17 maggio 2011

203 - Giovanni Maggi Sindaco. Cambiamento 2.0

Buona settima a tutti.
Dopo il primo cambiamento shock del 2009, il vento a Sannazzaro è cambiato un’altra volta.
Giovanni Maggi, sostenuto dalla Lista Unire Sannazzaro, è diventato Sindaco.

La maggioranza uscente di centro-dx, organizzata intorno alla Lista di Silvia Bellini deve lasciare Palazzo Pollone dopo una breve stagione di amministrazione.
Il tutto considerando il probabile ricorso del centro.dx (sconfitto per soli 3 voti di differenza)


Eravamo stati buoni profeti ( vedere il post precedente), quando si diceva che sarebbe stata l'elezione più incerta da almeno 20 anni a questa parte.
3 voti di differenza tra 1 1299 voti di Unire Sannazzaro e i 1296 della Lista di Silvia Bellini sono davvero pochissimi.
Probabile il ricorso del centro-dx.
Per la cronaca, la Lista Progetto Sannazzaro ha avuto poco più di 700 voti.

Si cambia nettamente ancora : Cambiamento 2.0, appunto.
Con un neo-eletto Sindaco, Giovanni Maggi, che si insedia sulla poltrona di primo cittadino a 60 anni di distanza dall’analogo onore che ne ebbe suo padre, primo Sindaco a Sannazzaro dell’Italia repubblicana.
Maggi guiderà per cinque anni un’Amministrazione nata dall’alleanza tra la sua Lista civica Aria Nuova e la sezione sannazzarese del Partito Democratico, la Lista Unire Sannazzaro appunto.
A breve scopriremo le deleghe e quindi gli assessori.
Ma certo è che, come lo furono i giorni 6-7 giugno 2009, anche le giornate del 15-16 maggio saranno ricordate come date importanti per Sannazzaro e per la sua storia politica.
Conosco Giovanni, persona capace di organizzare, di decidere e di ascoltare, tre elementi base per il buon amministrare.
E poi … non è ideologizzato e questa caratteristica, più di tutte le altre, sono convinto che lo farà essere davvero il Sindaco di tutti i sannazzaresi.
Da parte sua il P.D. ha fatto una scelta sofferta ma certamente coerente con quanto fece nella precedente elezione, quando ruppe con Amos Schiaretti.
Maggi, Fazzini, Invernizzi : a tutt'oggi sono queste le tre figure simbolo della nuova Amministrazione.

Ecco i consigleri eletti della maggioranza :
Fazzini, Baldi, Invernizzi, Ziglioli, Daledo, Tassi, Ferrero, Vidali

Di questi 8, ben 4 sono alla loro prima esperienza in Consiglio Comunale.
I restanti 4 posti riservati alla minoranza, sono completati da Zucca, Bellini, Fuggini e Bolognese

In attesa della squadra degli assessori un commento sulla sconfitta di Silvia Bellini.
Intanto il risultato : 1296, quasi 100 più del 2009. Ma con due enormi differenza.
a) Allora c'era il ruolo aggregante del povero Ing. Bolognese
b) I voti furono conseguiti anche con il contributo di Signorelli e Baldini, fuoriusciti dalla nuova lista.
Quindi lo score del centro-dx è per davvero storico, più del 2009 !
Ho avuto modo di conoscere meglio Silvia in questi ultimi due anni nel suo ruolo di amministratore pubblico.
Ne ho apprezzato la volontà e l’impegno per il suo/nostro paese e per la comunità.
E’ una persona che ama il paese.
E’ stata capace di interagire con tutti e questo a prescindere dalle etichette politiche che molti in qualche modo si portano inevitabilmente addosso.
La ringrazio perché la sua disponibilità non è mai venuta meno.
Posso dire che, nel suo ruolo, è stato l’”Assessore di tutti”.
Adesso, dalla sua lista, mi aspetto una opposizione durissima, forse la più dura che mai si è avuta in paese.
Ma è giusto così (il ruolo del cane da guardia in democrazia è essenziale)

E poi c’è Roberto Zucca.
Roberto è una persona a cui bisogna riconoscere la pulizia morale e il coraggio di avere messo il proprio cognome in cima ad una lista dove diversi (troppi…) candidati consiglieri rappresentavano l’immagine di una Sannazzaro che andava cambiata.
Non ne faccio solo un discorso di mala-amministrazione e simile, ma ne faccio un discorso di novità, di esigenza di voltare davvero pagina.
Mi auguro per la comunità che Roberto continui a occuparsi di ambiente come ha fatto negli ultimi anni, portando a casa in qualità di Presidente della Commissione per la salvaguardia ambientale, molto di più di quanto mai avvenuto prima.

Insomma si gira un’altra volta pagina nel libro che racconta la storia della politica locale.
Chi oggi è uscito vincitore governi perseguendo il cambiamento e nell’interessi di tutti.
Chi è uscito sconfitto svolga quella opposizione vera, del cane da guardia, che in decenni pochissime volte si è vista in Comune.
Un’opposizione che sappia battere il territorio con fermezza e lealtà e che si prepari alla rivincita tra cinque anni

Ecco il link con il risultato di Sannzzaro : leggi
A proposito di dati ecco il punteggio, sempre a Sannazzaro, del voto per il Presidente e del Consiglio regionale (fa senso, il PDL ridotto al 14%!! : leggi

A Sannazzaro (non solo elezioni ...)
Un bel lavoro di squadra permetterà anche quest'anno l'organizzazione del prestigioso Concorso Lirico Internazionale, giunta alla sua IIIa edizione.
Cantanti provenienti da diverse nazioni (l'anno scorso i partecipanti furono oltre 50), saranno selezionati da un'accreditata giuria.
Promotori dell'iniziativa la nostra Corale Antonio Vivaldi, in sinergia con Pro Loco e con il Comune di Sannazzaro.
L'incasso della serata finale, con tanto di procolamazione del vincitore, sarà devoluto alla sezione comuale dell'AVIS.
Insomma : spettacolo, qualità musicale, e solidarietà.
Ci sono tutti gli ingredienti per prevedere un'affluenza di pubblico massiccia.
Finale del III° concorso iternazionale per vooci liriche.
Sabato 28 maggio ore 21.00 - Sala Lunghi Biblioteca Civica.
Prevendita biglietti - Biblioteca Civica
Vedi locandina

La parola ai cittadini. Scrivi a : cambiasannazzaro@libero.it

Sull'opposizione il parere di Pietro Signorelli.
Caro Elvio,
contesto che negli ultimi 20 anni non ci sia stata opposizione seria a Sannazzaro.
Lo posso affermare in quanto Consigliere comunale dal 95 al 99 e dal 2004 al 2009.
Inoltre facemmo opposizione anche fuori dal Cons.comunale (raccolta di 1000 firme Polo/Lega per sollecitare maggior attenzione all'Ordine pubblico).
Dal 95 al 99 (sindaco Testa) 15 tra mozioni e interpellanze (addirittura chiedemmo la dichiarazione di incompatibilita' del Sindaco);dal 2004 al 2009 18 tra mozioni e interpellanze con un'affluenza al Cons.comunale in media di 4/6 persone,a dimostrazione dello scarso interesse in quanto la maggioranza era blindata (elezioni chiuse con 1850 voti alla lista vincente,54% di percentuale sul totale).
Sembrava quasi che su Sannazzaro aleggiasse una cappa plumbea ad impedire qualunque velleita' di rinnovamento.
E' piu' facile fare opposizione per chi e' stato 20 anni in maggioranza e conosce tutti i segreti del Palazzo,specialmente se chi e' in maggioranza ha avuto il 29% dei voti e si sa che entro pochi mesi si tornera' a votare.
Fare opposizione seria richiede impegno e non chiacchiere da bar, la lettura attenta di tutte le delibere di giunta e di consiglio,farsi interpreti dei problemi del paese,insomma una grande passione.
E' questo che manca a Sannazzaro,dove negli ultimi anni c'e' stata una certa disaffezioneper la partecipazione diretta all'amministrazione del paese anche se, per fortuna, regge il volontariato,vero cemento di una realta' variegata come la nostra,ma non basta.
Cordialita'.
Pietro Signorelli

Caro Pietro,
lascia intanto che ti ribadisca i ringraziamenti per il buon lavoro svolto negli scorsi 2 anni come guida della precedente giunta... e il rammarico di non aver visto la tua presenza nella competizione elettorale.
Venendo alla tua risposta, ti confermo la mia sensazione.
Tranne la tua azione e quella di pochissimi altri, lo status quo che ha caraterrizzato politicamente (ma ahimè anche socialmente) Sannazzaro è stato favorito da amministrazioni mediamente scadenti e da un'opposizione assente o al più timida.
Giusto essere attivi in consiglio comunale, ma è il territorio su cui occcorre agire per stimolare la popolazione su temi e problemi comuni.
Incontri, dibattiti, presidi, petizioni, formazione, lettura delle delibere e delle norme ....
Difficile, duro, impegnativo. Pochi onori molti oneri.
Ma è un'azione indispensabile per fare concorrenza a chi amministra spingendoli a migliorarsi, pressandoli perchè agiscano con correttezza e onestà e per predisporsi per la rivincita.
Avendo però la forza di riconoscere e appoggiare le iniziative che si considerano giuste e condivise con chi amministra.
Un tempo c'erano le scuole di partito. Oggi per formarsi occorre tanta buona volontà e tempo e forse le occasioni, pur presenti, sono meno frequenti di un tempo.
Ma non c'è altra via.
Chi vuole amministrare (sia esso in maggioranza sia esso in minoranza) deve dedicare alla formazione buona parte del suo tempo.
Il rischio è di vedere il proliferarsi si apprendisti stregoni (appunto le chiacchere da bar).
Nel XXI secolo, anche in politica, la professionalità è un elemento indispensabile .

14 commenti:

Paola ha detto...

Doverose congratulazioni, anche se non di parte, al neo sindaco Maggi. Sarà un duro lavoro e una grandissima sfida riuscire a convincere del proprio mandato il 60% degli elettori che non lo ha votato.
Circa il giudizio di uno dei suoi candidati di lista spero si occupi di più delle problematiche del paese che non dei propri interessi PERSONALI!!!

Anonimo ha detto...

non conosco Maggi e a pelle non mi piace pero' sono curioso di vedere come lavora!
Invece Fazzini....eddai....pure le lacrime quando è stata ufficializzata la vittoria....

UN CONSIGLIO AI VINCENTI....CONTINUATE A SALUTARE I SANNAZZARESI E FARE DEI BEI SORRISONI COME PRIMA! MI RACCOMANDO....OPPURE PASSATA LA FESTA.....
NON SAREBBE LA PRIMA NE L'ULTIMA VOLTA CHE INCROCIO FAZZINI & C. E SI GIRANO DALL'ALTRA PARTE!

patty ha detto...

Fiducia al nuovo sindaco,i cittadini potranno valutare il suo operato e della sua squadra nell'arco di pochi mesi,gli epiteti sgradevoli sono inconcepibili in una realtà che vuole diventare città (vedi manifesti in paese) il rispetto è fondamentale, valuteremo. In 18 mesi trascorsi parole,parole,parole.....

nicola ha detto...

Ho letto su facebook di tutto,insulti razzisti,incitamento alla violenza e di tutto di più,se questa è politica mi vergogno per coloro che commentano in questo modo. I giovani dovrebbero essere quelli che governeranno in futuro,ma se sono quelli di facebook dirò ai miei figli di stare alla larga da costoro. Vergogna le opinioni devono essere costruttive i veri reazionari siete Voi.

Andrea ha detto...

Ci sono state alleanze proclamate pubblicamente,ma ci sono state altre alleanze alla "Carbonara", vedi i circa 200 voti persi alle comunali dal sig. Schiaretti, dove sono finiti? Chi vuole intendere intenda.

Wittoria! ha detto...

è incredibile.
c'è chi non si rassegna a accettare il fatto che alcuni vecchi e superati xsonaggi politici siano fuori dal consiglio.
ecco perchè si sfogano con chi ha vinto.
e forse ecco spiegati i 200 voti "dirottati"...

Wittoria! ha detto...

è incredibile.
c'è chi non si rassegna a accettare il fatto che alcuni vecchi e superati xsonaggi politici siano fuori dal consiglio.
ecco perchè si sfogano con chi ha vinto.
e forse ecco spiegati i 200 voti "dirottati"...

andrea ha detto...

I voti dirottati verso il centro destra non hanno avuto l'esito sperato.

Wittoria! ha detto...

ecco perchè dobbiamo essere felici che certa gente sia rimasta fuori dl consiglio.

Vittorio Airoldi ha detto...

Chissà perchè escono alla luce tanti sannazzaresi nuovi, ma presumo siano solo dei pseudonimi, che danno voce ai commenti sul blog. mai visti ne sentiti prima. Accusare di avere dirottato voti alla lista Bellini lascia il tempo che trova, sono solo parole campate in aria, l'esito sperato non l'ha raggiunto l'asse della incoerenza Maggi-Fazzini che dal 2009 ad oggi ha perso 130 voti. Forse perchè i sannazzaresi si sono svegliati, tantissimi hanno voluto dare fiducia ad una lista che non è neanche arrivata a fine mandato per motivi che tutti sappiamo, inoltre non c'è da meravigliarsi se qualche giovane si è lasciato andare a parole troppo grosse su facebook quando l'esempio peggiore l'hanno dato certi vecchi politici sannazzaresi ai seggi. A buon intenditore poche parole!!!!

elvio vivaldini ha detto...

Ecco.
Non giudico il contenuto dei commenti.
Rilevo solo che l'unico a firmarsi completamente è stato Vittorio.
(in realtà c'è un altro commento di cui conosco il mittente e che ovviamente non rivelo).
Vittorio è una persona che ha sempre messo la faccia e il nome per difendere le proprie convinzioni politiche.
Sannazzaro sta cambiando perchè sta crollando quella sensazione di immobilismo e perchè la gente adesso ha davvero vere alternative nelle scelte politiche.
Pensiamo al 2008 e pensiamo a oggi. E' successo tantissimo e la foresta pietrificata è crollata.
Anche grazie a persone come Vittorio che esprimono liberamente le proprie idee.
E mi si consenta grazie anche a questo Blog che permette a chiunque di contribuire al cambiamento

Dario Emanuelli ha detto...

Mi sento di scrivere due considerazioni doverose sulla affermazione " 18 mesi parole parole .." auguro a qualunque amministrazione di NON avere mai la disgrazia di perdere un sindaco dopo 9 mesi, perche forse "Patty" non sa o vuole solo omettere la verità, che noi siamo rimasti senza Sindaco, anche questo è rispetto.
Sull'operato del nuovo sindaco tutti, credo, vogliono vedere i sui primi provvedimenti.

P.S.Elvio ti avevo promesso che venivo a trovarti sul Blog.

elvio ha detto...

... Dario.
E io ne sono contento.
Il Blog è nato per dare voce e libertà di esprimersi a tutti.

Marco Schena ha detto...

ciao Darioooo