5 settembre 2010

168 - Il settembre sannazzarese porta (finalmente) l'isola pedonale


Buona settimana a tutti.
Entriamo nel 40° Settembre sannazzarese, la rassegna di eventi e manifestazioni che occuperà l'intero mese, sconfinando anche nei primi giorni di ottobre.

Sono molte gli appuntamenti in programma e per il quadro completo vi rimando al sito del Comune.
A partire dalla "cena sotto le stelle" che ieri nel rione San Bernardino ha visto 260 persone partecipare alla manifestazione organizzata dal G.P. Avisaido e durante la quale si è inaugurata la meridiana restaurata.

Mi piace certamente evidenziare anche, tra tutte le date, quella in cui venerdì 10 settembre Avis Sannazzaro ritorna dopo decenni a fare una festa in piazza tra la gente (dettagli, programma e prenotazioni su www.avissannazzaro.it) e i tre sabati consecutivi in cui la via Cairoli (e vie attigue) viene finalmente chiusa al traffico serale per lo svolgimento delle manifestazioni serali.
Dico finalmente, perchè da parecchio tempo il Blog batte su questo punto : vietare il traffico veicolare, almeno nelle giornate di manifestazioni, è un modo per rivivere il centro e invitare la gente a passeggiare lasciando la macchina ferma nel box.
Del resto il sondaggio che il Blog lanciò nel novembre 2009, evidenziò da parte dei cittadini proprio questo volere : l'80% chiedeva che la via fosse chiusa almeno in concomitanza con le principali feste e manifestazioni che si svolgono in centro. (Il sondaggio è sempre disponibile nella colonna a destra).

E poi la Notte Bianca con il suo grande successo è la riprova che se, organizzata bene, la manifestazione all'aperto attira sempre persone.
Appuntamento in piazza, quindi il 4-11-18 settembre, oltre, ovviamente agli altri avvenimenti previsti in calendario




Questo è degno della principale via del paese ?
Ore 9.30, sabato 4 settembre, passo a piedi in via Cairoli.
Cassonetto del rudo e carrelli del supermercato a invadere l'intero marciapiedi.
Sono vuoti, ma nessuno li ritira.
Ore 13.00, ripasso, e dopo 3 ore e mezza sono sempre lì.
Nel frattempo, decine di pedoni e biciclette hanno dovuto aggirare l'ostacolo invadendo la strada, co i rischi connessi.
E' tollerabile tutto ciò nella principale via del paese ?


Sempre il solito budello di via Bigli.
Auto parcheggiate a restringere via Bigli (la via che immette... nel parcheggio da 140 posti di Piazzale Mainoli).
La soluzione è lì a portata di mano
1) Multe
2) Fioriere a protezione dei marciapiedi.

Cosa si aspetta ?
Non facciamo incancrenire anche questi problemi. Ce ne sono già troppi.


Altri comuni in cui è stata percepita l'importanza dei dossi anti-velocità: anche Gropello e Robbio.
Trivolzio, Bereguardo, Parona, Mortara.
E anche Gropello e Robbio .
Nella foto la realizzazione fatta recentemente nel pieno centro del paese a Gropello.
La Provincia Pavese riportava il titolo "Robbio, pedoni sicuri e auto più lente".
Anche Robbio, come ormai dovunque (o quasi...) stanno adottando efficaci misure anti-velocità per la sicurezza dei pedoni, ciclisti e gli stessi automobilisti.
Da noi ?


Il cimitero : i soliti lavori fatti con i piedi......
Dopo il marmo che si stacca dalle colonne, adesso nel da poco ristrutturaro campo santo piovono dal soffitto i calcinacci.
Il cimitero dovrebbe essere un luogo tranquillo, sicuro e di meditazione.
I lavori effettuati due anni fa sono stati eseguiti con i piedi.
L'Amministrazione attuale ha dichiarato giustamente che bloccherà il saldo dei pagamenti al consorzio di imprese che aveva in appalto il lavoro.
Certo, mi viene da dire, se allora si fosse prestata la dovuta attenzione ai lavori, adesso non saremmo in queste situazioni.
Mi scapperebbe da invitare l'amministrazione in carica a chiedere spiegazioni all'ex assessore ai lavori pubblici.
E intanto noi paghiamo.....




Auto in fiamme in Lomellina. Ma cosa succede ?
Riporto il link ad un interessante articolo della Provincia Pavese che fa una panoramica dell'inquietante fenomeno in Lomellina.

Sicurezza, l'impegno dell'Amministrazione per surrogare la carenza dello Stato.
Non è davvero una situazione normale quella in cui due amministratori girano spesso di notte a presidiare il territorio a protezione dei furti.
Ai nostri Starsky e Hutch della bassa Lomellina (leggi Fuggini & Airoldi) consentitemi di fare i complimenti per il costante impegno volontario (pagato con i loro soldi) per cercare di pattugliare Sannazzaro e limitare l'ondata di irruzioni nelle case che da qualche settimana sta interessando il paese.
L'appoggio va esteso anche al resto dell'Amministrazione comunale, al Vice Sindaco in testa, che a differenza di quanto accadeva durante l'ancien-regime non cerca di minimizzare il problema, derubricandolo a "la situazione è così ovunque".
(per favore non diciamolo più, la gente si incazza !!)
La tolleranza unita ad un certo menefreghismo (menefreganza) non ha fatto altro in passato che aumentare la paura della gente e l'insicurezza in paese.
Forse (?) la situazione dell'area sannazzarese è simile a altri territori, ma per bacco qui ci abitiamo noi !
OK quindi la nuova caserma, ok la sinergia con Mede annunciata dopo l'incontro dell'altro giorno in prefettura con le istituzioni.
Dobbiamo appoggiare le istituzioni locali che sono in prima linea e che rispondono di persona alla gente in tema di sicurezza.
Ci sono tre aspetti che volevo evidenziare.
1) Sembra che i reati siano diminuiti in un anno del 14% (a Sannazzaro o in provincia ?)
Se fossimo in altre zone d'Italia mi verrebbe da dire che i reati calano perchè la gente non denuncia più.
Da noi fortunatamente non è cosi e guai se lo fosse.
Denunicando aiutiamo le forze dell'ordine nelle indagini e soprattutto alimentiamo le informazioni sulla criminalità, informazioni utilizzate centralmente per verificare le situazioni locali.
Ma se sono diminuiti i reati, com'è che la gente è davvero preoccupata ?
E la statistica considera gli ultimi mesi ?
Inoltre va ricordato che per tradizione, la nostra provincia è la zona più bersagliata d'Italia dai furti in abitazione (classifica del Sole 24 ore).
2) Tra le iniziative di possibile attivazione (chissà che una volta tanto su temi come questo, molto delicati, non si possa trovare unione anche a livello politico), i volontari civici (almeno proviamoci a formarli, servirebbero per integrare meglio popolazione e territorio) e un servizio di vigilanza privata 2-3 ore per notte.
Forse non è sicurezza, è solo "rassicurazione", ma in tempi come questi forse anche l'aspetto psicologico va considerato.
3) L'amarezza nel constatare la differenza enorme tra gli slogan della politica romana formata da persone iper-protette (più sicurezza per tutti, il poliziotto/carabiniere di quartiere e altri bla-bla vari puntualmente disattesi) e la realtà locale fatta di cittadini preoccupati e di carenza di uomini, mezzi e risorse.
Almeno, sinora è stato così.



La parola ai cittadini. Scrivi a : cambiasannazzaro@libero.it

Precisazione sull'Indulto votato dal Parlamento nel 2006
Per dare le giuste informazioni sul voto del 2006 sull’indulto
I gruppi parlamentari che hanno votato contro l'indulto sono stati l'Italia dei Valori (con l'eccezione di un deputato e l'astensione di un altro) nelle file della maggioranza e la Lega Nord e Alleanza nazionale (con l'eccezione di sei senatori e di tre deputati) in quelle dell'opposizione. il Partito dei Comunisti Italiani, facente parte della maggioranza, si è invece astenuto.
E’ ovvio che e’ solo una segnalazione personale che ti invio per evitare di portare a giudizi parziali dovuti ad un errore di informazione.
ciao
Fabrizio Trovò

Ringrazio Trovò per la precisazione e do volentieri il benvenuto dei Comunisti Italiani nelle file di coloro che si opposero alla devastante misura.
Ricordo che tutti gli altri partiti votarono a favore, con la motivazione che era necessario svuotare le carceri sovraffollate.
Carceri che in 4 anni sono più piene di prima....
Ricordiamocelo quando ci parlano di tolleranza zero, riforme sulla gisutizia etc.


Piazzale Mainoli. Bella idea della Pro Loco per recintare l'area
Inizialmente avrebbe dovuta essere una zona adibita a parcheggio e al mercato settimanale.
L'ex amministrazione sbagliò :
- se avevano deciso di spostare lì il mercato dovevano farlo effettivamente,
- il fatto di non averlo spostato (come la gente in effetti chiese) , è indice di una scarsa anaalisi preliminare sulle necessità della popolazione.
L'area di Piazzale Mainoli nasce quindi con questo peccato originale che ha contribuito nel tempo a renderla poco amata dai sannazzaresi.
Il parcheggio è ideale per recarsi in centro (50 metri da via Cairoli), ma molti si intestardiscono a parcheggiare ancora fuori dall'area predisposta.
Nel tempo si sono poi attiviati i locali per la Pro Loco (cucine, magazzini, Wc etc.) e la tensostruttura, oltre all'orribile palco.
In ogni caso, quella è l'area delle feste di Sannazzaro e va utilizzata.
Ben venga, quindi, la recinzione che separa l'area delle feste dal parcheggio realizzata recentemente dalla Pro Loco.
Personalmente spero che nel tempo si possa anche ripavimentare l'area e darle un layout più confortevole.

Nuova Tribuna "Bolognese" allo stadio.
Al compianto Sindaco Ing. Roberto Bolognese sarà dedicata la nuova tribuna del Campo Sportivo Ghislieri.
Le tribune verranno inaugurate nei prossimi giorni.


L'Amministrazione pensa ai giovani
Segnalo due iniziative interessanti.

1) Inziativa della Consulta sociale - Scatto solidale
L’obiettivo del concorso e quello di catturare in un’immagine una situazione che esprima la realtà di un’associazione, tra quelle presenti a Sannazzaro, oppure il “volontario” nell’esercizio del suo mandato o ancora un atto di solidarietà compiuto a favore delle persone più fragili.
Qui di seguito vengono riportate le modalità d’iscrizione e il regolamento.
Iscrizione presso : Oratorio, CAG, Biblioteca dal 1 al 30 settembre 2010;
Il concorso è rivolto ai maggiori di 14 anni;
Deve essere rispettata la privacy (saranno scartate le immagini che non rispettino la dignità della persona);
Le immagini dovranno pervenire presso la Biblioteca Comunale entro il 30 settembre 2010, e dovrà riportare a tergo il proprio nome;
La stampa della fotografia dovrà avere un formato minimo di 12 x 17 cm, è preferibile disporre anche di immagine multimedialie;
La giuria che selezionerà le fotografie, sarà formata da fotografi professionisti e presidenti di associazioni di volontariato;
Presso il CAG, in occasione del BEAUTIFUL DAY; sarà allestita una mostra con tutte le fotografie pervenute;
Si possono presentare fino ad un massimo di TRE fotografie ciascuno;
Di tutte le fotografia pervenute, le migliori verranno trasmesse durante il concerto di domenica 10 ottobre 2010 nel BEAUTIFUL DAY, manifestazione organizzata dalle Associazioni di Volontariato di Sannazzaro;
Le 3 foto migliori verranno pubblicate sui principali quotidiani locali;
La miglior fotografia verrà premiata al termine della manifestazione BEAUTIFUL DAY, che si terrà domenica 10 ottobre 2010;
Non verranno accettate fotografie di repertorio o che non rappresentino la nostra realtà locale;
Si invitano i partecipanti a prendere accordi con le associazioni che intendono seguire al fine di poter trovare il momento ideale per uno “scatto solidale”.
Le associazioni potranno essere contattate personalmente, telefonicamente o, dove possibile, viamail
2) Consulta dei giovani
A brevissimo verrà istituita una consulta per i giovani con rappresentanti under 30 della nostra comunità

Nessun commento: