27 maggio 2011

205 - I pilastri del Cambiamento 2.0 (non solo Unire Sannazzaro)

Buona settimana a tutti.
Oggi alcune precisazioni sul Cambiamento 2.0 che è del tutto evidente non può essere riferito solo alla vittoria della Lista Unire Sannazzaro.

Commento sugli accadimenti nazionali.
Ogni giorno ne combina una....
Lo so, lo so.
Con l’anziano capo dovremmo avere un atteggiamento simile a quando si ha a che fare con quei vecchietti che ripetono sempre le stesse cose con l’acidità tipica di chi sa che sta vivendo l’autunno inoltrato della propria vita.
Dovremmo quindi glissare, soprassedere sugli epiteti e i deliri che quotidianamente pronuncia.
Anche durante i vertici internazionali.
Conforta il fatto che guardando lo sguardo che, ad es., Obama gli ha riservato durante la sua utima "performance" sulla dittatura dei magistrati (...) anche all'estero ormai lo conoscono bene,
Ma questo atteggiamento di compatimento non è presente, per vari motivi, nei mass media, nelle tv e sui giornali di cui l’anziano capo ne controlla direttamente o indirettamente una discreta quantità.
E allora, visto che si fa fatica a non commentare, riporto una frase pronunciata da una persona comune, potrebbe essere la classica casalinga, dopo che il capo ha detto l’altro giorno che “chi non vota a sx è senza cervello”.
Come si permette?”, ha detto questa persona ?
Ecco, perfetto : come si permette di insultare tutti coloro che non sono intruppati dietro di lui.
Chi non lo vota è stato accusato di essere un “cog.lione”, di “non avere cervello”.
E poi quelli della sinistra “non si lavano”.
I magistrati sono un tumore, sono antropologicamente diversi etc..
E poi come si permette proprio lui, frequentatore di prostitute, con diversi processi in corso per diversi reati.
Come si permette uno che non è riuscito nel tempo a costruire una famiglia.
Come si permette uno, campione di promesse non mantenute (quindi di balle)
Lo so, lo so è anziano……
Però quando è troppo è troppo.


Prima le abituali news sannazzaresi,
questa settimana particolarmente ricche.
Il 2 giugno tradizionale consegna delle costituzioni ai neo-maggiorenni presso il Cortile di Palazzo Pollone.
Ho saputo che non in tutti i paesi accade ciò, e questo va sottolineato.

Quest’anno è prevista la presenza anche della Banda Iris che con la sua performance renderà ancora più significativo l’evento.
Infine AVIS Sannazzaro anche quest’anno consegnerà dei diplomini di “invito alla donazione del sangue” ai nuovi adulti.
Inoltre, alle ore 21.00 sempre il 2 giugno e sempre nella bella cornice comunale, grande concerto della Corale Antonio Vivaldi.
A completare la bella giornata, la Parrocchia organizza il pellegrinaggio a piedi al Santuario della Madonna della Bozzola (partenza ore 8.00) e nel pomeriggio biclettata dei Genitori Insieme (14.30 Pza Palestro)

Uno dei primi punti su cui interverrà a breve la nuova Amministrazione
saranno i parchi giochi, da sempre uno dei buchi neri del patrimonio comunale.
Verranno anzitutto resi adeguati alle norme sulla sicurezza.


Martedì 31 maggio prima riunione a Palazzo Pollone del nuovo Consiglio Comunale.
Tra i punti all’odg le linee programmatiche della nuova Amministrazione.
Spero che, come nel 2009, venga allestito un maxi schermo nel cortile estern
o

Un bel lavoro di squadra permetterà anche quest'anno l'organizzazione del prestigioso Concorso Lirico Internazionale, giunta alla sua IIIa edizione.
Cantanti provenienti da diverse nazioni (l'anno scorso i partecipanti furono oltre 50), saranno selezionati da un'accreditata giuria.
Promotori dell'iniziativa la nostra Corale Antonio Vivaldi, in sinergia con Pro Loco e con il Comune di Sannazzaro.
L'incasso della serata finale, con tanto di procolamazione del vincitore, sarà devoluto alla sezione comuale dell'AVIS.
Insomma : spettacolo, qualità musicale, e solidarietà.
Ci sono tutti gli ingredienti per prevedere un'affluenza di pubblico massiccia.
Finale del III° concorso iternazionale per vooci liriche.
Sabato 28 maggio ore 21.00 - Sala Lunghi Biblioteca Civica.
Prevendita biglietti - Biblioteca Civica
Vedi locandina

Mi segnalano e riporto volentieri sul Blog il nuovo sito internet di un comitato ecologista fondato da poco che, tra gli altri progetti, si occupa di campagna referendaria.
Il sito è www.comitatoperlomello.it
Una bella iniziativa e mi chiedo cosa sarebbe di Sannazzaro se anche da noi, in passato, fossero nati comitati a difesa dell'ambiente.

Il Circolo Tennis Padus-Fuori Milano sta andando alla grande.
A metà maggio, a poche settimane quindi dalla riapertura, sono già oltre i 100 i soci attivi del circolo.
Del resto per gli amanti del Tennis, un sito simile è quasi introvabile : campi in terra battuta, l'ombra della riigogliosa e verde costa, bar, e un'accoglienza davvero unica.
Il Circolo è rintracciabile anche in Fbook "Oasi Fuori Milano".

Complimenti all'amico Angelo Chiesa, neo Sindaco a sorpresa di Mezzana B.
Angelo è intervenuto diverse volte sul Blog e pur condividendo con lui pochissimo in campo politico, gli faccio di cuore i migliori auguri di buon lavoro.

Veniamo al post : allora cosa è esattamente il Cambiamento 2.0
Parliamo del presente e del futuro.
Il Cambiamento 2.0 è un dato di fatto.
Il 6 giugno 2009 accadde senza dubbio un evento storico : il centro-dx conquistò il Comune per la prima volta.
Personalmente da anni considero superate le etichette dx e sx e quindi mi piace dire che “nuove persone” conquistarono Palazzo Pollone.
Nei piccoli comuni, trovo abbastanza triste sentire ancora commenti del tipo “dopo decenni la dx conquista questo o quel Comune” o “la sx riconquista questo o quel Comune”.
Contano le persone e le idee. Solo su queste bisognerebbe discutere.
E questo i sannazzaresi sembrano averlo percepito.
La lista vincente, Unire Sannazzaro, ha ottenuto 1299 voti.
Di questi ben il 67% è stato assegnato ai singoli candidati consiglieri, cioè gli elettori hanno indicato oltre la Lista anche il nome del consigliere.
La percentuale scende sotto il 50% per la Lista Silvia Bellini, dove oltre la metà ha indicato solo la Lista.
Al di là del punteggio, mi sembra il segnale che la gente non valuta solo le Liste, i partiti o i candidati Sindaci, ma anche i candidati consiglieri.

Tornando per un attimo al 2009, la vittoria della Lista Bolognese rappresentò come scrissi parecchie volte, un modo per aprire la finestra e far prendere aria ad una stanza (Sannazzaro) chiusa da troppo tempo e con l’aria viziata.
Ma occorre essere realisti : fu la Lista Bolognese a vincere o fu il vecchio centro-sx “suicidarsi” ?
Allora, occorre guardare le cose come stanno e dire che “meno male” che tra i due esponenti politici (Fazzini e Schiaretti) ci fu rottura perché altrimenti eravamo ancora qui a raccontare della foresta pietrificata sannazzarese.
Non entro nel merito delle motivazioni del “big-bang”, ma è chiaro che fu questo l’evento che produsse (indirettamente) gran parte del cambiamento.
Su come abbia amministrato la precedente giunta ho già detto la mia (http://cambiasannazzaro.blogspot.com/2011/02/20-mesi-di-amministrazione-cosa-si-e.html) ed è stato certamente un grosso rammarico non aver potuto giudicare l’operato nei tradizionali 5 anni. Resta quindi complessivamente un giudizio in sospeso.

Cambiamento 2.0 : sintetizzo del perché a mio giudizio stiamo vivendo una seconda fase del Cambiamento :
1) il centro-sx per come lo abbiamo conosciuto nel tempo (…) di fatto non esiste più. E questo è già di per se un piccolo muro che è crollato.
Non ne faccio un discorso “politico”, ma di prospettiva locale e generazionale.
2) è arrivato (ritornato) in paese una persona (Giovanni Maggi) che ha indubbiamente saputo catalizzare attorno a se una certa parte di consenso proponendo, soprattutto, un nuovo modo di intendere la politica locale, slegata dalle tessere di partito e dai condizionamenti ideologici.
3) il mix tra questi due punti ha prodotto l’attuale Amministrazione, con una parte di persone “nuove” o quasi
4) esiste una parte del paese che sembra avere (udite-udite finalmente !) un riferimento politico realmente spendibile, un gruppo di persone attive, il centro-dx, dopo che per anni questa parte politica è stata assente dal territorio, nascosta nelle viscere sannazzaresi, riemergendo ogni tanto in vista delle elezioni comunali, per poi scomparire dalla società il giorno dopo la sconfitta.
La dx a Sannazzaro ha sempre dato l’impressione di essere lontana dalla società civile, sospesa tra lo “snob” per le iniziative popolari e la difficoltà oggettiva di inserirsi in una zona tradizionalmente rossa.
Se fossi in Silvia Bellini, non dormirei sonni rilassati, perché la sua impresa ha suscitato tante speranze che adesso non vanno deluse.
Sono speranze che riguardano i 1296 elettori della sua Lista che adesso si augurano che questa continui a lavorare, a formare persone all’amministrazione pubblica, a controllare chi amministra e a predisporsi per la rivincita, escludendo possibilmente le poche frange estreme.
Tanti oneri, poco onore. Ma è il gioco della democrazia.
Ma che riguardano anche tutti coloro che hanno a cuore la democrazia, nel senso della competizione elettorale e dell’importante ruolo di controllo che l’opposizione esercita.
5) un’altro segno evidente del Cambiamento è un fatto ineluttabile : tanta gente si è avvicinata recentemente alla politica “attiva”, ha scelto di entrare nelle Liste (in tutte e tre), e molte di queste persone avevano (e hanno) una opinione della politica nazionale molto critica.
Alcune di queste si spera che continuino a contribuire con idee e proposte da avanzare, anche dopo le elezioni.

Ho sentito commenti sull'età anagrafica media della nuova Amministrazione.
Non è certo un'Amministrazione giovane come età, anzi.
Ma si pensi in passato a sindaci sannazzaresi (e assessori) molto giovani i quali non credo abbiano lasciato un ottimo ricordo.
Giudichiamo chi amministra per quello che fa.

Parlavamo prima di Silvia Bellini.

In facebook commenti da brivido che paventano il ritorno dei cosacchi a Palazzo Pollone.
A leggerli, si capisce i danni che il capo ha compiuto sulla mentalità degli italiani in questi anni, dove chi non è con lui è etichettato ineluttabilmente come Comunista.
Certo gli esagitati sono stati favoriti dal clima davvero caldissimo di uno scrutinio incredibile:
E che a me non è piaciuto per il clima di caos presente ai seggi (non si può per norma allontanare tutti fuori dai seggi a distanza di sicurezza ??)
In questo clima rilevo comunque alcune buone prese di posizione assunte da Silvia, candidato Sindaco per la sua Lista, in cui si riconoscono alcuni simpatizzanti fautori del brutto clima di questi giorni.
Prese di posizione che invitano alla calma, al ragionamento, ad accettare il risultato elettorale lavorando per il bene di Sannazzaro.
Ecco, questa è una bella notizia, un atteggiamento da apprezzare soprattutto se sostenuto dopo una sconfitta molto bruciante, sono per 3 schede.

La Bellini sarà la futura figura politica del centro-dx intorno alla quale con il tempo costruire una squadra valida e spendibile per governare ?
Personalmente lo spero, perchè Silvia è donna, non ideologizzata e senza tessere di partito.
.... e ama il nostro paese, un sentimmento senza il quale NON si può amministrare.
Lo spero perchè da tantissimo tempo (da sempre ???) Sannazzaro fa una fatica pazzesca a organizzare una lista permanente (cioè non solo elettorale) che si riconosca nel centro-dx.
Ma ancora di più lo spero perchè tra 5 anni si possa arrivare, nell'ambito del Cambiamento 2.0 già in corso, ad avere finalmente un'alternativa valida che crei competizione tra i cittadini elettori.
Cambiamento progressiva della classe politica, innovazione mixata a esperienza e un'opposizione che si organizzi, controlli chi amministri e si prepari per la rivincita.
Il cambiamento è in atto e ognuno deve fare la propria parte.
I cosacchi a Sannazzaro non esistono più da anni e restano vivi solo in persone (poche per fortuna) che non si sono ancora rese conto delle tragedie che le ideologie hanno fatto in giro per il mondo.

Infine.
Ma il Cambiamento 2.0 non è certamente un punto di arrivo, ma è solo una tappa del percorso che deve portare Sannazzaro verso un grande salto di qualità nei servizi erogati ai cittadini (non mi riferisco alle infrastrutture, ma ai servizi che ogni giorno il Comune eroga) e soprattutto ad un ritorno d’amore tra il paese e suoi abitanti, la cui stima per il luogo c’è, ma va assolutamente incrementata.
Stavolta a non dormire sonni tranquilli è Giovanni Maggi.

La parola ai cittadini. Scrivi a : cambiasannazzaro@libero.it

Il Cambiamento 2.0 in realtà è una restaurazione.
Carissimo Elvio, dopo aver letto il tuo editoriale sulle elezioni comunali intitolato “cambiamento 2.0” e soprattutto dopo aver appreso la (in verità prevedibile) lista degli assessori con annesse deleghe della nuova giunta, ho pensato di scriverti per un mio piccolissimo commento…. Così, da elettore qualunque. Non sono un militante, non ho tessere di partito e sono totalmente slegato dalle liste che si contendevano la poltrona di Sindaco. Francamente mi sfugge il “cambiamento” che sarebbe uscito dal risultato elettorale. Mi sembra più semplicemente sia stata premiata una operazione puramente politica tra una lista civica con un candidato presentabile ma che probabilmente non avrebbe mai avuto i voti sufficienti e un partito che aveva dei voti “a prescindere” da spendere ma che non aveva un candidato che probabilmente potesse garantirne quei 3 in più necessari. Il vero innegabile cambiamento c’è stato nell’elezione scorsa. Di segno politico, di persone, di argomenti (per esempio la caserma dei Carabinieri oggi inserita in tutti i programmi o il teleriscaldamento prima deriso come una chimera e ora presentato come l’uovo di colombo, per ultima la piscina…) . Una giunta, quella uscente che a mio modesto parere non ha operato male… in soli due anni e con parecchie oggettive difficoltà date innanzitutto dalla poca pratica con “la macchina comunale”poi dai problemi trovati, dalla sfortunata perdita dell’ing. Bolognese, fino alle polemiche interne… e che forse meritava più tempo per essere messa alla prova. Relegare come fai tu, “la vecchia” politica alla sola figura del sig. Schiaretti incarnazione di tutti i mali non mi sembra corretto, soprattutto mentre si insediano in Comune persone che in alcuni periodi, nel bene e nel male hanno costruito con lui o come lui ciò che Sannazzaro è oggi… e ognuno giudichi i risultati come vuole. Auguro a tutti noi che il nuovo Sindaco riesca a svolgere al meglio il suo ruolo, con efficacia e incisività ed essere davvero il Sindaco non ideologizzato di tutti i Sannazzaresi come tu credi. Per fare questo dovrà prima di tutto riuscire a non farsi fagocitare troppo dai suoi compagni d’avventura (ma la lista delle deleghe non mi sembra vada in questa direzione)… Spero di sbagliarmi ma per il momento, a me tutto questo più che “cambiamento 2.0” al massimo si potrebbe definire… “restaurazione 2.0”. Cordialmente
Andrea Bianchi Carnevale

Dunque caro Andrea.
1) Non vedo nessun Principe di Metternich e non vedo quindi nessuna Restaurazione.
Anche perché prima non c’è stato nessun Napoleone…
2) Non ho mai detto che Schiaretti fosse stato il “male assoluto” di Sannazzaro.
Ma credo sia condivisibile il fatto che una realtà complessa come la nostra, in un’epoca complessa come questa non possa più essere gestita da persone che sono politicamente superate, non più adeguate.
A Schiaretti riconosco con invidia una vitalità umana ammirevole, un costante impegno nel volontariato, ma del modo di fare politica non condivido quasi niente.
Rivedremo cmq Amos "back-in-action" perchè scommetto ritornerà presto a sedere in Consiglio Comunale.
3) Per quanto riguarda il Cambiamento 2.0 rimando al post di apertura.
Se si riflette, scevri da pregiudizi e condizionamenti ideologici, sono davvero convinto che questo è un’evoluzione del Cambiamento 1.0 (iniziato con il povero Sindaco Bolognese).
4) Sulla Caserma.
Una cosa che andava fatta, ma sarei cauto, non mi sembra un bel segnale il fatto che la firma al Ministero non sia ancora avvenuta.
Esiste il tema della “Sostenibilità” dei costi nel tempo che troppo spesso nello stendere i programmi viene ignorata e che invece è un concetto che spesso affossa i bilanci degli enti pubblici.
Speriamo che l’ok dal Ministero arrivi e speriamo che i costi siano stati valutati con attenzione.

In sintesi, caro Andrea, prova un pò a riflettere :
- Consiglio comunale composto per buona parte da gente nuova della politica,
- liste popolate da gente avviciniatesi alla politica solo recentemente
- centro-sx completamente cambiato rispetto a prima
- centro-dx finalmente spendibile come forza alternativa di governo (fatto salvo che deve continuare a lavorare sul territorio)
- un Sindaco nuovo, espressione di una Lista davvero civica.
Se tutto ciò ti sembra Restaurazione...
In realtà è un ulteriore evoluzione di qualcosa iniziata nel 2009.
____________________________

Gli sms mentre si guida ... mai !
Elvio so che il blog è letto da tanta gente del paese....potresti inserire questo video che nonostante sia molto "cruento
" e i dialoghi siano in inglese non c'è bisogno di commenti ne altre spiegazioni?
Sperando che faccia riflettere tutti noi!
Marco Schena
Video


9 commenti:

Andrea Bianchi Carnevale ha detto...

Caro Elvio,
un commento alla tua replica.
1) Eh si, battuta per battuta, neanche io ricordo un “Napoleone” della politica Sannazzarese ma, mettigli un cappello in testa e una mano sotto la giacca e qualcuno che pensa di esserlo lo trovi sempre.
2) La mia non voleva assolutamente essere una difesa del sig.Schiaretti che (se lo ritiene) penso lo sappia fare benissimo da solo ma… diciamo così… una chiamata in correità per altri. Devo essere sincero, è la prima volta che seguivo per intero la campagna elettorale comunale, la presentazione delle liste, i dibattiti… mi sembrava di assistere ad uno spettacolo vagamente surreale perché a volte gli errori e le brutture del paese non potendo essere attribuite tutte alla giunta uscente (se non altro per ovvie ragioni di tempo) risultavano fantasmi spuntati non si sa bene dove e quando.
3) Non mi permetto di dare giudizi sulle persone e sulle loro capacità. Ho fotografato la situazione. Le novità, se guardiamo al “peso” degli assessorati e delle relative deleghe non sono tantissime. Detto questo, auguri a loro e che facciano grandi cose per tutti noi.
4) I miei volevano essere unicamente degli esempi. Non entravo e non entro nelle questioni tecniche. Mi limitavo solo a constatare che gli argomenti nuovi e un po’ bistrattati del 2009 sono magicamente diventati gli argomenti semi-nuovi di tutti nel 2011. Se c’erano perplessità bastava non “adottarli” e proporne altri.

Nel post di oggi proponi un’analisi per certi versi condivisibile ma anche secondo me, una incoerenza. Vedo che auspichi come superabili e un po’ tristi le etichette dx e sx, pensi che contino le persone e le idee però alla fine quelle “etichette” le continui ad usare anche per il futuro. Il tuo ragionamento del “cambiamento” stringi, stringi, poggia sul consolidamento del centro-dx per una buona opposizione e un rilancio da una parte e sul rinnovamento nel centro-sx per un buon governo dall’altra… Forse ho capito male io oppure è solo sano realismo?
Grazie

elvio ha detto...

Centro-dx e centro-sx.
Si chiamano così.
Possiamo cambiare nome,
Li uso anch'io, ma ripeto sono contenitori.Ciò che conta sono le persone.
Il Cambiamento 2.0 non è solo un cambio amministrativo, ma la reale competizione tra due schieramenti, il fatto che dal 2009 tanta gente si è avvicinata alla politica è positivo. Adesso la difficoltà è continuare

Maurizio ha detto...

Caro Elvio anch'io sono della stessa idea di Andrea.
Non parlerei proprio di cambiamento.... chi ha più esperienza nella lista di Maggi sappiamo benissimo chi è e di cambiamenti quando era al potere non se ne sono visti. Mi auguro che la stessa esperienza non la usi per far andare la "nave" dove più gli fa comodo (come gli anni passati) ovvero, per i sannazzaresi, alla deriva!
Spero di sbagliarmi.
Buona domenica

elvio ha detto...

Caro Maurizio (nome vero ??) hai inserito il tuo commento nel post chiamato "Cambiamento 2.0 ("NON SOLO UNIRE SANNAZZARO").....
Mi sembra riduttivo limitare il cambiamento alla sola variazione amministrativa (pur molto importante),dimenticando lo sdoganamento della Lista Bolognese-Bellini, il fatto che molti cittadini dal 2009 si sono avvicinati alla politica e che adesso Sannazzaro è un pò più normale (politicamente parlando)
Poi per cambiare occorre il contributo della gente. E questo è il prossimo passo che deve vederci tutti coinvolti

Maurizio ha detto...

Sì Maurizio mio caro Elvio!
E' inutile proseguire nel dialogo... è come combattere contro i mulini a vento.
Saluti

Dario Emanuelli ha detto...

..elvio sui contenitori di cui scrivi ci sarebbe una precisazione. Difficile definire il contenitore dove collocare Aria Nuova (solo ora spostata a sx) dal momento che prima di apparentarsi con il Pd ha cercato casa prima nel centro destra (trovando chiuso) poi con Zucca (idem risultato) solo in ultimo con il Pd ha trovato la sua collocazione.
Alla festa della lista ha definito Bosone il "nostro candidato presidente", se si alleava con Zucca sarebbe stato Poma, con noi Invernizzi.... credo che Maggi adatti la situazione alle sue esigenze.... non male come inizio.

elvio ha detto...

Per Dario : sei a conoscenza di info a me non note... e forse nemmeno esatte... non saprei.
(Attendo valutazioni non sule etichette ma sulle persone e sui fatti).
Per il pseudo-maurizio (gli anonimi sono i primi a non volere alcun cambiamento) : i tuoi slogan mi indicano che sei un tifoso e con i tifosi discussioni-zeru.

Dario Emanuelli ha detto...

I fatti sono noti. Ha cercato alleanze e alla fine ha raggiunto il suo obbiettivo. Legittimo e per il momento i numeri gli danno ragione, ma ricordo (non a te visto che eri in lista con maggi) che un suo volantino recitava "una lista Apartitica" e "No asserviti ai partiti". Non è il massimo della coerenza.

Mettete il nome vero, le discussioni non fanno mai male a nessuno e sono pane per la democrazia.
mi perdonerai elvio ma concludendo FORZA INTER... ci voleva... ciao

Vittorio Airoldi ha detto...

Permettetemi una un commento: ieri sera non ero presente al consiglio comunale, ma mi è stato racoontato detagliatamente, per cui, oltre a pensarla come Andrea e Maurizio. si è confermato il fatto che il vero sindaco non è Maggi ma e Fazzini, checchè se ne dica è la realtà e ciò non gioverà affatto al paese, anzi..... Il signore in questione ha tirato fuori tutta la sua arroganza e cattiveria dicendo che l'amministrazione precedente non sarà ricordata per il il nulla chè è stato fatto. No comment ma sicuramente il signor Fazzini e c. saranno ricordati per le promesse mai mantenute, per i saluti e gli abbracci pre elettorali, per le invettive ai presidenti di seggio e non volgio aggiungere altro. Lor signori che hanno parlato di tempi morti della passata amministrazione si devono cacciare in zucca che loro siedeno dove sono ora perchè di morti sicuramente non sono stati i tempi e per certe affermazioni dovrebbero provare solo vergogna!!!!!