5 gennaio 2011

184 - I nostri soldi : chi Amministra va controllato

Buona settimana a tutti e Buon 2011 !
Il Blog inizia il suo terzo anno solare...

Partiamo nell'anno nuovo, con uno dei cavalli di battaglia del Blog : Il Rispetto per il denaro pubblico, come questo viene speso dai nostri dipendenti (amministratori pubblici) e la nostra incoerenza tra l'attenzione alla spesa quoidiana e il disinteresse per le tasse e per il bene pubblico.

Prima alcune brevi riflessioni sui fatti degli ultimi giorni a livello Italia.
Il "giovane" Fassino (8 legislature in parlamento) si candida per il centro-sinistra a Sindaco di Torino, alla faccia dello spazio da lasciare ai giovani.... (poi ci si chiede perchè Renzi & co si autodefiniscono rottamatori del PD).
Poi segnalo l'ennesimo caso di favoritismo di un altro ministro del governo.
Parlo di Rotondi, ministro per l'attuazione del programma di governo (qualcuno dice che in pratica è disoccupato...) : Ecco cosa ti combina il personaggio
Ma in questo grigiore generale , c'è una buona notizia.
Il Ministro Tremonti ha ripristinato il 5x1000, riservando una cifra vicina a quella del 2009.
L'aveva promesso in un'intervista al "Fatto Quotidiano" e sembra che abbia mantenuto l'impegno.
Il 5x1000, ricordo, è anche ossigeno puro per il no-profit e per i servizi erogati dai volontari.

Veniamo a Sannazzaro.
Intanto Vi invito a aderire al Gruppo Facebook che ho aperto per sostenere l'iniziativa del Comune per assegnare a Sannazzaro il titolo di città.
(Non c'è scelta : o diventiamo città e cambiamo mentalità o non se ne esce....)
Mentre è arrivata anche la prima neve "made in Eni" (riporto le risposte che diede l'anno scorso il Vice Sindaco alle 5 domande del Blog e comunque mi chiedo perchè il tema non sia trattato nella "compensazione"... sulla quale torneremo a breve)
Le ultime news, raccontanto di un
periodo in cui la Polizia Locale sta mettendo con una certa insistenza le multe.
Uno dei punti fermi del Blog è il rispetto delle regole, quindi ben vengano le contravvenzioni e invito l'Amministrazione e la Responsabile della Polizia Locale a non prestare ascolto alle lamentele : chi sbaglia paghi. Ed evitiamo per favore le frasi del tipo "per una volta che ho parcheggiato in divieto.." oppure "a quelli con le targhe CL non mettono le multe a noi si...".
Le regole vanno rispettate e lo so che ricordare questo sacro santo principio in un Paese con una classe politica nazionale indecente è dura, ma bisogna scegliere se vivere in un paese civile o meno.
Ergo un plauso al Comune e alla Polizia Locale, con in testa la sua Responsabile Annalisa Ponti.

Segnalo poi che andando sul sito della Croce D'Oro è possibile leggere:
Anche se ancora non vi è l'ufficialità della cosa, anche se non esiste ad ora un cartello per l'iscrizione in sede ... anche se ... visto che il 24 Dicembre è un Venerdì (la mia notte) e visto che tutti gli anni ci si trova tutti insieme a cenare e festeggiare ... a nome mio e di tutto il turno del venerdì vi chiedo ... accorrete numerosi :-)
Io ringrazio i militi della Croce d’Oro che svolgono la loro opera anche nelle festività, garantendo anche in queste giornate a tutti noi la certezza della loro presenza in casi di emergenza.
Un’eccellenza sannazzarese di cui andare fieri.
A tutti gli amici del Blog un esempio concreto su cui riflettere per dedicare al volontariato parte del proprio tempo libero.

Veniamo al tema del post.
Ho letto che l'Amministrazione dal 1 gennaio eliminerà l'addizionale Irpef.
Una misura promessa al primo punto del programma elettorale e finalmente arrivata.
Gli evasori fiscali resteranno tiepidi, mentre chi paga le tasse non può che essere soddisfatto (...), soprattutto in un periodo di crisi nera come questa (al di là di cosa dice il nostro Capo, l'economia italiana ritornerà ai livelli di pre-crisi solo nel secondo semestre 2015...)
Tuttavia, forse i cittadini non meritano questo regalo.
Ai ragazzini si fanno volentieri i regali quando prestano attenzione ai loro giochi.
Se dovessimo guardare l'attenzione che noi tutti abbiamo avuto negli anni per il denaro pubblico, meriteremmo di vedere le tasse aumentare, non diminuire.
Qualcuno ha giustamente detto recentemente che "l'indifferenza per la cosa pubblica è l'ottavo vizio capitale" e non si può certo affermare che i sannazzaresi siano particolarmente attenti e interessati alla cosa pubblica e ai pubblici denari.
Le foto di questo post testimoniano gli ennesimi calcinacci cadenti da edifici pubblici.
Dopo il Palazzo ASL e il Cimitero, ecco il Centro Polifunzionale Mattei.
Tutti plessi ristrutturati recentemente con i nostri soldi (o con quelli di ENI, ma è uguale perchè avrebbero potuto essere spesi per altre utili opere)

Quello dei beni pubblici per cui si sono spesi soldi pubblici e poi abbandonati e' un elenco che ucciderebbe un toro de solo potesse leggerlo...
Panchine abbandonate a se stesse, rosso stop di via Vigevano inutile (prima c'erano i dossi), fontanelle pubbliche fuori uso (Pza Palestro e Pza Mercato), servizi pubblici di Pza Mercato chuusi da anni, sentiero dell'Erbognetta lasciato andare a se stesso.
E poi il Palco di Piazzale Mainoli (il progettista dovrebbe cambiare mestiere), i lavori al Cimitero da rifare, il soffitto del Palazzo Socio Sanitario che perde i calcinacci.
E poi il Centro Diurno per Disabili, rifatto da poco e già insufficiente (e poi visto da fuori sembra un rudere).
Ma per restare in tema di opere "che urlano vendetta", cosa dire delle strade (mai state così devastate, (venite a vedere quelle del Contò a suo tempo fatte dalla ditta Pecora e subito deteriorate e mi chiedo cosa aspetta l'Amministrazione a intevenire ?) e comunque andante a leggervi la sezione a destra "salviamo il patrimonio comunale" e capirete dove sono andati a finire (leggi "buttati") molti dei nostri soldi.

Facciamo la somma dei soldi spesi male o spesi 2 volte e abbiamo la risposta "dove sono finiti i soldi..."

Prendendo spunto da tutti questi esempi, Vi suggerisco una riflessione.
Andando a fare la spesa al supermercato, comprate un qualsiasi prodotto ? guardate la data di scadenza ? vi sforzate di percepirne la qualità ? fate tesoro di fregature avute in precedenza ?
Mi aspetto che
le risposte alle domande siano nell'ordine : NO, SI, SI, SI.
Avete, giustamente, cura dei vostri soldi, volete spenderli al meglio senza avere fregature e sprechi di denaro.
E allora, perchè quando si parla si soldi pubblici no ?
Dopo tutto i soldi pubblici sono formati dalla somma dei nostri soldi, delle nostre tasse.
Solo gli evasori possono essere disinteressati, ma uno che paga le tasse deve interessarsi..
In passato a Sannazzaro, abbiamo permesso troppo spesso che chi amministrava gestisse i nostri soldi senza controllo e non solo per colpa della loro incompetenza o incapacità, ma anche per colpa del disinteresse di noi cittadini.
Siamo indifferenti a come i nostri soldi vengono utilizzati e questo non va per niente bene.
Quante volte ci siamo incazzati pubblicamente (non nei bar...) per i lavori pubblici fatti con i piedi ?
Quante volte siamo andati in Comune o abbiamo scritto lamentadoci di queste cose ?.
(ripeto, è un nostro diritto visto che chi amministra lo fa pro-tempore e ha la delega a come spendere i nostri soldi !)
Invece troppe volte abbiamo interessato il politico di turno per un favore, una richiesta di agevolazione, un permesso o altro....
Dobbiamo noi per primi fare i cani da guardia verso chi amministra, dobbiamo fare sentire loro il fiato sul collo perchè stanno agendo per nostro conto con i nostri soldi e se vogliono il nostro voto devono guadagnarselo.
Così come il controllore lo deve fare chi è all'opposizione (chi amministra ha il diritto/dovere di farlo come crede, ma chi è all'opposizione ha il diritto/dovere di denunciare le cose che non vanno pubblicamente).
In passato ciò è avvenuto davvero poche volte.
Così come la stampa, spesso troppo superficiale e quasi mai incisiva, se non per riportare i pareri dei politici.
Ecco solo quando Amministrazione, Opposizione, Media e Cittadini svolgeranno ognuno il proprio ruolo potremo vivere in un paese migliore.


La parola ai cittadini. Scrivi a :
cambiasannazzaro@libero.it

La (ex...) Corale della Parrocchia.
Gent.mo Elvio,
guardando il commento sul concerto dei New Trolls e scorrendo il sito web che, confesso, consulto raramente, ho pensato di segnalarti una situazione che in qualche modo ha attinenza con le attività culturali.
Come penso saprai ho diretto per anni il coro polifonico "orbitante" intorno alla Parrocchia.
Appena prima dell'arrivo del nuovo Parroco ho abbandonato l'attività per ragioni personali e, con mia grade soddisfazione, il mio posto fu alloraassunto da Rosalia Carpani che, con grande tenacia e passione, ha continuato a tenere in vita il coro.
La mia soddisfazione, insieme al dispiacere di aver dovuto abbandonare, derivava dalla consapevolezza che tutto il lavoro svolto dal 1994 non sarebbe andato perduto.
Ti assicuro infatti che il lavoro era stato tanto e che il bagaglio tecnico e di cultura musicale accumulato in termini di repertorio e di crescita dei coristi era stato notevole.
Solo chi ha partecipato può rendersene conto appieno.
Ebbene pochi giorni fa, con sommo rammarico, ho saputo che il Coro Polifonico è stato sottoposto a restrizioni tali e fatto bersaglio di atteggiamenti talmente poco amichevoli da provocarne il distacco dalla Parrocchia per la quale, tutti lo sanno, ha svolto la propria attività a titolo assolutamente gratuito per tanti anni con l'approvazione e l'apprezzamenti dei fedeli e della cittadinanza.
Non sono più parte in causa ma mi sento fortemente infastidito dalla vicenda che rischia di mandare all'aria una delle poche realtà del nostro comune che ha per tanti anni "fatto cultura", cosciente dei proprii limiti, in "umiltà", senza grandi sbandieramenti ma con tanto lavoro, spesso di qualità, e soprattutto senza mai nulla pretendere dalle istituzioni e lavorando con il più limpido spirito di volontariato.
Per quanto ne so, ho non informazioni dirette e dettagliate, la situazione descritta è stata provocata proprio da chi è alla guida della Parrocchia.
Non ho parole!
Lascio i commenti e le eventuali precisazioni e commenti ad altri.
Considera questa come una segnalazione sulla base della quale ogniuno potrò fare le proprie riflessioni e forse dare il proprio appoggio a chi tanto ha lavorato e continua, penso, a lavorare.
Mi piacerebbe sapere che a qualcuno importa ancora di queste cose. Intanto qualcosa macherà sicuramente alla prossima Messa di Natale.Cordiali saluti e Buon Natale.
Marco Biandrati
(ex direttore della "Corale Polifonica di Sannazzaro")
_____________
Caro Marco, benvenuto sul Blog.
Ti confesso che non conoscevo il tuo pregresso di direttore della Corale.
Conosco invece, intermediati da conoscenti, i problemi della Corale della Parrocchia (a questo punto ex...).
Tuttavia non ne conosco compiutamente le ragioni e per questo mi astengo dal fare considerazioni.
Mi aggiungo invece volentieri al tuo invito di raccogliere commenti dagli amici del Blog.
Intanto ne aprofitto per linkare un videoclip della "Corale Cieli Immensi" dalla sua performance a San Giorgio il 22/12.
http://www.youtube.com/watch?v=fWDGz6kkwXE

New Trolls, pochi soldi per l'AISLA
Caro Elvio,
ti passo delle notizie sui New T. , che ho sentito per tuo uso.
Quindi aspetta a cantar vittoria.
Certamente è stato un bell'evento e un plauso speciale va agli organizzatori che hanno rischiato in proprio.
Il Comune ha solo dato il patrocinio e l'area. Credo.
Sui New Trolls non mi pare che all'AISLA siano destinati molti soldi, perchè se è vero che c'erano 1100 o 1200 spettatori x 20 = 24.000 €. Spese New Trolls 13.000 Noleggio tendone 15.000 (se fosse stato mantenuto fino a gennaio 18.000.
Ma si era preferito programmarne un'altro che invece pare non ci sarà)
Totale 28.000
AISLA? Pare si siano autotassati gli organizzatori per racimolare qualche centinaio. Indaga.
Andrea Ziglioli
____________
Cantare vittoria ?
Guarda che se mi sentissi cantare ti pentiresti amaramente. Tanto meno, quindi, ho cantato vittoria....
Ma perchè a Sannazzaro dobbiamo politicizzare sempre tutto ?
Non mi sembra di avere detto che il successo di pubblico dei New Trolls sia stato merito del Comune.
Se c'è un merito o un demerito questo va attribuito agli organizzatori.
Non mi sembra di aver accennato a "grandi incassi" per l'AISLA.
Io ne davo una lettura rispetto alla qualità che certe manifestazioni offrono alla cittadinanza.
E credo che per Sannazzaro, aver ospitato una delle più famose band italiane sia stato un grosso risultato.
Mi dicono che hanno staccato 750 biglietti. E comunque gli spettatori erano ben oltre i 1.000
Pochi ? Tanti ?
Se le tue cifre sono vere, AISLA sarà poco contenta.
Avranno fatto male i conti preventivi.
Non saprei.
Perdonami Andrea, lo trovo un commento complessivamente un pò provinciale.

Circolo PD : ABOLIZIONE DEL SERVIZIO DI VACCINAZIONE OBBLIGATORIA PER I BAMBINI
Che la ASL di Pavia, nel delirio di riorganizzazione dei servizi, avesse in progetto di tagliare alcuni importanti servizi era cosa evidente, ma quando questi tagli orizzontali riguardano anche i bambini allora corre l’obbligo di far sentire la propria voce.
Così, da una parte, le Strutture del Servizio Sanitario Nazionale devono somministrare alla popolazione gratuitamente le vaccinazioni obbligatorie, il Ministero della Salute dà direttive alle Regioni affinchè le vaccinazioni facoltative (contro morbillo, parotite, rosolia, influenza, Hib) vengano incluse nei rispettivi Piani Sanitari Regionali e dall’altra si premiano i Direttori Generali e Sanitari delle ASL che tagliano i servizi sul territorio dimostrando la propria capacità di “RISPARMIO”.
Allora il concetto di diritto alla salute e alla prevenzione del bambino, per il quale Stato si fà carico delle spese delle vaccinazioni, garantendo uno strumento di controllo delle malattie fino ad arrivare a debellarle, come è successo per la poliomielite e per la difterite, comincia a venir meno.
Accadrà dunque che le famiglie con bambini di 3, 5 12 mesi e dai 5 ai 15 anni non potranno più usufruire del servizio presso il Poliambulatorio di Sannazzaro ma dovranno recarsi chissà dove per adempiere ad un obbligo di Legge. Perché la miopia dei tagli a tutti i costi non considera il fatto che ci sono SERVIZI che devono andare incontro al cittadino e non viceversa.
Ed è ancor più inconcepibile se si considera il fatto che a Sannazzaro esiste una struttura, a disposizione di un vasto bacino di utenza, sulla quale si sono investiti i soldi di questa comunità per potenziare i servizi al cittadino e non per vederli sparire senza spiegazioni.
Su queste problematiche si sollecita l’amministrazione comunale di Sannazzaro a prendere posizione nei confronti dell’ASL di Pavia: con i tagli indiscriminati si corre il serio rischio di “taglieggiare” i cittadini che hanno il diritto di essere difesi dai propri amministratori.
Graziella Invernizzi
Coordinatore Circolo PD Sannazzaro
________________
Ne avevo parlato un paio di mesi fa sul Blog.
Credo sia l'effetto dei famigerati "tagli orizzontali" della finanziaria.
Si fa davvero fatica a restare sereni : da un lato si tagliano questi (e altri servizi), dall'altro le Provincie non vengono eliminate (un lusso che non possiamo più permetterci) e la proposta avanzata solo pochi giorni fa in Parlamento di tagliare le indennità agli onorevoli è stata bocciata a larghissima maggioranza (ma va ?)

Gli auguri di Giovanni Maggi
AUGURI ANCHE AL BLOG DAL SUO AFFEZIONATO LETTORE ED UN GRAZIE PARTICOLARE AL BLOGGER PER L' IMPEGNO, IL GRANDE SACRIFICIO PERSONALE, L' ATTENZIONE, LA PERSEVERNAZA, LO SPIRITO DI LIBERTA' CHE DEDICA AL SOGNO DI UNA SANNAZZARO MIGLIORE!
Giovanni Maggi
____________
Grazie Giovanni, troppo buono.
Ne aprofitto per segnalare che, soprattutto nelle ultime settimane, mi sono arrivate numerose richieste di inserire indirizzi e-mail per comunicare gli aggiornamenti del Blog (vedi funzione in alto a sinistra).
Credo davvero, e chiedo scusa per l'auto celebrazione, che il blog sia sempre più la piazza virtuale dei sannazzaresi.
Il sogno del cambiamento e di una Sannazzaro diversa può fare tanta strada quanto i miei concittadini riscopriranno l'interesse per il loro paese.

I giovani, l’alcool, lo sballo… la morte.
Praticamente tutti i week end e specialmente a ridosso delle festività ci sono decine di morti e centinaia di feriti in incidenti stradali.
La maggior parte delle persone coinvolte sono giovanissimi tra i 18 e i 25 anni.
Le cause? In prima posizione l’alta velocità, in seconda posizione l’abuso di alcool e in terza posizione io personalmente metterei le strade che ultimamente sono scarsamente manutenzionate (vedi buche e segnaletica orizzontale inefficace).
Ma io mi domando: come mai si danno sempre le colpe alle discoteche, ai ristoranti, ai pub dove scorrono birre e cocktail a fiumi (vi ricordo che tali posti esistono da una vita)? Che siano proprio luoghi di perdizione dove le povere anime dei giovani sono costrette a certe dannazioni (mi sento un po’ dantesco a scrivere cosi)?
Ma cavolo….anche quando ero appena maggiorenne e neopatentato c’erano questi posti….eppure non ricordo incidenti gravi ad ogni week end.
Ma non è che il problema siamo noi, giovani e meno giovani? Avete notato i neopatentati di oggi? Qual è la macchina piu’ scarsa che hanno??
Un Mini? Una Golf? Un BMW? E se guardate bene sono nuove o comunque non piu’ vecchie di 1-2 anni. Io penso che non sia solo colpa dei gestori di pub e simili che hanno venduto, vendono e venderanno ogni tipologia di alcool.
Non è che per caso i giovanissimi hanno troppi soldi in tasca e che quindi ogni week end possono permettersi bevute a go-go?
Mi pare di ricordare che quando ero appena 18enne io e la mia compagnia (eravamo una quindicina tra ragazzi e ragazze) avevamo giusto giusto quei soldi che ci poteva permettere una birra, un panino e le patatine fritte….e dai diciamolo un pacchetto di sigarette da 10 (tranquilli ho smesso taaaanto tempo fa!). E ringrazio mio papà che mi metteva la benzina nel mitico pandino rosso (sti cavoli….era un 750 di cilindrata…..).
Dimenticavo di dire una cosa importante: il cellulare era ancora uno status simbol, costava tantissimo e se lo potevano permettere il libero professionista (e non tantissimi perché esisteva anche quell’apparecchio che ti indicava chi ti stava chiamando che costava notevolmente meno) e l’esibizionista di turno.
Il primi cellulari con la prepagata li abbiamo visti intorno alla metà degli anni novanta.
Beh…ma tornando a noi…..voi cosa ne pensate?
A chi diamo la colpa?
Marco Schena
___________
La colpa ?
Degli italiani, della inesistente cultura per il rischio, la prevenzione e l'educazione civica latitante.
Chiunque varcando le Alpi può constatare come il comportamento sulle strade sia all'estero molto migliore del nostro.
Il tutto in un quadro di zeru-rispetto per le regole.
Quindi giovani colpevoli ?
Si, ma gli adulti sono dei pessimi maestri

Sito internet del Comune : la trasparenza è incompleta
Caro Elvio,
vorrei richiamare l’ attenzione sul fatto che il sito internet del Comune viene aggiornato in modo alquanto approssimativo in merito alle Deliberazioni di Giunta e di Consiglio Comunale. Le Deliberazioni di Giunta mancano totalmente degli allegati che spesso costituiscono le componenti più interessanti ed utili per poter capire le motivazioni che inducono gli Amministratori a prendere certe decisioni, mentre quelle di Consiglio Comunale sono a volte incomplete sia degli allegati che di interi punti all’ ODG.
Sarà pure una casualità, ma mi pare di aver notato che, generalmente, vengono tralasciati documenti (mozioni, interpellanze ecc.) presentate dalle opposizioni.
Per quanto concerne, ad esempio, il Consiglio Comunale del 12.11.10, a cui ho assistito personalmente, è stato scordato in toto l’ ultimo punto all’ ODG (interpellanza presentata dall’ opposizione congiunta) in cui c’ è stato un acceso dibattito sostenuto da Maggi il quale affermava la necessità che fosse quanto prima attivata la “Polizza Anziani” nell’ interesse di tanti Sannazzaresi e sulla base di quanto già realizzato in numerosi comuni italiani.
Prendendo spunto dall’ interpellanza, Maggi paventava inoltre possibili forzature dell’ informazione tramite stampa messe in atto da elementi della maggioranza, riportando casistiche assai circostanziate.
Sarà un caso, ma proprio su “La Provincia Pavese” del 4.01.11 viene pubblicata (credo per la quarta volta in circa un anno e mezzo) la notizia secondo la quale presto sarà resa operativa tale polizza.
E, a proposito di forzature della stampa, sarà pure un caso che lo stesso articolo abbia riportato il seguente testo “Lo stesso tipo di polizza era già stato attivato nell’ estate 2010, con durata semestrale, gratuitamente per tutti i residenti di età superiore ai 55 anni” notizia questa ASSOLUTAMENTE FALSA.
Se qualcuno volesse smentire (il fatto che la notizia sia falsa) invito tutti gli over 55 che abbiano subito “ furti, raggiri, truffe, scippi” dal mese di giugno 2010 in avanti (visto che si parla di durata semestrale dall’ estate 2010) a presentare il conto al nostro comune.
Ma ritorniamo al sito web del nostro comune.
Alla luce di tali incompletezze e parzialità mi chiedo se esso costituisca veramente una proposta valida d’ informazione da cui il cittadino possa trarre elementi oggettivi di giudizio per elaborare la propria opinione.
Gli organismi d’ informazione, specialmente quelli istituzionali, dovrebbero garantire sempre (e maggiormente se ci trovassimo in campagna elettorale) quella ampiezza e pluralità di opinioni che trova espressione nella vera democrazia.
Rodolfo Marinelli
_______________

Pubblicare sul Sito gli allegati delle Delibere sarebbe certamente un elemento di trasparenza verso i cittadini-contribuenti.
E del resto io stesso ho proposto sul Blog alcune funzionalità per fare evolvere il sito del Comune.
Sulla polizza per anziani (che personalmente condivido in pieno) sarebbe interessante che l’Amministrazione fornisca i costi dei premi versati, le caratteristiche della polizza ed il numero di persone che ne hanno beneficiato.
…magari il tutto sul Sito del Comune.

12 commenti:

Marco Schena ha detto...

colgo l'occasione dell'uscita del primo thread del 2011 per augurare a tutti un fantastico Anno!!

Anonimo ha detto...

Caro Elvio, intervengo a proposito della (ormai ex) corale parrocchiale "Cieli immensi" di cui ho avuto modo recentemente di riprendere integralmente il bellissimo concerto natalizio a San Giorgio (!)(tutti i video visibili on line partendo da qui: http://www.sannazzaro.com/amenuvideocieli.htm ).
Che una corale di questa qualità ed esperienza, nata come parrocchiale e quindi con un repertorio in prevalenza di tipo liturgico debba da circa un anno ormai esibirsi SOLO in chiese fuori di Sannazzaro è una cosa che grida vendetta al cospetto di Dio (è proprio il caso di dirlo). Non mi dilungo sui motivi che stanno alla base di questa situazione (motivi che conosco perfettamente, peraltro): spero solo che i sannazzaresi tutti si rendano conto di questa incresciosa situazione e vengano avanzate proposte percorribili (improntate a cristiano spirito di mediazione fra Parrocchia e ex-Corale parrocchiale...) al fine di sanare la cosa, che chiaramente sta ormai sfiorando il ridicolo...

Renato Murelli

ev ha detto...

Caro Renato, intanto il tuo è un commneto che dimostra che c'è interesse eccome per questa istituzione, che confesso conoscevo poco.
Che ci fosse del malumore anche soostenuto mi era giunta voce e in effetti questo carteggio dimostra la fondatezza di tali voci.
Proposte ?
Intanto dare enfasi e pubblicità alla situazione (come avviene ad es sul Blog).Certo questo vuol dire esporsi, ma se qualcuno ha a cuore davvero, come sembra, la siituazione della ex-corale Parrocchiale occorre fare questo passo.

Vittorio Airoldi ha detto...

Mi sembra che il segretario politico cittadino del PD, che si sta sicuramente preparando alle prossime elezioni comunali, come è giusto e lecito, ribadisca dei concetti già espressi all'unanimità in consiglio comunale che si è già impegnato, tre mesi or sono, a fare pressione sull' ASL affinchè venga mantenuto il servizio di vaccinazione per i bambini a Sannazzaro, ma purtroppo pare che al momento nessuno ci senta. Fa bene la Invernizzi a prenedere porsizione, su questo punto di vista siamo tutti d'accordo, sottoscritto compreso che ha due bambini di 9 e 2 anni, ma per cortesia lasciamo da parte la demagogia, ne abbiamo le tasche piene e il paese ha bisogno di altro!!!

Vittorio Airoldi ha detto...

Caro Marinelli la polizza per anziani l'avremmo fatta comunque anche senza l'intervento fuori luogo di Maggi che non perde occasione per deligittimare l'attuale maggioranza dopo la morte del sindaco (MA PER FAVORE). Fatto sta che l'abbiamo fatta e non grazie a Maggi e/o Marinelli. Si vadano piuttosto a rileggere i programmi delle ultime due amministrazione a constatare quanto promesso e mai realizzato: hanno avuto dieci anni di tempo, noi poco più di uno. Si prepara l'ammucchiata e poi si vogliono chiamare ARIA NUOVA........

Anonimo ha detto...

Attenzione mi sembra si stia facendo confusione con aspetti di vita parrocchiale con aspetti di vita sociale/pubblica. Io ritengo vadano distinti i ruoli, (Peppone e don Camillo insegnano),e non ricordo da parte dell'ex parroco particolari coinvolgimenti nella corale.

Maurizio ha detto...

Purtroppo Don Gianluca ha un carattere che si impone sugli altri..... tutto deve girare intorno a lui e al piccolo gruppo di "fedeli" che ha a fianco.
Perchè il coro parrocchiale non può continuare a cantare nelle grandi e piccole occasioni mentre il gruppo con le chitarre non può continuare a suonare la domenica alle 11? Don Gianluca dove stà il problema?
Cerchi di ascoltare di più la voce del Signore...

Cieli Immensi ha detto...

Ringraziamo il maestro Biandrati e tutti coloro che ci hanno voluto dare attenzione e solidarietà. E' evidente che cantare per solennizzare la S. Messa è la nostra massima aspirazione, tuttavia, per conservare e promuovere il patrimonio musicale che portiamo in dote da ormai 20 anni di attività, abbiamo deciso di costituirci in Associazione Culturale, dal nome importante "Cieli Immensi" ( dal titolo di una composizione polifonica del 1700 di
Benedetto Marcello )Vi informeremo sulle date dei nostri concerti e delle S. Messe che altre Parrocchie ci chiederanno di solennizzare.

Cieli Immensi ha detto...

Ringraziamo il maestro Biandrati e tutti coloro che ci hanno voluto dare attenzione e solidarietà. E' evidente che cantare per solennizzare la S. Messa è la nostra massima aspirazione, tuttavia, per conservare e promuovere il patrimonio musicale che portiamo in dote da ormai 20 anni di attività, abbiamo deciso di costituirci in Associazione Culturale, dal nome importante "Cieli Immensi" ( dal titolo di una composizione polifonica del 1700 di
Benedetto Marcello )Vi informeremo sulle date dei nostri concerti e delle S. Messe che altre Parrocchie ci chiederanno di solennizzare.

Anonimo ha detto...

Illuminante l'interveno della Parrocchia sulla corale: "la misura è colma", "gogna mediatica", giochi di parole sulle "orbite" ed i "cieli". Buon sarcasmo, l'ideale per alimentare polemiche. Alla fine rimane solo un pò di tristezza. Chi ha scritto che rimane "senza parole" ha scritto bene.

elvio ha detto...

Volevo solo ricordare che i commenti hanno una valenza se sono firmati.
Altrimenti sono le classiche urla dalla folla o meglio il classico sasso lanciato dal braccio nascosto.
Se davvero si vuole fare un servizio alla causa della Corale oppure si vuole anche solo proporre posizioni costruttive, non si capisce il timore di omettere la firma

Marco Biandrati ha detto...

Ringrazio per il commento che ci viene dalla Parrocchia intorno all'argomento delle Corale e per gli altri commenti e ringraziamenti. Da parte mia posso solo aggiungere che le informazioni in mio possesso non sono state citate per esteso solo per brevità, non per superficialità. Non mi sento certo portatore di contraddizioni e questo è noto a chi mi conosce ed ha collaborato con me. Non posso, è vero, paragonare il periodo della mia direzione di quello che era il "Coro Polifonico di Sannazzaro" con la gestione successiva. Il mio comunque non è un interesse per la questione tale da poter giustificare la richiesta diretta di chiarimenti, ci mancherebbe. Era solo dispiacere, per questo non desidiero e non voglio polemizzare. Ogniuno ha le proprie ragioni e come tali sono da rispettare. Se sono stato mal giudicato pazienza, ciò nulla toglie ne aggiunge al mio disappunto per quanto è avvenuto. Auguro quindi buon lavoro alla corale "Cieli immensi" per la futura attività artistica ed al Rev. Parroco per l'attività pastorale.