportello di orientamento, a favore di donne, uomini e giovani disoccupati in cassintegrazione, in mobilità o in cerca di prima occupazione, definendo accordi specifici con gli Enti territoriali accreditati presso la Regione Lombardia e la Provincia per gestire il sistema della “Dote Lavoro”.
Il rapporto con ENI dovrà essere costante ed indirizzato alla massima trasparenza e puntuale collaborazione per convenzioni su salvaguardia ambientale, salute dei cittadini, occupazione ed imprenditoria locale.

Lo Sportello per le Attività Produttive verrà implementato e si ricorrerà a bandi regionali al fine di acquisire finanziamenti per realizzare opere di urbanizzazione per nuovi insediamenti produttivi artigianali ed industriali.

Il commercio locale dovrà essere rivitalizzato, lasciando spazio sia agli esercizi di vicinato che alla media distribuzione, con l’apporto di una specifica Commissione per il Commercio che potrà favorire lo sviluppo di sinergie e di attività di marketing tra le associazioni locali e gli utenti.

La positiva iniziativa della “Notte Bianca” avrà continuità e sarà inserita in un percorso strategico da concordare con gli esercenti.

Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini
Dobbiamo evidenziare che in questo campo nulla è stato fatto da chi ci ha preceduto. Ricordiamo che
tutti i programmi elettorali delle precedenti amministrazioni annunciavano non meglio precisate forme di rilancio dell’economia che non sono mai attuate come dimostra il fatto che, oggi, tutti i gruppi politici lamentano un impoverimento del nostro tessuto imprenditoriale.
Invece, noi abbiamo insediato a Sannazzaro de’ B. un nuovo supermercato dopo oltre 20 anni ed in
tempo di crisi economica.
Anche questo dimostra che siamo migliori di altri.

Prossimamente, si dovrà modificare l’attuale Piano di Governo del Territorio per dare la possibilità a chi vuole investire a Sannazzaro de’ B. di farlo in poco tempo e, se possibile, a prezzi concorrenziali.
Inoltre, il Comune avrà la possibilità di predisporre appositi incentivi per attirare nuove aziende,
soprattutto per quelle ad elevato contenuto tecnologico
_______________________________________________________________
8) Le Associazioni a Sannazzaro da sempre rappresentano un ricchezza umana, contribuendo alla tenuta del tessuto sociale così variegato Come si intende interagire con il volontariato agevolare le loro attività ?

Progetto Sannazzaro - Candidato Sindaco Roberto Zucca
Alcuni punti del programma possono dare la risposta:
- Massimo coinvolgimento e supporto alle associazioni che sono una importante risorsa e un vanto della nostra comunità.
- “altoparlante” alle Associazioni: per metterle in rete, farle comunicare
- Sviluppare il coinvolgimento dei cittadini con attivazione di consulte di settore
- Creare gruppi di lavoro nati dalle necessità
Sannazzaro nel complesso è un posto vivibile che potrebbe aspirare a molto di più, per fortuna non mancano il volontariato, l’associazionismo, la solidarietà.
E’ necessario rendere sempre attivo un tavolo di confronto con l’associazionismo cercando di creare delle sinergie tra le varie associazioni; individuare dei progetti mirati e condivisi dal comune al fine di poter avere dal Comune anche possibilità di sostegno economico; valorizzare il ruolo della Consulta Sociale e il patrimonio culturale e delle tradizione di ogni associazione.


Lista Unire Sannazzaro – Candidato Sindaco Giovanni Maggi

Saranno fortemente sostenute tutte le Associazioni di Volontariato, vera ricchezza per la comunità Sannazzarese agevolandone le attività, anche finanziariamente sulle principali iniziative che hanno impatto sulla intera comunità.
Le Associazioni avranno la possibilità di essere ospitate sul sito web del comune, permettendo loro di divulgare le loro attività.


Lista Silvia Bellini Sindaco – Candidato Sindaco Silvia Bellini

Siamo consapevoli che il fenomeno della spontanea organizzazione di più persone in gruppi per il raggiungimento di uno scopo comune è un fenomeno radicato che ha conosciuto uno sviluppo sempre crescente, ma che negli ultimi anni ha perso parte della propria spinta propulsiva.
Appena eletti, ci siamo resi conto che a Sannazzaro de’ B. ogni associazione perseguiva solo i propri
scopi sociali e non si relazionava con gli altri gruppi.
Inoltre, non abbiamo accettato le pretese di alcuni singoli componenti delle associazioni di dotare le ex
Scuole di Via Marconi di cartelli con il nome del proprio gruppo.
La circostanza potrebbe apparire
superflua in considerazione dei costi che potrebbero essere agevolmente pagati sia dal Comune sia dalle associazioni.
Tuttavia, diventa una questione morale se si pensa che il Comune sta già facendo la
sua parte provvedendo alla manutenzione ordinaria delle ex Scuole di Via Marconi e dell’ex Municipio di Piazza Palestro per oltre € 150.000,00 annui!!! Come mai questi dati non sono mai stati comunicati alla cittadinanza.
Tutti non chiedono trasparenza e
rigore nella gestione dei conti pubblici?
Noi lo abbiamo fatto.

Ed ancora, disapproviamo le lamentele ricevute sulla mancanza di pulizia degli spazi comuni dell’ex
Scuole di Via Marconi visto che le associazioni si sono assunte questo onere a seguito sia della concessione a titolo gratuito dei locali comunali sia del pagamento sempre da parte del Comune di tutte le loro utenze (acqua, luce, riscaldamento, internet…).
Aggiungo che i colleghi Assessori e i Sindaci di altre realtà con i quali ci siamo confrontati ci hanno
riferito che mai hanno messo a disposizione dell’associazionismo così tante strutture e sovvenzioni come ha fatto Sannazzaro de’ B.!
Anche in questo caso, vogliamo cambiare la mentalità delle persone e far capire che le risorse economiche del Comune devono essere utilizzate in modo più appropriato.
Quindi, continueremo a lavorare per rendere le Associazioni più funzionali, capaci di dialogare fra loro
ed in modo che si rendano sempre più indipendenti, anche dal punto di vista economico.


Spazio a disposizione per le Liste Elettorali.

Lista 1 Progetto Sannazzaro - Candidato a Sindaco Roberto Zucca.
Incontro Progetto Lavoro.
Venerdì 6 maggio in biblioteca ore 21 incontro per “ PROGETTO LAVORO : il lavoro è un diritto” : Leggi la Locandina
Il 12 maggio alle ore 18.00 incontreremo e ascolteremo i giovani all'Albergo Italia

Lista 2 Unire Sannazzaro - Candidato Sindaco Giovanni Maggi
Venerdì 13 maggio ore 21.00 in Bilioteca
"Chiusura campagna elettorale : Ciò che ancora va detto"

Nessun commento: