4 dicembre 2009

132 - Sicurezza, c'è qualcosa che non torna.




Buona Giornata a tutti.Sto guardando TeleRacconto e vedo che (finalmente) vengono trasmesse anche le prime inchieste sulle cose che non vanno in paese.Vedo i rottami abbandonati in campagna, i palazzi pericolanti, i vicoli in zona Quartiere che forse sarebbe meglio raderli al suolo e (forse) ricostruirli e le voragini nell'asfalto.
Prima che lo dica l'attuale giunta, lo dico io. Tutta la situazione di degrado, di abbandono, di inciviltà è il frutto (anche) di decenni di malgoverno, di "lassaieze faire" di menefreghismo.
Io non so Voi, ma io quando penso a Sannazzaro, allo stauts-quo, al tempo che si è fermato, all'immobilismo allo stato di anarchia che ha prodotto tale situazione, mi viene in mente un politico : A. S.

Avevo dato enfasi alla ondata di criminalità che in paese si è aggravata nelle ultime settimane.
Il novembre nero di Sannazzaro, checon gli ultimi fatti si è esteso anche a dicembre (una buona news è che proprio nelle ultime ore le forze di polizia hanno arrestato in paese un delinquente straniero... bene!).
Furti, una rapina e alcuni borseggi.
Aspetta un attimo, borseggi ?

Sembra che non risultino denunce alle autorià in merito alla raffica di, a questo punto, "presunti" borseggi avvenuti al mercato giovedì scorso.
E allora, la domanda che io faccio è : chi ha interesse ad ingigantire il problema sicurezza ? C'è qualcuno che sta aggravando ad arte una pur difficile situazione ?

La delinquenza è un problema che a Sannazzaro esiste eccome, ma che non ha certo necessità di essere ulteriormente aggravato con i reati "virtuali".
Perchè vengono messe in giro certe voci ? Per spaventare la gente ?
Per biechi e meschini fini politici a danno dell'immagine del paese ?
Allora, in sintesi : i borseggi ci sono stati si o no ?
E se non ci sono stati forse qualcuno dovrebbe farcelo sapere !!!

Detto questo, guardiamo avanti e domenica prossima (pomeriggio) viviamo il paese con gli sbandieratori, la mostra di Harley Davidson, cioccolata e regali per i bimbi.

Il Consiglio comunale ha approvato il PGT. Compresa l'area per il centro commerciale
L'approvazione del PGT nel Consiglio Comunale di settimana scorsa ha sancito definitivamente l'approvazione dell'area destinata ad ospitare il futuro centro commerciale.
In pratica l'attuale maggioranza ha confermato il Piano redatto dalla precedente amministrazione di centro-sinistra.
Questa "continuità" non è sfuggita al consigliere di Aria Nuova, Giovanni Maggi, che ha rimproverato a chi era all'opposizione nella scorsa legislatura di aver votato contro il Piano e di avere adesso invece cambiato posizione.
Il Vice Sindaco, Signorelli, ha risposto che la sua precedente posizione contraria al PGT era motivata dal suo mancato coinvolgimento nella condivisione del documento che, una volta esaminato, ha invece trovato il suo favore.
Polemiche a parte, la notizia è che il Centro Commerciale adesso ha tutte le condizioni per poter essere realizzato.
Infatto l'ok del Comune arriva subito dopo a quello della Provincia che ha certificato come l'area commerciale sia compatibile con il Piano provinciale.
Io aggiungo solo che i lettori del blog si erano espressi a favore di nuove aperture di grandi punti vendita .La sfida che tutta la comunità deve adesso sostenere è sapere conciliare le giuste istanze dei consumatori (più concorrenza significa prezzi più bassi) con la salvagurdia del commercio locale. E da questo punto di vista la ritrovata vitalità della locale Associazione Commercianti, guidata dall'amico Marinelli, rappresenta un buon modo di intendere la concorrenza nell'ottica di attrarre sempre più consumatori.
Peraltro guardando al bacino dell'intera area sannazzarese.

Broni-Mortara : l'inutile autostrada al via per saziare i poteri forti.Sembra che ci troviamo al nastro di partenza per le opere della Broni Mortara, l'autostrada che spaccherà in due la Lomellina, sembra prossimo.
Una striscia di asfalto che violenterà il paesaggio verde della Lomellina, voluta di poteri forti, rischia di dare l'ennesima mazzata all'ambiente nella nostra terra.Molti sindaci, in maniera bi-partisan, hanno cercato inizialmente di ostacolare il progetto dell'inutile autostrada.
Ma visto che inutile-richiama-inutile, ecco la Provincia di Pavia (quando aboliremo le province sarà sempre troppo tardi) che spinge l'iniziativa.
Riporto una nota del 2007 dal blog di Beppe Grillo che parla della minaccia dell'opera e indica i veri "utilizzatori finali".
E la Provincia nel suo sito commenta :""L'autostrada regionale è inserita negli impegni prioritari del mandato 2006-2011. È un tassello importante per lo sviluppo economico e produttivo del nostro territorio - anche nella prospettiva della costituzione di poli dell'intermodalità e della logistica."
Sviluppo, poli ?
Ma di che stanno parlando ?
L'autostrada devasterà il territorio collegando il nulla-al-nulla.
Sconvolgerà il territorio
su cui passa a partire dallo snodo di Cava Manara e San Martino, proseguendo per Gropello, Garlasco de Mortara.I sindaci della Lomellina dovrebbero tutti insieme opporsi alla autostrada.
Vogliamo investire denaro pubblico ?Mettiamo a posto le strade e le rotonde provincali, il cui pessimo stato è una vergogna continua. Ma si sa, i grandi appalti delle nuove autostrade fanno più gola a imprese e politici, che non i lavori di manutenzione ordinaria.E purtroppo con le indagini avviate proprio nella nostra provincia (abbiamo persino un assessore in galera, forse dai soliti magistrati comunisti???) si ha la sgradevole sensazione che il puzzo di una nuova tangentopoli sia dietro l'angolo.

Pulizia del paese : bando di gara per lo spazzamento meccanizzato.
Il servizio di pulizia comunale viene esercitato secondo due modalità : lo spazzamento meccanizzato e lo spazzamento manuale.
Il primo prevede l'impiego di una spazzatrice meccanica ad uso consortile tra i comuni dell'area sannazzarese ed occorre ammettere che da un paio di anni il livello di pulizia delle strade e delle piazze raggiungibili dal mezzo è certamente migliorato.
La frequenza di passaggio, anche nelle strade periferiche mi sembra buona (vi prego di contraddirmi se non fosse così...).
Ampie aree di miglioramento esistono invece per il secondo tipo di pulizia, quello manuale.
Il blog ha riportato quella che è una sensazione di alcuni cittadini (e anche mia), ovvero che un pò il servizio è migliorato, frutto evidentemente di un maggiore controllo sul lavoro svolto.
Ma la sufficienza non è ancora stata raggiunta.In via Loreto (proprio all'ingresso del paese... brutto biglietto da visita), è possibile vedere ancora troppi rifiuti, così come in via Pavia e in generale nelle aree verdi e a lato dei viali di accesso.
Guarda caso tutte aree dove la spazzatrice meccanizzata non può arrivare.
Quello che si auspica, è che al prossimo rinnovo dell'appalto dello spazzamento manuale, siano iseriti e soprattutto monitorati i livelli di qualità del servizio pagato, vale sempre la pena ricordarlo, con i nostri soldi.Staremo a vedere

Difendiamo le nostre tradizioni e non diamo la colpa agli stranieri.La questione dell'arrivo in massa degli stranieri in Italia in cerca di lavoro, trova la sua soluzione nel concetto di immigrazione sostenibile.
E' probabile che chiunque di noi, senza un lavoro e con scarso sostegno sociale, sarebbe prima o poi costretto per necessità a spostare la propria attenzione verso le attivita' illecite per il proprio minimo sostentamento.
Non sto ovviamente parlando di chi ruba o rapine per "mestiere", perchè ha scelto di fare il delinquente, invece di cercare un posto di lavoro onesto.
Per questi il carcere e l'espulsione sono la giusta punizione.
E' quindi giusto affermare che senza un lavoro, una prospettiva di averlo a breve o una forma minima di sostentamento e' difficile accettare chi arriva da fuori.
Questo è il concetto dell'immigrazione sostenibile.
E chi arriva, in ogni caso, deve rispettare le regole e le leggi nazionali (le stesse che gli italiani spessissimo disattendono), le tradizioni della nostra societa', cercando ove possibile di farle convivere con quelle dei nuovi arrivati.
Ci sono casi, peraltro molto limitati, in cui gli stranieri cercano di far valere le loro tradizioni e usanze a scapito nostro.
Ma ci sono molto più' spesso situazioni in cui sono gli italiani stessi ad abdicare dalla difesa dei principi nazionali o delle tradizioni (laiche o religiose), salvo poi scaricare sugli immigrati la responsabilita' di questa mancanza.
Quando recentemente mi hanno fatto notare che dal calendario dell'anno in corso distribuito dal Comune di Sannazzaro, mancavano i santi ho dovuto ammettere che non ci avevo fatto caso.
Scommetto che come me, molti altri non se ne erano accorti.
Sembra che le ricorrenze dei santi siano state eliminate per non suscitare la sensibilita' degli stranieri presenti in paese.
Insomma, colpa degli stranieri!
Delle due l'una: o Palazzo Pollone all'atto della stampa del calendario del 2009 e' stato subissato di richieste e di proteste degli stranieri per impedire la citazione dei santi del giorno oppure fu l'Amministrazione che di sua spontanea volonta' ed in autonomia ne decise la soppressione.
Tenuto conto che sarei propenso ad optare per la seconda scelta, il messaggio che lancio e' quello di evitare di attardarsi in lamentele (che possono arrivare anche all'astio) verso gli immigrati accusati di voler "imporre" i loro valori e le loro tradizioni.
Risparmiamo invece le forze per cercare di difendere le nostre tradizioni ed i nostri valori, accettando il confronto con il resto del pianeta, peraltro fonte di arricchimento culturale.
Il tutto, come sempre, nel rispetto della legalità e delle regole.
Detto questo, mi aspetto che nel calendario 2010 i santi possano ricomparire al loro posto.La cultura locale e i nostri valori, si difendono con semplici gesti come questo, non con le pagliacciate delle croci nel tricolore, che peraltro con la nostra tradizione c'entra come i cavoli a mrenda.
E si sa che i cavoli a merenda fanno anche schifo.

Giuliano Barbierato scrive al Blog."Caro Elvio,
tramite il tuo Blog vorrei ringraziare tutti i cittadini di Sannazzaro che sabato 28 Novembre hanno aderito alla ormai consolidata raccolta annuale della "Colletta Alimentare".
Grazie alla loro generosità è stato possibile raccogliere ben 1400 Kg di alimenti presso il G.S. e 200 Kg presso il Di Meglio.
Questo risultato, unitamente a quello provinciale (raccolti circa 70 tonnellate) e nazionale, permetterà a tantissimi Enti (rigorosamente tutti italiani) di sopperire alle esigenze alimentari di migliaia di persone indigenti da loro assistiti.
Ti comunico che da quest'anno anche la nostra Parrocchia è iscritta fra gli oltre 60 Enti provinciali che potranno beneficiare di questa "impareggiabile" iniziativa.
Ciao Giuliano"

Doppia Festa per Avis Sannazzaro. Grande partecipazione e assegnazione della futura sede.
Non era mai successo nelle precedenti celebrazioni.
L'altare della Chiesa Parrocchiale era popolato di Labari delle sezioni Avis della Provincia di Pavia, venute a Sannazzaro per festeggiare i locali avisini.
L'alto di numero di partecipanti al pranzo, caratterizzato anche dalla presenza di associazioni sportive amiche di Avis, G.P. Avisaido di Sannazzaro (al quale la sezione Avis ha consegnato dei diplomi in riconoscenza dell'impegno a sostegno dei donatori di sangue) e GS Flores di Ferrera (con la quale è avviata una importante sinergia tutta lomellina), ha segnato il successo di quella che è stata la migliore Festa di quelle celebrate dalla data di rifondazione di Avis Sannazzaro, avvenuta nel 2005.
Un evento che è stato caratterizzato da una importante notizia.
E' la notizia che tutti gli avisini sannazzaresi aspettavano da tempo.
In occasione della 4a Festa del donatore, celebrata domenica 29 novembre, l'Amministrazione comunale, rappresentata dal Vice Sindaco Singnorelli e dall'Assessore ai servizi sociali Bellini, ha dichiarato la propria disponibilità ad assegnare a futura sede di Unità di raccolta del sangue i locali ex-sede della Polizia Locale, in Piazza Palestro.
Gli avisini ringraziano e questa è la migliore riprova di come sinora Avis Sannazzaro e questa Amministrazione stiano lavorando per un obiettivo comune : dare un migliore servizio ai cittadini agevolando il loro gesto di generosità.






Il CAI di Lecco in Lomellina.Per il Gruppo Podistico Avisaido è probabilmente il miglior riconoscimento.
La sezione del Club Alpino Italiano di Lecco si è imbattuto in rete nelle pagine del sito www.avissannazzaro.it, dove veniva presentata l'ultima edizione de "Il Fiume Tre Torrenti la Lomellina".
Il CAI ha così deciso di "scendere" in pianura, in Lomellina a Sannazzaro, e di percorrere i sentieri campestri della nostra terra.
Il 9 dicembre arriveranno in più di 100 con due pullman e William, Pablo e tutti gli altri amici del GP Avisaido stanno organizzando al meglio l'accoglienza ed il supporto durante il percorso guidato.
L'impegno, l'efficienza e la diffusione delle iniziative in internet.
Alla fine i risultati arrivano e sono certo che chi verrà a Sannazzaro, diventerà a sua volta promotore del nostro territorio e del nostro paese.

2 commenti:

MASSIMO ha detto...

ciao Elvio a proposito del "biglietto da visita" di cui parli nel post: ma queste benedette rotonde agli ingressi del paese....ma non si riesce proprio a "darle in gestione" a qualche sponsor del posto come si vede in parecchi paesi e città? Vedi Vigevano, San Martino, Voghera....Casteggio, Parona....possono bastare come esempi?

elvio vivaldini ha detto...

Caro Massimo (cognome??) sulle rotonde il blog ne parlera' presto (mesi fa pubblicai il bando dell provincia di pavia che dichiarandosi incapace di gestire le rotonde (come tante altrw cose) chiedeva a comuni e societa' di occuparsene.
Il blog viene letto da chi amministraoggi.Il sindaco di adesso, ing. Bolognese, e' un buon conoscitore di Eni e mi aspetto che lo schifo delle rotonde con l'aiuto del cane a sei zampe possa essere risolto. Detto cio' la pulizia manuale di cui scrivo nel post riguarda i viali di accesso, di competenza comunale con relativo appalto a privati.