7 febbraio 2009

La cultura a Sannazzaro sarebbe perfetta se...

Buona giornata a tutti.
La cultura e tutto quello che ci gira intorno sono elementi vitali per la comunità.
Purtroppo in tempi di vacche magre, anzi magrissime come sono quelli attuali, la cultura è il primo capitolo del bilancio pubblico che viene esaminato già con la forbice in mano.
L'esempio nazionale è la riforma della scuola, soprattutto quella primaria e secondaria, che secondo molti in realtà è un modo per risparmiare denaro.
Vorrei qui parlare della cultura popolare, quella caratterizzata dagli eventi indirizzati alla popolazione

Mi sento di dire che a Sannazzaro la cultura può essere sintetizzata in 4 punti.
a) esistono sul territorio delle eccellenze, che danno lustro a Sannazzaro rispetto alla media del panorama lomellino.
Partendo dalla storica Banda Iris, passando per la Compagnia Arcobaleno, per la Corale Parrocchiale e arrivando fino alla Corale Vivaldi e a tutto quanto le ruota intorno. Infatti quest'ultima si caratterizza senz'altro dal taglio professionale e ha al sui interno anche una sezione (Gruppo Interesse Scala) rivolta agli appassionati delle opere scaligere, con possibilità di partecipare alle rappresentazioni milanesi.
La Corale Vivaldi ha un
sito dove poter informarsi delle diverse iniziative.
E devo dire che a fine dicembre, facendo la spesa in un Centro commerciale molto noto
vicino Voghera, proprio sulla porta scorrevole d'ingresso, era posizionata una locandina che pubblicizzava una rappresentazione della Corale stessa.
Sulla Corale Vivaldi qualcuno ha malignato sul fatto che "pur di riempire il Centro Polifunzionale sono andati a chiedere ad associazioni presenti in altri comuni di trasferirsi a Sannazzaro".
Non so se è così e comunque anche se fosse è legittimo che un comune come il nostro che deve avere l'ambizione di diventare polo di aggregazione per il territorio circostante si attivi per attirare associazioni etc. (magari lo facesse anche per le imprese produttive).
Mi sembra questa la critica di qualche abituale tafazzi sannazzaresi.
Io da cittadino di questo comune sono contento di questa scelta.
b) l'Amministrazione comunale propone diverse iniziative, ma la gente è sovente o distratta da altri avvenimenti.
A titolo di esempio, qualche tempo fa, al Teatro Soms, è stato rappresentato uno
spettacolo che aveva come riferimento Giorgio Gaber.
Le poltrone occupate erano non più di 40.
Una delusione e soprattutto un peccato, visto la qualità dello spettacolo proposto e i giudizi molto positivi raccolti nel post rappresentazione.
La stessa cosa può dirsi per altre rappresentazioni che sono state proposte negli ultimi tempi, sia in Teatro sia nel caratteristico scenario di Palazzo Pollone o nella Chiesa di San Bernardino.
La gente spesso preferisce stare in casa e guardare la Maria De Filippi di turno o la partita di calcio piuttosto che uscire ed assistere a questi spettacoli.
Per carità, nessuno può costringere nessuno a partecipare agli spettacoli.
Quello che è però molto fastidioso è che i commenti della gente sono poi del tipo "a Sannasà ghe gninta..."

E' certo che non c'è altro comune nei dintorni che negli ultimi tempi ha proposto iniziative culurali come a Sannazzaro, e su questo dobbiamo riconsoscere l'impegno all'Assessore Graziella Invernizzi (forse non è un caso che sia
risultata la più gradita dai lettori del Blog), alla Biblioteca Civica, alla Soms e tutti coloro che si adoperano allo scopo.
Non solo spettacoli teatrali, ma mostre in Biblioteca e ristampe di libri legati alla tradizione locale.
c) la logistica non manca.
Il Teatro Soms, il cortile del Palazzo Pollone, la Sala Lunghi della Biblioteca e il nuovo Centro Polifunzionale Mattei rappresentano valide infrastrutture che, a seconda delle esigenze, ospitano manifestazioni, mostre, spettacoli, incontri e altro.
d) purtroppo i benefici derivanti dalla presenza di eccellenze sul territorio non sono sempre orientati alla diffusione tra la popolazione
della cultura
. Questo è un punto negativo.
Esistono paesi (Mezzana Bigli, Dorno) dove è presente una scuola di musica.
Da noi il corso di musica che tiene la Banda Iris sostituisce l'assenza di una vera scuola di musica, ma capite bene che tanta buona volontà (il massimo rispetto per chi si sacrifica per insegnare musica ai ragazzi) non basta per avere un livello di istruzione musicale accettabile.
Abbiamo la Corale Vivaldi con il maestro Moncalieri, abbiamo la struttura a disposizione, abbiamo i ragazzi che amatorialmente, tramite corsi organizzati in oratorio o tramite proprio la Banda, dimostrano di apprezzare la musica suonata, perchè non si riesce a far decollare una vera scuola musicale? Per i ragazzi, certo, ma, per chi volesse, anche per gli adulti.
Ecco un canale per far permerare cultura e musica tra la gente.

Ho scritto questa mail all'assessore Invernizzi

"Gentile Assessore,le sottopongo una questione di cui ho sentito discutere in paese : la creazione di un scuola di musica.
Esistono paesi (Mezzana Bigli, Dorno) dove è presente una scuola di musica.
A Sannazzaro esiste un corso di musica che tiene in forma amatoriale la Banda Iris e sostituisce l'assenza di una vera scuola di musica.
Ma converrà che tanta buona volontà (il massimo rispetto per chi si sacrifica per insegnare musica ai ragazzi) non basta per avere un livello di istruzione musicale accettabile.
Credo che per organizzare (o per provare a farlo) debbano esistere tre elemti: competenza, infrastrutture, domanda.In paese ci sono tutte e tre : competenze (Maestro Moncalieri e Corale Vivaldi), infrastrutture (Centro Polifunzionale) e domanda (i ragazzi e gli adulti non mancano)
Ecco un canale per far permerare cultura e musica tra la gente.
La cultura permette di aprire la mente alle persone, si analizzare gli aspetti della vita locale da più punti di vista, di misurarsi e confrontarsi con contesti e scenari continuamente diversi.Gentile Assessore, come riconosciuto da molti anche tramite il Blog, al suo operato va dato merito di aver fatto fare a Sannazzaro un salto in avanti nelle iniziative culturali proposte.Sono certo che questa proposta troverà il almeno il suo iteresse.
Cordiali saluti"

La cultura permette di aprire la mente alle persone, si analizzare gli aspetti della vita locale da più punti di vista, di misurarsi e confrontarsi con contesti e scenari continuamente diversi.
E' vero, forse si potrebbe dare più spazio alla cultura locale, agli spettacoli in dialetto.
E' un dato di fatto che il dialetto attrae la gente e riempie spesso il Teatro.
Ma proporre spettacoli a più ampio respiro credo sia utile, proprio per il concetto che evidenziavo prima.
Finanziariamente, si sa, la cultura difficilemte sta in piedi con le proprie gambe e anche i maggiori teatri nazionali sono "foraggiati" dal denaro pubblico.
Infine, parlando di cultura, segnalo che il 28 febbraio alle ore 21.00 si terrà l'evento "Un PO di musica", presso la Cascina Erbaticia Mezzana Bigli.
"Le forme della Lirica" - Ekaterina Gaidanskaya, soprano; Kandis Davis, violoncello; Gian Marco Moncalieri, pianoforte. Coro "Antonio Vivaldi".
Musiche di Bellini, Verdi, Mascagni, Puccini.
Prevendita: Biblioteca Civica di Sannazzaro. Tel.: 0382997485
Leggi qui il programma con tutte le informazioni.


I furbetti del 5 per mille.
Tra breve sarà tempo di dichiarazione dei redditi.
Negli ultimi anni ha fatto la sua comparsa una importante novità : il 5 per 1000.
Il cinque per mille è una modalità, nata durante il primo governo Berlusconi, con il quale i contribuenti possono indirizzare una quota delle proprie tasse, appunto il 5x1000, alle Organizzazione non lucrative.
Nel 2007 sono state due le Associazioni che vi hanno beneficiato :
Pensionato Sannazzarese, indicato da 207 contribuenti e Avis Sannazzaro,
indicato da 44 contribuenti.
Per poter aderire al 5 per 1000, le associazioni devono fare apposita domanda di ammissione all'Agenzia delle Entrate e informare la cittadinanza
sull'opportunità di contribuire a costo zero (il 5 per 1000 infatti è una parte delle tasse che già normalmente si versano, non è una voce aggiuntiva, al contribuente non costa nulla).
Il 5 per mille è uno strumento molto importante per la sopravvivenza di molte associazioni ed enti con scopo non lucrativo.
Tuttavia, anche in questo caso, gli italiani stanno dimostrando di non sapere esattamente cosa significa l'interesse comune.
L'elenco dei beneficiari del 5 x 1000 si è via via riempito di enti, dopolavori etc.. che di tutto avrebbero necessità tranne che di sottrarre finanziamenti alle associazione che si sostengono solo sul volontariato.
Il solito discorso dell'interesse particulare a danno dell'interesse collettivo.

Armi alla Polizia Locale
Una cosa normale in molti posti, in molti comuni anche più piccoli del nostro.
Da noi ancora no!.
Adesso l'Assessore Abela ha dichiarato che intende dotare di pistole i nostri vigili.
Alleluja !
Mi dispiace che l'amico Fabrizio Trovò abbia detto che c'è il rischio del far west.
Far rispettare la legge con la sola paletta, in una paese come Sannazzaro, è un pò dura.
Se proprio bisogna tirare le orecchie all'Assessore Abela e alla giunta, è sul numero di contravvenzioni che, in rapporto all'evidente stato di maleducazione riscontrabile quotidianmente, è assolutamente insufficiente.

Sul centro commerciale c'è una notizia.
Sembra che il nuovo Piano prevede l'area per la creazione di un centro commerciale.
Se così fosse è una vittoria del Blog.
Il Blog aveva rilevato già mesi fa come la gente fosse a favore dell'apertura di nuovi grandi punti vendita.
Aveva anche rilevato 'opinione preoccupata dei Commercianti locali.
Vedremo.
Certo il periodo elettorale è particolarmente favorevole al lancio di tali notizie.
(Attenzione perchè la piscina sarà la prossima.....)

All'ufficio Tecnico.
A destra nella sezione "...salviamo il patrimonio comunale..." ho inserito le segnalazioni per l'ufficio tecnico (Servizio Territorio e Ambiente).
Ne aggiungo oggi altre due: 1) Cartello di divieto di accesso girato in via Petrarca (da via del Contò) 2) sfondamento pericoloso della recinzione del complesso scuola elementare-palazzetto dello sport lato area giochi via Toscanini.

Aspettiamo gli interventi.




La Parrocchia e l'Oratorio proseguono nelle attività di rilancio.
E' stato restuito alla Chiesa il Teatro-Cinema (ex-excelsior).
Nelle intenzioni del Don, ci sarebbe la volontà di trasferire nel plesso anche il bar attualmente allocato sotto la casa parrocchiale.
Quest'ultima sarà quindi liberata per i lavori di ristrutturazione tanto attesi.
Tutte le novità sulla nostra Parrocchia sono consultabili sul
nuovo sito , dove si possono vedere anche le immagini degli eventi e dei lavori di ristrutturazione già effettuati.
Sosteniamo questa istituzione, elemento importante della nostra comunità.

Ritiro rifiuti ingombranti.
Ricordo che il Comune ha attivo da tempo un servizio per la raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio.
Il costo è di 20 euro.
Consulta qui come richiedere il servizio

1 commento:

un sannazzarese ha detto...

ad oggi che pencentuale c'e' che venga costruito il centro commerciale?