19 gennaio 2009

Finalmente al via la raccolta differenziata porta-a-porta. Tuttavia...


Buona giornata a tutti.

Oggi parliamo di rifiuti o meglio della raccolta differenziata.
In molti comuni lombardi e del nord, la raccolta dei rifiuti avviene seguendo il concetto del porta-a-porta: secondo un calendario vengono definite le giornate in cui i cittadini devono esporre i diversi contenitori per la raccolta dei diversi tipi di "rudo".
Anche a Sannazzaro, finalmente, da domani 20 gennaio parte in via sperimentale per alcune vie del centro la raccolta a domicilio dei rifiuti.


In provincia di Pavia, in Lomellina in particolare, siamo molto indietro e Sannazzaro non fa eccezione. Da noi nel 2007 la raccolta differenziata è persino scesa a poco più del 22% (il Blog l'ha scritto in beata solitudine quasi 3 mesi fa !!! .)
Siamo fuorilegge, in quanto la legge prevede di raggiungere il 35%.
Buone news, quindi, e rimando alle
informazioni che il Comune ed il Clir hanno redatto per conoscere le modalità del servizio e le vie del paese interessate.
Speriamo che l'esperimento funzioni e che il porta-a-porta si estenda a tutte le zone del paese.

Dobbiamo crederci nella raccolta differenziata.
Fateci caso: le realtà dove esiste un'alta percentuale di raccolta differenziata sono quelle progredite, evolute, dove il senso civico è maggiormente sentito e la comunità partecipa con l'amministrazione in una gestione "civile" dei rifiuti.
Sia chiaro, la raccolta differenziata non porterà, almeno inizialmente, ad alcun beneficio economico e questo non incentiva certo il fenomeno.

Tuttavia è un dovere morale per Amministrazione e cittadini incrementare il rudo destinato al riciclo rispetto a quello indirizzato all'inceneritore di Parona che, anche se chiamato termovalorizzatore, inquina eccome.
E' leggittimo attendersi che tutte le forze politiche spingano perchè la differenziata porta-a-porta decolli bene.
Come funzionerà?
Ogni cittadino, proprietario singolo o a livello di condominio, sarà quindi tenuto a esporre nei giorni fissati i diversi tipi di rifiuto in sacchetti con colori diversi.
Dovrà far attenzione a non inserire rifiuti diversi da quelli previsti e quindi il sacchetto promiscuo è fuori legge.

Un passo in avanti in termini di senso civico.
Però.....

L'uomo che indossa dei guanti, sta rovistando nel contenitore del vetro e delle lattine esposto dal proprietario di uno stabile.
L'uomo nota che nel bidoncino verde c'è anche della plastica. Dovrebbero esserci sono vetro e lattine.
L'uomo prende nota del numero civico e del proprietario e consegnerà tali informazioni a chi è preposto a comminare la giusta sanzione per chi non rispetta la differenziazione dei rifiuti.
Ecco, questa è una scena che non vedremo a Sannazzaro.
Domanda: come si obbliga la gente a rispettare le regole?

Sopratutto come si obbliga le gente a rispettare le regole in un Paese in cui il senso civico è spesso sotto le scarpe?
Con le contravvenzioni.
Risposta esatta.
Ma non a Sannazzaro!!
Siamo alle solite con il tema della legalità.

Durante un'assemblea pubblica, durante la quale i rappresentanti del Comune presentavano la lodevole e giusta iniziativa, sembra che sia emerso il fatto che da noi non saranno previste multe. Non sto scherzando!!
Del resto anche nelle info sopra citate, non c'è traccia di contravvenzioni.
E' un fenomeno meritevole di essere analizzato da studiosi ed esperti : perchè a Sannazzaro esiste questa tradizionale forma di "stitichezza" in fatto di rispetto della legalità e delle regole?
Se un condomino o un proprietario singolo noteranno il sacchetto del vicino con dentro di tutto e questi non pagherà un centesimo di multe, secondo voi il cittadino onesto si sentirà stimolato al comportamento corretto oppure farà anche lui il menefreghista.

Perchè non si mettono le multe?
La risposta potrebbe essere che, in corrispondenza con le elezioni comunali, la politica non vuole pregiudicare (ulteriormente...) il rapporto con i cittadini.
Ma tenuto conto che tale atteggiamento di permissivismo e di tolleranza-massima prosegue da anni, ho idea che la cosa non sia finalizzata al mero consenso elettorale, ma è proprio insito nel patrimonio genetico di chi ci governa.
Parliamo di tutto ma non di multe.
Qualcuno sa spiegarmi il perchè?

Chiudo, comunque, ribadendo la giustezza della scelta del Comune di avviare la raccolta porta-a-porta che, tra gli altri vantaggi, ha anche quello di ridurre notevolmente i cassonetti dei rfiuti dalle strade.



1) Da settembre il paese è un fermento di lavori: nuovi arredi urbani in centro, nuovi asfalti anche nelle zone più periferiche, nuovi parcheggi etc..

"Si avvicinano le elezioni", molti commentanto e così l'Amministrazione spara tutte le cartucce e qualche fuoco di artificio per attrarre i cittadini.
Stesso commento per l'inaugurazione del Centro Polifunzionale Mattei, presentato al pubblico ad aprile alla vigilia della elezioni politiche.

Qualche giorno fa parlavo con un conoscente, che vive in un comune del milanese, e che frequenta l'ambiente politico locale.
Mi raccontava che la sua Amministrazione comunale ha lanciato una gara per la fornitura di un software per la gestione delle spese.
Attenzione, non un programma per il normale controllo di gestione o della contabilità.

No. Il software permette di gestire le spese sulla base dei punti indicati nel programma pre-elettorale, di valutarne e monitorarne la realizzazione e di ... programmare gli investimenti sulla base delle varie scadenze elettorali (politiche, europee e amministrative)
Non c'è da scandalizzarsi quindi se in zona elettorale le amministrazioni si diano da fare per dare visibilità concreta al proprio operato.
In pratica, non viviamo su Marte, nessuno scandalo.
Si può senz'altro eccepire la questione dal punto di vista morale (anche se la politica in Italia di morale sembra avere ben altro di cui preoccuparsi).
Si tira la cinghia fino agli ultimi mesi e poi, quasi per incanto, spuntano i soldi e quindi i lavori.
Per onestà va detto che questa Amministrazione alcuni lavori li ha realizzati o sono in itenere da tempo.
Certo negli ultimi mesi c'è stato un sostanziale incrementeo delle opere messe in cantiere.
Credo che faccia parte della competizione politica.

2) Riporto una nota dell'amico Giuliano Barbierato.
"Caro Elvio,
come promesso eccomi, nuovamente, ospite nel tuo Blog.
Ti ringrazio per la tua ospitalità e per il tuo cordiale saluto di benvenuto.
Considerando la tua iniziativa un valido strumento "nelle mani dei Sannazzaresi" vorrei proporre, a te e a tutti i Sannazzaresi, una piccola ma significativa iniziativa.
Mi spiego: Come tutti sappiamo fra pochi mesi saremo tutti chiamati ad eleggere il nuovo Sindaco ed i Cosiglieri Comunali. Attualmente non sono in grado di prevedere quante liste saranno in lizza e quali siano i canditati sindaci su cui porre la nostra attenzione. ( ritengo che ad oggi è molto prematuro fare qualsiasi previsione)
Però, penso non sia prematuro, pensare sin da oggi quali siano i problemi più urgenti che il nuovo Sindaco dovrebbe affrontare.
So benissimo (per esperienza personale) che le difficoltà della nostra comunità vengono vissute con intenti e pareri molto diversificati e che il problema di un cittadino, non necessariamente, è un problema per altri cittadini.
Allora, mi chiedo, perchè non lanciare una iniziativa dove ogni libero cittadino può elencare (a suo insindacabile parere) quali siano le priorità che il futuro sindaco deve necessariamente affrontare, e siccome prevedo le molteplici richieste che ognuno di noi potrebbe elencare propongo di esporre in modo chiaro ed esplicito quali siano le 7 priorità di cui necessita oggi la nostra comunità. ( richiamandoci alla mitologia immaginiamo che il nostro futuro Sindaco sia il nostro Ercole e che egli, una volta eletto, debba affrontare le 7 fatiche per migliorare veramente la nostra Sannazzaro e guadagnarsi la stima e la fiducia di tutti noi)
Ritengo che sia poco costruttivo che ognuno di noi esponga la propria "Lista della Spesa" senza limiti e senza un criterio.
Mentre un elenco, condiviso, semplice, chiaro, ma sopratutto in ordine prioritario, penso possa risultare un valido stumento per chiunque occuperà la prossima poltrona di Sindaco.
Per una volta cerchiamo di essere veramente cittadini responsabili e maturi. Ognuno di noi, è si libero di avere le proprie opinioni, ma abbia anche il "coraggio" di indicare quali sono a suo giudizio le "prime 7 fatiche" che il futuro Sindaco dovrebbe necessariamente affrontare.
Ti ringrazio per la tua cordiale ospitalità e fiducioso nel poter contibuire al nostro futuro di Sannazzaresi, ti saluto con affetto.
Giuliano Barbierato"

Caro Giuliano, hai perfettamente colto lo spirito del Blog.
I cittadini in rete discutono, dibattono e propongono.
I cittadini devono costruire il programma politico per chi deve governare.
Aiutiamo i politici e le liste a conoscere cosa vuole la gente, quali sono le priorità del paese.
Ecco perchè ad inizio anno ho pubblicato le
due nuove iniziative del blog: "Il Sindaco perfetto" e "Programmiamoci".. Nella sezione a destra del Blog si può accedere alle due tabelle.
Sono in versione di bozza e entro fine mese pubblicherò le versioni definitive.
Sono già diversi i cittadini che mi hanno scritto dicendo di inserire modifiche o per dare suggerimenti.
Sopratutto
Programmiamoci è il primo tentativo di attivare la lobby dei cittadini.
Il blog ed i cittadini orientano il voto!!!!.
La tabella definitiva sarà sottoposta a chi s candida.
Successivamente verranno comparati i punti evidenziati dal Blog (attenzione non solo problemi... sarebbe troppo facile, ma anche le soluzioni...) con quanto scritto dalle liste nei programmi.
Il Blog darà un rating ad ogni lista, suggerendo ai lettori chi votare e chi far votare.


Spero di rcevere anche le tue considerazioni.




Domenica si svolgerà la 25a "Marcia della Merla", organizzata dallo straordinario Gruppo Podistco AvisAido.
Un'altra prova di organizzazione che da lustro a Sannazzaro ed ai sannazzaresi.
La campagna lomellina e sannazzarese in particolare accoglierà, come già in occasione delle altre manfestazioni messe in campo da Pablo, William, Luciano e co., centinaia di partecipanti da tutta la provincia e dalla regione.
Tutte le info sul sito del Gruppo Podistico.

Vi saluto, alla prossima e continuiamo a diffondere il Blog.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

concordo
fare la differenziata è un segnale di sviluppo
speruma.....

Marco Schena ha detto...

Si puo' leggere qualcosa in piu' che spiega bene come funziona?
Non ho capito bene.....ma ogni famiglia verrà dotato di raccoglitori diversi?

Elvio Vivaldini ha detto...

Ho messo nel post il link con il sito.

Eccolo.

Sono in giro anche dei volantini.
Tuttavia se non abiti nel perimetro indicato non sei interessato al momento.
In ogni caso esistono bidoncini di colore diverso (carta-alluminio, vetro, umido, secco).
Ogni rifiuto ha una data di raccolta.
Come accade in molte altre realtà.
Spero che òa sperimentazione vada bene e che si estenda a tutto il paese.
Dobbiamo crederci nella differenziata che, oltre a preservare il nostro ambiente, è una conquista del senso civico.

Anonimo ha detto...

Questa è solo una prova per vedere se funziona l' account google.
Grazie

Anonimo ha detto...

ma in raffineria fanno la raccolta differenziata? nei posti fumo vedo i cesti dei rifiuti pieni di bicchieri di platica, lattine di alluminio e cartoncini delle merendine.....tutto insieme!! Quintali di rifiuti al giorno.....fate vobis!