1 aprile 2011

196 - P.E.C. : Piano di Emergenza è una Chimera


Carissimi, oggi parliamo di sicurezza.
Non quella sbandierata per raccattare qualche voto in più nelle elezioni (sappiate che il primo veicolo promozionale per fare voti è proprio la paura e quindi il tema della “sicurezza”).
Gli esempi politici sono pieni di casi in cui si drammatizza sulla paura quando c’è la campagna elettorale e poi la si minimizza quando si è al governo per non impaurire le persone.
Comunque la sicurezza di cui parliamo oggi non è quella dei furti o di altri reati, ma fa riferimento agli incidenti industriali, le calamità provocate da scoppi, incendi e altro : ricordiamoci sempre che l’area sannazzarese è considerata ad alto rischio industriale.
Guardate il Video : è un incidente in una raffineria spagnola. Se ne trovano vari in youtube di videoclip simili.
Domanda : sapreste cosa fare, dove andare, chi chiamare in caso di crisi ?

Commenti sulle news della settimana a livello nazionale...
Sinceramente sul nucleare non è che io abbia le idée molto chiare.
Questo è poco male, visto che io sono solo un privato cittadino.
Più grave è che nemmeno il governo abbia le idee chiare.
B. & co. erano partito alla grande, rilanciando il nucleare, annunciando la prossima costruzione di 4 centrali.
Adesso, dopo l’apocalisse giapponese, tutto è stato congelato.
Perché ? Il dubbio che la costruzione sia stata annunciata senza le doverose cautele e le analisi del caso è enorme.
Eravamo prima e siamo adesso un paese con larghe zone sismiche.
Eravamo prima e siamo adesso un paese densamente popolato.
Eravamo prima e siamo adesso un paese con forte import energetico.
Eravamo prima e siamo adesso un paese con una classe politica che è tutt’altro che lungimirante…..
Cosa è cambiato ?
Ci saranno mica di mezzo motivi elettorali ???
In attesa di sapere se il nucleare a noi serve, di sapere perché negli ultimi decenni quasi nessun Paese ha più costruito reattori, di sapere la stima del fabbisogno di energia nei prossimi 30-50 anni, di sapere la stima della durata degli idrocarburi attualmente usati dall’Italia (Petrolio in primis),di sapere dove mettere le scorie radioattive. io attualmente non ho elementi per decidere positivamente verso la realizzazione di nuove centrali nucleari.
Inoltre, ricordo sempre che i cittadini nel 1987 anno già votato contro e che resta il dubbio forte sulle nostre capacità in termini di controlli ambientali (leggi competenze, corruzione di pubblici ufficiali e scarsissimo senso civico della popolazione).
(Segnalo che il 17 aprile c'è a Sannazzaro un incontro sul NO al nucleare.
Organizza la Lista di sinistra Per Sannazzaro)

Facciamo i complimenti a Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica.
Pochi giorni a Radio24 (la radio del Sole 24 ore), il corrispondente dagli USA ha detto che è penoso vedere sempre i politici italiani arrivare alle Nazioni Unite accompagnati dall’interprete in inglese, con evidenti perdite di tempo nei colloqui.
Francesi, Olandesi, Spagnoli etc, sono tutti assolutamente autonomi nelle conversazioni in inglese ; gli italiani no.
Tutti, tranne uno, il presidente Napolitano.

Mai come l’altro giorno il Parlamento ha toccato il fondo.
Una indegna gazzarra (verrebbe da dire di stampo fascista) ha oltraggiato il massimo luogo della Democrazia italiana.
Certo, si dirà, la dozzina di delinquenti seduti nei seggi parlamentari (cioè condannati in via definitiva per reati diversi) da tempo hanno coperto di vergogna il parlamento, ma forse l’altro giorno si ancora andati oltre.
Il Ministro La Russa (memore di quanto faceva da giovane…) ha lanciato un Vaffa… al Presidente della Camera i quale, il giorno dopo, a seguito di una ennesima gazzarra è stato colpito anche da un giornale lanciatogli addosso.
Lo dico senza giri di parole : è il prodotto del veleno introdotto in politica dal berlusconismo.
Un modo di intendere la politica e soprattutto le istituzioni orrendo, barricadiero, perennemente conflittuale e oltraggioso delle istituzioni.
Non è un caso che il termine “tifosi” in politica sia stato introdotto con l’arrivo di B. in politica.
E i tifosi per definizione non ragionano obiettivamente, sono assolutamente non obiettivi, partigiani e estremisti nel difendere la propria squadra.
Ma qui non stiamo parlando di calcio, ma di politica.


Da rossonero, vedere Leonardo seduto da mesi sulla panchina dei nemici neroazzurri fa senso.
Sarà però perfino straziante vederlo in panchina durante il derby di domani sera !!
Spero solo di non vederlo esultare.

...Intanto a Sannazzaro settimana ricca di avvenimenti...
L'immagine qui di seguito non è una foto riuscita male.
Non è una foto presa a bassa luminosità.
No... Si tratta di Piazza Cesare Battisti, martedì sera ore 22.00.
Buia, con tutti i lampioncini fuori uso....
Qualcuno in passato scrisse su questo Blog che la "Piazzetta della Chiesa", non andava toccata, non poteva essere oggetto di modifiche urbanistiche, perchè è un luogo caro ai sannazzaresi.
Caro ai sannazzaresi ???
Allora, se è vero che a tanti sta a cuore la Piazza così com'è, che almeno si attivino le luci.




Stanno rifacendo la segnaletica orizzontale in diverse vie.
...Speriamo che si ricordando degli asfalti modello "Camel Trophy".
Via Loreto, Via Toscanini, Via Mongini, Via Vigevano, etc...

Quest'anno il giro del taglio dell'erba delle aree pubbliche è partito in tempo.
Credetemi che già questa è una vittoria, dopo la pena sofferta negli ultimi anni dove proprio sul Blog si è denunciato il costante ritardo in primavera nell'avvio dei tagli periodici dell'erba

Sono stati pubblicati i redditi dei contribuenti italiani.
Ovviamente chi non paga le tasse, non è interessato a tale notizia…..
A proposito di tasse (vi risulta che paghiate ancora l'addizizonale Irpef?)
Credo siano informazioni interessanti per conoscere meglio la realtà.
Ecco il reddito medio per abitante di alcuni Comuni.
Pavia : 45.173 contribuenti, 29.553 il reddito medio
Vigevano : 36.352 numero di contribuenti, 22.480 il reddito medio
Galrasco : 5.894 contribuenti, 20.888 il reddito medio
Mede : 4.162 contribuenti, 20.222 il reddito medio
Ferrera : 650 contribuenti, 20.750 il reddito medio
Sannazzaro : 3.433 contribuenti, 21.573 il reddito medio
Insomma si conferma che Sannazzaro tra i piccoli comuni della Lomellina ha redditi certamente superiori alla media.

Il Gruppo Giovani di AVIS Sannazzaro ha incontrato i ragazzi dell’IPSIA Calvi nell’annuale sessione informativa.
I ragazzi delle classi 4e e 5e hanno appreso l’importanza vitale della donazione del sangue ponendo diverse domande che hanno palesato un notevole interesse.
Alla sessione ha partecipato anche il referente provinciale dell’Associazione amici dei genitori dei bambini leucemici, come ulteriore testimonianza dell’importanza di ricevere il sangue per chi ne ha bisogno

Pensavo all'abolizione all'addizionale Irpef per i cittadini di Sannazzaro.
Sul Blog qualcuno ha fatto presente che l'addizionale è ancora presente nei cedolini degli stipendi.
Allora mi sono andato a rileggere la news pubblicata sul Sito del Comune, alcune settimane fa all'atto della delibera del Consiglio Comunale con la quale si è approvata l'abolizione.

"Si comunica che il Consiglio Comunale, con propria deliberazione del 18.01.2011, ha modificato l'art. 4 del vigente regolamento comunale per l'applicazione dell'addizionale Irpef, nel senso che l'aliquota originariamente prevista, viene azzerata. Pertanto i contribuenti aventi domicilio fiscale nel Comune di Sannazzaro de' Burgondi, non sono più tenuti al pagamento dell'imposta a decorrere dal 01.01.2011."
Questo è il messaggio inserito nelle news del sito del Comune.

Non è (era) forse opportuno inserire anche una nota operativa di spiegazione vs i cittadini ? Siamo sempre in tempo.

A metà aprile riaprirà la stagione del Circolo Tennis Padus.
Quest'anno con la novità di una nuova gestione, un nuovo sponsor (benedetto il libero mercato) e alcune iniziative a contorno del gioco sulla terra rossa.
I campi dell'infrastruttura sportiva, posizionati in via Fornace nella zona sud di Sannazzaro, sono secondo molti collocati in un contesto unico a livello di intera Provincia : nel verde e all'ombra della rigogliosa costa.
Domenica 17 aprile grande inaugurazione

In Via Volta (villaggio Stella) viene attivato il senso unico verso via Voghera.
Una modifica decisa a fine 2009 sentendo i residenti
Mi sembra una buon esempio di democrazia e trasparenza assumere decisooni previo parere di chi vive nella zona (20 famiglie si sono espresse)


News sulle elezioni comunali di metà maggio.

Chiedo scusa, ma quando leggerete queste note può essere (anzi è molto probabile che alcune situazioni siano già superate dai fatti…..
Iniziamo dall’attuale maggioranza, che si presenta alle elezioni orfana di una sua componente.
Come noto l’attuale Vice Sindaco Signorelli, che ha guidato l’amministrazione per oltre un anno dalla scomparsa prematura del Sindaco Bolognese, non è stato candidato alla guida della Lista che esprime l’attuale maggioranza in Comune.
La tentazione da parte di Signorelli e di una dei due coordinatori del PDL (Baldini) di formare una lista è forte, anche perché il nome della candidata a Sindaco è in effetti davvero autorevole e di assoluta valenza : l’attuale assessore provinciale alla cultura, Renata Crotti.
L’altra componente della maggioranza radunata all’insegna della continuità, come noto, manterrà l’attuale nome “Lista Bolognese” e candida a Sindaco Silvia Bellini, indipendente e attuale assessore allo sport e ai servizi alla persona.
Come dicevo settimana scorsa, sembra destino delle amministrazioni di Sannazzaro che in vista delle elezioni siano vittime di spaccature clamorose al loro interno : è avvenuto un paio di volte in passato con le maggioranze di centro-sinistra, accade oggi con la maggioranza di centro-destra.
Una vera e propria sindrome di “fine amministrazione” bi-partisan.

Estendendo lo sguardo fuori dal centro-destra, sembra essere in dirittura di arrivo l’accordo tra la Lista civica Aria Nuova, guidata dal capogruppo in Consiglio comunale Giovanni Maggi, e la Lista che candidò Fazzini a Sindaco nel 2009 (P.D.).
Questione di ore e i giochi saranno probabilmente fatti.

Dal canto suo, la sinistra di Magnani e Trovò pensa come nel 2009 di correre in solitudine, sempre che siano in condizioni di formare la loro squadra.

Esiste poi il “fattore A” : A come Amos.
Cosa farà Schiaretti ?
Farà una lista tutta sua come nel 2009, eventualmente rimpolpata di persone di varia provenienza (De Battista, Scagnelli, Zucca etc.) ?
Oppure, ma è poco probabile, cercherà un accordo proprio con la possibile seconda lista del centro-destra (Crotti, Signorelli, Baldini)?

Certo, conoscendo un po’ Schiaretti, non resterà alla finestra….
Tutte domande che a brevissimo troveranno una naturale risposta nei fatti e nelle scelte degli interessati.

Ai lettori pochi e semplici consigli :
a) utilizzate il dodecalogo del Blog, la bussola per orientarVi seguendo i principi cardine per far cambiare in meglio Sannazzaro,
b) non lasciatevi intortare dalle etichette di partito o dagli slogan di campagna elettorale, ma guardate alla qualità delle persone
c) date importanza non a chi offre pane e salame, ma a chi propone (come scritto settimana scorsa) un vero e proprio Progetto per Sannazzaro
I cittadini meritano un'Amministrazione capace

Infine ricordo che il Blog ospita tutti gli interventi che le Liste e i candidati a Sindaco vogliono pubblicare.
Senza tagli, fraintendimenti e (promnetto...di trattenermi) senza miei commenti.

Veniamo al tema del post.
Due anni e mezzo fa, il Blog (quasi in solitudine) sollevava il tema dell’assenza INCREDIBILE di norme che aiutassero la gente ad assumere un comportamento corretto in caso di emergenza.
24 mesi fa la considerazione, anzi la domanda che avevo posto alle istituzioni era una e semplice “La gente non sa come comportarsi in caso di incidente industriale ?”.
Con l’allora Assessore alla sicurezza, Abela, intrattenni proprio sul Blog un carteggio.
Abela (la cosa debbo dire mi stupì) considerò le istanze da me avanzate e di questo gliene diedi merito.
Ecco la principale nota che l’ex Assessore inviò a Cambia Sannazzaro il 6 dicembre 2008 :
"Egregio Vivaldini,
in relazione alla richiesta di informazioni sul Piano di Emergenza Comunale, facendo seguito a quanto già comunicato, debbo precisare quanto segue:
- il Piano di emergenza Comunale è stato approvato dalla Giunta con deliberazione n. 129 del 23 ottobre 2007;
- il PEC è composto di relazioni, allegati tecnici e cartografici in diverse sezioni: 1) Linee operative Generali; 2) Piano Stralcio Rischio Industriale; 3) Piano Stralcio: Rischio Infrastrutture di Trasporto; 4) Altre Emergenze quali il rischio idraulico, il rischio sismico, le
emergenze sanitarie e quelle zootecniche;
- il suddetto piano di emergenza è stato redatto in conformità alle linee guida della Regione Lombardia DGR 21/02/2003 n. 12200 e suddiviso in linee operative generali, allo scopo di trattare gli aspetti generali relativi al territorio, ai suoi rischi e di descrivere "la macchina
organizzativa" comunale (sistema di comando e di controllo, procedure di intervento) unitamente ad una serie di piani stralcio riservati a diverse tipologie di rischio.
- Ciò premesso per una corretta informazione, è evidente che lo strumento approvato costituisce un importante obbiettivo raggiunto dall´amministrazione comunale ( si tenga in conto che il precedente piano era stato approvato nel lontano 1996) che, però, rappresenta solo il punto di partenza nell´ottica della risposta che l´Ente deve dare in tema di
sicurezza della popolazione, prevenzione dei rischi e protezione civile in un territorio particolarmente caratterizzato come quello di Sannazzaro de´ Burgondi.
A tale proposito e in tale prospettiva, quest´anno si sono poste ulteriori iniziative quali la ristrutturazione della sede del GLPI di Sannazzaro, in fase di realizzazione e completamento, che ospiterà la sala di comando - SALA COM - che dovrà essere dotata di nuova ed
efficiente strumentazione e prevede sale più funzionali ed adeguate per gli operatori e i volontari.
Il prossimo obbiettivo, già in fase di pianificazione e che vedrà la luce nella primavera 2009, è la realizzazione di opuscoli informativi per la cittadinanza preceduti da serate di informazioni sulle caratteristiche del piano e sulle modalità di operatività e di
intervento in caso di eventi rischiosi.
Dare la massima diffusione possibile alle informazioni e notizie di pubblica utilità contenute nel Piano mediante la pubblicazione delle notizie principali nonché delle cartografie fondamentali è l´obiettivo che de ve essere perseguito. "

Riporto il post che include anche i link al carteggio a cui faccio riferimento. www.cambiasannazzaro.blogspot.com/2008/12/piano-emergenza-abela-scrive-al-blog.html

Comunque, della pubblicazione di cui accennava Abela non si seppe più nulla e poi ci furono le elezioni.
E’ con rammarico che a distanza di oltre 2 anni la mia domanda è ancora lì senza risposta :
“La gente sa come comportarsi in caso di emergenza ?”

O meglio, la risposta c’è ed è NO.
Attenzione : non dico se il Piano di Emergenza Comunale , a cui sta lavorando (?) la corrente Amministrazione, è pronto o meno.
Non dico se è stato scritto, pubblicato o cosa altro.
O meglio, è importante che un progetto (appunto il PEC) abbia un obiettivo e una data di termine.In mancanza della data il progetto è inutile.
Io chiedo che la gente sia informata sui comportamenti da adottare in caso di incidente industriale.

E in questo scenario c’è chi si proclama favorevole al nucleare...
Il nucleare può andare bene dove c’è cultura della prevenzione e del rischio.
Ricordo un paio di anni fa a Report (una delle pochissime trasmissioni che guardo sulla TV pubblica) un’inchiesta sulle centrali nucleari francesi.
A parte la consistente presenza di radiazioni nei dintorni, a una famiglia la troupe televisiva chiese se sapevano cosa fare in caso di emergenza.
La famiglia mostrò una brochure con tutte le indicazioni…..

Ecco ci riprovo : chiedo all’Amministrazione “quando la gente verrà informata sul corretto comportamento (chi chiamare, cosa fare, dove andare etc…..) da adottare in caso i emergenza ?”
Esiste una data di conclusione del PEC ?
E quando verrà informata la popolazione ?
E non converrebbe forse relazionarsi con il Comune di Ferrera (abbiamo le identiche esigenze..)




Dal Blog, 20 novembre 2009 (...ma anche 2 aprile 2011...)
"
I vigili devono vedersi in giro, cosa che adesso non fanno, e la gente deve vederli. Dotiamoli di un telefonino, cosi i cittadini possono chiamarli d'urgenza se, ad esempio, notano facce sospette Ecco questo sarebbe un bel segnale di cambiamento"


Nessun commento: