1 gennaio 2009

La lezione di democrazia di Fabrizio Trovò


Buone Feste ancora a tutti (resta solo l'Epifania...)

Il primo post del 2009, è un post-spot, ovvero una nota breve che però ritengo importante per il proseguo della piazza virtuale del blog.
Insomma una mozione d'ordine e lo spunto me lo da un commento dell'amico Fabrizio Trovò che riporto:

"Ciao Elvio,
vorrei invitarti ad inserire dei filtri su chi usa il blog solo per dare sfogo alle proprie frustazioni, denigrando persone senza procurare prove, nascondendosi dietro all'anonimato. Non e' accettabile.alcuni giorni fa, ho letto una lettera denigratoria su un politico solo per il fatto di avere familiari che svolgono attivita' imprenditoriali sul nostro territorio, probabilmete la richiesta per una legge sul conflitto d'inteesse ha trovato sostenitori esegeratamente restittivi.

E' di oggi la lettera, sempre rigorosamente anonima dimostrando i propri attributi, che spara all'impazzata su un intervento propositivo fatto da uno stimato concittadino, ritorno all'invito iniziale perche' penso al rischio provocato da simili commenti che azzerano lo scopo di partecipazione al blog allontanando le idee sane ( si firmano) che effettivamente danno spunti per migliorare il nostro paese. un esempio: il semaforo con rilievo della velocita' a Buscarella proposta da una lettrice del blog .
Colgo l'occasione per fare gli auguri di un Buon Anno a tutti i lettori del blog

Carissimo Fabrizio, come sai ci separano diverse posizioni sulle questioni della politica, non solo della nostra Sannazzaro, ma sapevo che eri persona onesta e corretta e mi si consenta di tali tipologie di persone Dio solo sa quanto ce n'è bisogno al giorno d'oggi.
Inoltre tu sei una persona che, dimostrando di stimare Sannazzaro, da tempo ti dai da fare e ti impegni sia in politica che nel volontariato.
Ma oggi, con il tuo commento dimostri anche qualcosa d'altro, di più.
Il tuo scritto si riferisce, evidentemente, al "caso" Abela che riepilogo brevemente.
Un commento anonimo ha accusato l'Assessore Abela di conflitto di interessi per il fatto che esistono attività in paese con il suo stesso cognome.
Ho detto chiaramnte e lo ha detto anche l'amica Mara Perego che qui ringrazio, che certi atteggamenti codardi non servono a niente se non per sfogarsi e gettare letame a dx e sx. Ho detto che i problemi li conosciamo tutti e la differenza la fa il fatto che si ha il coraggio di firmarsi con nome e cognome.
Ho anche detto che non tollererò più certi commenti (prendendomi del censore......proprio io porca puttana che ho lanciato questo formidabile spazio libero di idee) se non firmati e che provvederò a cancellarli.
Quindi pur ricordando che il commento perde il 90% della sua efficacia in caso di anonimato e che provvederò comunque alla rimozione immediata dal Blog di quegli scritti diffamanti, non intendo filtrare alcunchè.
Informo, inoltre, che ho scritto all'Assessore Abela mettendo a sua disposizione lo spazio con le modalità da lui scelte qualora avesse voluto replicare o chiarire il suo parere sulla questione.
Tu, caro Fabrizio, seppure in pubblica e aperta contrapposizione politica con la attuale maggioranza, di cui anche l'Assessore Abela fa parte, con la tua nota hai dimostrato di essere profondamente democratico difendendo lo stesso Abela sulla questione del presunto conflitto di interesse.
Una lezione di correttezza per molti politici e cittadini comuni.
Rinnovo infine l'invito all'Assessore, che peraltro ha già dato modo di apprezzare il Blog e di contribuire con le sue posizioni, a utilizzare questo spazio in caso intendesse intervenire sul tema.


P.S.
A fine dicembre in giunta è passata la delibera che prevede l'accordo tra ENI e Comune per il nuovo impianto di trattamento del vacuum .
Il Comune "intende mantenere un atteggiamento collaborativo al rilascio delle autorizzazioni di spettanza" (come da delibera della giunta): per questo ENI sborserà 330.000 euro.
Riflessione.
Cosa è il vacuum?
Ecco ciò che dice Wikipedia .
Non so che impatto ambientale ha tale impianto, non so se abbatte o aumenta le emissioni.
Mi chiedo? Ma queste autorizzazioni non sarebbe meglio presentarne il contesto ai cittadini? Perchè esiste questa stitichezza dell'Amministrazione a confronto con i cittadini su questi temi.
Si poteva organizzare un incontro pubblico con rappresentanti di ENI e di terze parti al fine di dare la corretta informazione e anche di illustrare come sarebbero stati spesi questi soldi, magari accogliendo suggerimenti e consigli.
Ecco "coinvolgimento della popolazione", un altro limite della classe politica attuale ed un altro punto che ho inserito nell'iniziativa "Programmiamoci", in fase di lancio.



Siamo ad inizio d'anno e oggi sono adirittura 2 le le Good News.

1) Ho visto che il ViceSindaco Fazzini e l'Aministrazione hanno seguito il mio suggerimento di esporre un cartellone con le fasi del progetto di riordno urbano del centro (del resto l'aveva annunciato lui stesso al Blog.
Anche una comunicazione efficace serve alla buona riuscita delle opere e soprattutto a rendere partecipi i contribuenti-cittadini alle realizzazioni pubbliche.

2) Parcheggio l'auto nel Piazzale Mainoli e per arrivarci ho notato i soliti cretini che per risparmiare 30 metri di strada a piedi hanno posteggiato in maniera selvaggia l'auto nell'imbuto di via Bigli, quella che appunto porta al parcheggio di cui sopra.
Dopo aver parcheggiato regolarmente la mia auto ripercorro a ritroso la strada e vedo che finalmente i vigili stanno multando le auto messe in divieto si sosta.
"Complimenti", dico ad uno dei due vigili.
Lui mi guarda tra il sorpreso e l'impaurito.
Da quel suo sguardo ho capito la difficoltà dei vigili nel fare il proprio lavoro e chissà la quantitià di volte che, mentre stavano compiendo il loro dovere per cui sono pagati, hanno dovuto sentirsi magari insultare e assalire verbalmente da chi, non solo è incivile, ma anche un buzzurro e maleducato.
"Eh?" mi dice lui.
"No, dico complimenti sul serio, era ora che mettevate un pò di multe, bravi veramente".
Ecco, carissmi, noi del Blog dobbiamo trasmettere a chi fa il proprio dovere la sensazione che molti cittadini apprezzano il loro lavoro che ha come obiettivo il rispetto della legge e delle regole.
Una roba normale, forse altrove, non da noi ed ecco perchè mi sento di ringraziare qui la polizia locale.

Speriamo che la cosa duri e che la gente capisca che si vive meglio se c'è anche più educazione. E che alla fine, è corretto che chi sbaglia-paghi.

Nel frattempo a tutti i sannazzaresi i mgliori auguri di un felice 2009!

2 commenti:

Marco Schena ha detto...

Mi unisco a Elvio nell'augurare un fantastico 2009 a tutti quanti!

pietro ha detto...

Sul cosiddetto "caso Abela"mi ricordo che quando l'avv.Gaetano Abela fu nominato nel 2004 assessore all'edilizia privata un'esponente dell'attuale maggioranza mi disse:"hanno messo il topo a guardia del formaggio...",ma al di la' della battute,vorrei sapere perche' i conflitti di interesse debba averli solo Berlusconi,ed in secundis bastava nominare il dr.Abela ad un altro assessorato...Detto questo,devo riconoscere che il suddetto Abela,per quanto io sappia,non ha mai approfittato della propria posizione per "pilotare"alcunche';del resto era troppo esposto e nel mirino di tutti;quando espressi le mie perplessita' alla maggioranza opo la nomina mi si rispose: "eh si',le critiche sono gia'
arrivate,"ma non mi si motivo' tale scelta.In ogni caso si tratta di una discussione di retroguardia (l'attuale giunta e' a fine mandato);ne giudicheranno gli elettori.
Pietro Signorelli